Renato Virgilio Libro
Renato Virgilio Libro
Eventi

Renato Virgilio, vita ed opere di un musicista

I valori ci sono, bisogna riscoprirli. La conferenza di presentazione è stata corredata da una mostra documentaria

Elezioni Regionali 2020
Questa mattina nella Sala Rossa del Castello Svevo è stato presentato dall'Istituto Musica Judaica il libro "Renato Virgilio – vita e opere di un musicista", promosso e patrocinato dall'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia.

La conferenza di presentazione, organizzata in collaborazione con il Comune di Barletta, è stata corredata da una mostra documentaria intitolata "Renato Virgilio, un musicista italiano nella Germania delle due Guerre", allestita nell'antingresso della Sala Rossa. Hanno presenziato la riunione il presidente dell'Istituto Musica Judaica Grazia Tiritiello, Renato Russo, editore della casa editrice Rotas, e i due autori del libro, il direttore d'orchestra Paolo Candido e il pianista Francesco Lotoro, entrambi barlettani. Questi due autori, nel 50esimo anniversario della morte di Virgilio, si apprestano a promuovere l'arte di questo grande musicista in un libro che può essere definito una "ricerca musicale della Shoa". Una ricerca di materiale storico lunga e articolata presso i diversi luoghi in cui l'irrequieto artista ha vissuto, che vanno dagli archivi della Svizzera a quelli della Germania, dalle testimonianze raccolte a Tortona alla Biblioteca S. Loffredo di Barletta, dove un' impiegata ha per caso scoperto del "materiale nascosto e abbandonato" riguardante l'artista.

Nato a Barletta il 27 agosto 1879 e deceduto a Wiesbaden il 27 giugno1959, Renato Virgilio è stato molto legato alla sua città natia, dove vivevano i suoi amici, genitori e parenti. Visse nel periodo più cruciale dell'opera lirica aderendo al linguaggio verista ma con inedite capacità di utilizzo e respiro del materiale vocale, orchestrale e corale mutuate sia dalla sua solida formazione presso la scuola napoletana che dalla grande lezione di Alberto Franchetti. Durante la presentazione è stata letta anche una lettera dell'assessore Silvia Godelli, che si è complimentata per il lavoro svolto dai due autori, e si è conclusa con i ringraziamenti del Prof. Lucio Galante, docente di Storia dell'Arte Moderna presso l'Università del Salento, nonchè nipote di Renato Virgilio. Un libro dove la biografia si intreccia con gli eventi storici e la guerra che nel'900 ha sconvolto l'Europa. Un modo per celebrare e ricordare degnamente la musica di Renato Virgilio, un grande artista conosciuto soprattutto per la sua opera in due atti "Jana", che in vita non ha raggiunto la fama dovuta, probabilmente anche a causa del suo "caratteraccio".

La musica vive nell'aria, e se non la facciamo vivere nessuno potrà mai fruirne.
12 fotoRenato Virgilio, presentazione libro
Renato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libroRenato Virgilio, presentazione libro
  • Conferenza stampa
  • Musica
  • Renato Russo
  • Grandi artisti
  • Francesco Lotoro
Altri contenuti a tema
2 Barletta agli Emmy Awards con la musica concentrazionaria di Francesco Lotoro Barletta agli Emmy Awards con la musica concentrazionaria di Francesco Lotoro Il documentario girato in città dalla CBS candidato nella categoria "Outstanding Arts, Culture and Entertainment"
Jova Beach Party, «oggi, un anno fa, Barletta» Jova Beach Party, «oggi, un anno fa, Barletta» Con una foto dal cielo il ricordo dell'evento più grande dell'estate barlettana 2019
“Da Bach a Rach" il barlettano Frezza racconta i grandi con disincanto “Da Bach a Rach" il barlettano Frezza racconta i grandi con disincanto «Spero di poter presto presentare il mio nuovo progetto in pubblico, per ritrovare finalmente dal vivo i miei lettori»
Primo Maggio con Viva, doppio appuntamento in diretta Primo Maggio con Viva, doppio appuntamento in diretta La mattina musica e approfondimento con “Prima di Maggio - Viva il lavoro”, nel pomeriggio l’inedito show “Mai dire Primo Maggio”
I Moderat tra i vinili: alla scoperta della trilogia metropolitana I Moderat tra i vinili: alla scoperta della trilogia metropolitana Tra le tracce degne di nota per Luigi c'è: "Let in the Light"
"In the end" dei Linkin Park: in un attimo di nuovo il 2000 "In the end" dei Linkin Park: in un attimo di nuovo il 2000 Un "cane nero" pian piano consuma la figura carismatica di Chester Bennington conducendolo all'incontro con una "vecchia amica"
5 aprile 1994: muore Kurt Cobain dei Nirvana 5 aprile 1994: muore Kurt Cobain dei Nirvana Il gruppo diede voce al disagio e all'apatia di un'intera generazione: la generazione X
“La Moldava” di Bedrich Smetana: Come sulle montagne russe “La Moldava” di Bedrich Smetana: Come sulle montagne russe La melodia si fa danzante e immagino sempre delle dame impegnate in un ballo con i loro compagni in una maestosa corte
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.