Ferrotramviaria
Ferrotramviaria
Politica

Treni sulla tratta Bari-Barletta, Dibari: «Ancora niente per i disservizi»

La consigliera regionale pentastellata chiede nuovamente interventi decisi da parte della giunta Emiliano

La consigliera regionale pentastellata, avv. Grazia Di Bari, torna a chiedere nuovamente interventi decisi da parte della giunta Emiliano per la Ferrotramviaria e per le problematiche legate ai disservizi presenti su questa importante tratta ferrata.

"Il 9 gennaio 2018, un anno fa dopo mia insistente richiesta, l'unica a chiederlo, si svolgeva in Regione un Consiglio Monotematico sulla situazione del trasporto pubblico pugliese. L'esigenza di risolvere i numerosi problemi dei viaggiatori, nasceva dopo l'incidente avvenuto il 12 luglio 2016 sulla tratta Andria-Corato e per i continui disservizi che avevano portato il M5S a mobilitarsi sul territorio e raccogliere oltre 2000 firme, affinché assessori e regione si destassero dal loro torpore.

Purtroppo è storia che prima Nunziante e poi Giannini nulla hanno fatto di concreto per risolvere i problemi di sicurezza, di mancanza di autobus e treni. Insomma i viaggi della speranza sono rimasti tali. O meglio, una cosa è stata fatta ed è stata loro preoccupazione prorogare la concessione per altri 10 anni a Ferrotramviaria.

Oggi, a distanza di un anno, leggo che l'assessore Giannini finalmente si preoccupa di richiamare Trenitalia per i disservizi causati ai pendolari della linea regionale. Non posso che essere contenta, finalmente si muove qualcosa e ci si mette dalla parte di chi viaggia. Qualche domanda però vorrei farla: perché solo ora? E perché non interviene anche sulla tratta Barletta-Bari gestita da Ferrotramviaria? Forse perché siamo prossimi alle elezioni regionali?

Chi viaggia sui treni della Ferrotramviaria non sono forse studenti e pendolari con le stesse esigenze? O per l'assessore esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B? Come mai rimangono inascoltate le tante lamentele e le denunce che quotidianamente vengono rese pubbliche anche sui social?

Dobbiamo invertire la rotta e immaginare una Puglia migliore e spero solo che voi pugliesi non vi facciate prendere in giro. #IoNonMollo", conclude la consigliera regionale pentastellata.
  • Ferrovie Bari Nord
Altri contenuti a tema
1 Disservizi Ferrotramviaria, Grazia Di Bari  del M5S replica a Giannini Disservizi Ferrotramviaria, Grazia Di Bari del M5S replica a Giannini «Perché non ha risarcito i pendolari come prevede la legge?»
Disservizi trasporto ferroviario, multa da 82mila euro per Ferrotramviaria Disservizi trasporto ferroviario, multa da 82mila euro per Ferrotramviaria L'assessore regionale Giannini ha comunicato l'applicazione delle multe per l'esercizio 2017
Disastro ferroviario, in aula la parola alla difesa degli imputati Disastro ferroviario, in aula la parola alla difesa degli imputati La decisione del Gup prima di Natale. L'Astip intanto pubblica delle carte su Facebook
Cambia il capolinea di Barletta della Ferrotramviaria - Aggiornamento Cambia il capolinea di Barletta della Ferrotramviaria - Aggiornamento Trasferimento revocato in seguito ad un confronto con il Comune
3 Strage Bari-Nord, richiesta di non luogo a procedere per il capotreno sopravvissuto Strage Bari-Nord, richiesta di non luogo a procedere per il capotreno sopravvissuto Stessa richiesta anche per altre 4 persone; si torna in aula giovedì
1 Disastro Bari Nord, il Ministero accusa la Regione Disastro Bari Nord, il Ministero accusa la Regione La prossima udienza si terrà l'8 novembre
1 Processo Ferrotramviaria, Regione Puglia esclusa dai responsabili civili Processo Ferrotramviaria, Regione Puglia esclusa dai responsabili civili Presto saranno note le richieste di rito abbreviato
1 Strage treni Bari Nord, i comuni di Andria, Corato e Ruvo saranno parti civili Strage treni Bari Nord, i comuni di Andria, Corato e Ruvo saranno parti civili Rigettate le richieste di sei associazioni e inammissibile quella del Codacons
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.