Slot Machines
Slot Machines
Cronaca

Scommesse illegali, la Finanza sequestra due slot e denuncia il proprietario

Doppio intervento a Barletta e a Terlizzi contro il gioco clandestino

Giocare sì, ma sempre nel pieno rispetto della legalità. E' questo il principio cardine da cui sono partiti i finanzieri del Gruppo Barletta e della Tenenza di Molfetta per l'avvio di specifici controlli tesi all'individuazione di locali aperti al pubblico che sviluppano e favoriscono forme di gioco irregolare e clandestino. In particolare, le Fiamme Gialle, anche con l'ausilio dei funzionari dell'Agenzia Autonoma dei Monopoli di Stato, hanno proceduto al sequestro in Barletta di due apparecchi da intrattenimento (c.d. New Slot) che il titolare di un bar aveva pensato bene di non collegare alla rete telematica dei Monopoli di Stato. Appurata l'illecita condotta, il soggetto è stato denunciato alla Procura di Trani anche perché raccoglieva scommesse senza essere autorizzato.

Sempre nel settore delle scommesse sportive non autorizzate, in Terlizzi le Fiamme Gialle della Tenenza di Molfetta hanno posto sotto sequestro p.c., monitor, stampanti, palinsesti, cedole di gioco e contanti rinvenuti all'interno di due centri per scommesse sportive on line che operavano illegalmente per conto di allibratori esteri (austriaci e maltesi). Elevate anche sanzioni amministrative per decine di migliaia di euro per la violazione delle norme del c.d. "Decreto Balduzzi" volto a contrastare quelle forme di dipendenza dal gioco, conosciute con il nome di "Ludopatia". Infatti, sulle cedole di gioco veniva riscontrata l'assenza delle formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi con vincite in denaro. All'esito di tali attività venivano denunciati alla Procura di Trani i tre gestori dei due centri scommesse ed un avventore, ritenuti, a diverso titolo, colpevoli dei reato di partecipazione all'illecita attività di scommesse e raccolta e/o accettazione abusiva del gioco e delle scommesse.

In entrambi gli interventi, la Guardia di Finanza ha appurato come gli allibratori non avevano aderito alla procedura di regolarizzazione ed emersione disciplinata dalla Legge di Stabilità 2014 che aveva previsto, per gli operatori che offrono scommesse con vincite di denaro in Italia per conto proprio ovvero di terzi anche esteri, un regime transitorio di regolarizzazione in virtù del quale sarebbe stato riconosciuto il diritto di gestire la raccolta.
  • Sequestro
  • Guardia di Finanza
  • Gioco d'azzardo
  • Illegalità
Altri contenuti a tema
Prosciutto e prosecco rubati, maxi sequestro ad un 50enne di Barletta Prosciutto e prosecco rubati, maxi sequestro ad un 50enne di Barletta I finanzieri hanno intercettato l'uomo durante i controlli in strada per l'emergenza Coronavirus
1 Coronavirus, a Gorizia la frode dell'igienizzante prodotto a Barletta Coronavirus, a Gorizia la frode dell'igienizzante prodotto a Barletta La Guardia di Finanza ha sequestrato oltre 1600 flaconi privi dei requisiti di legge
1 Coronavirus, sequestrati oltre 5 mila articoli sanitari nelle province di Bari e BAT Coronavirus, sequestrati oltre 5 mila articoli sanitari nelle province di Bari e BAT Si tratta di prodotti posti in commercio con modalità fraudolente e truffaldine
Mercato settimanale, sequestrata merce contraffatta dalla Polizia locale di Barletta Mercato settimanale, sequestrata merce contraffatta dalla Polizia locale di Barletta L'operazione eseguita questa mattina durante lo svolgimento del mercato settimanale
Conclusa l'operazione Mercato Globale: sanzioni e sequestri di prodotti ittici Conclusa l'operazione Mercato Globale: sanzioni e sequestri di prodotti ittici Dall'inizio dell'anno sono state ritirate dal mercato circa 7 tonnellate di prodotto ittico potenzialmente pericoloso per la salute degli acquirenti
La Guardia di finanza sequestra beni immobii a Barletta La Guardia di finanza sequestra beni immobii a Barletta Il valore supera il milione di euro
Da Barletta a Napoli, il viaggio della merce contraffatta Da Barletta a Napoli, il viaggio della merce contraffatta La Guardia di Finanza ha messo i sigilli a oltre 4mila capi di abbigliamento falsi di note griffe
Barletta al centro di una inchiesta della Finanza sul black market Barletta al centro di una inchiesta della Finanza sul black market Sequestrato un locale commerciale in cui veniva esercitata l'attività di exchange di Bitcoin
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.