La Polizia di Stato ferma due rapinatori a Barletta
La Polizia di Stato ferma due rapinatori a Barletta
Cronaca

Rapina, lesioni personali e ricettazione: due persone fermate a Barletta dalla Polizia

Entrambi i cittadini marocchini risultavano inottemperanti al decreto d’espulsione

Nell'ambito degli specifici servizi di controllo del territorio tesi a contrastare i reati predatori, i poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto di due cittadini marocchini, di 34 e 39 anni, pregiudicati, ritenuti responsabili di rapina, lesioni personali e ricettazione.

I poliziotti della Squadra Volante, la scorsa notte alle ore 01.30, sono intervenuti nei pressi della stazione ferroviaria di Barletta a seguito di una rapina ai danni di un cittadino pakistano residente ad Andria; l'uomo era stato minacciato da due persone, armate di coltello, che si erano impossessate di 100 euro e di un telefono cellulare.Durante l'intervento i poliziotti hanno individuato una seconda persona, un ragazzo senegalese che dorme in stazione, che aveva subito un tentativo di rapina commesso dagli stessi aggressori. L'uomo ha raccontato che, dopo una colluttazione, i due hanno desistito e si sono allontanati per poi tornare dopo circa 10 minuti: lo hanno aggredito mentre riposava, colpendolo con calci e pugni, per poi allontanarsi dopo essersi impossessati della sua felpa.

I poliziotti, che hanno anche visionato le immagini delle telecamere di video sorveglianza della stazione, hanno rintracciato uno dei due rapinatori, il 39enne, che celava il coltello utilizzato per commettere la prima rapina.

A seguito di un controllo all'interno della vecchia distilleria, dove il rapinatore ha dichiarato di dimorare, è stato rintracciato anche il suo complice, trovato in possesso della felpa rubata al cittadino senegalese e di due telefoni cellulari, tra cui quello rapinato al cittadino pakistano. Entrambe le vittime sono state successivamente rintracciate e condotte presso il Commissariato di P.S., dove hanno sporto denuncia.

Da successivi accertamenti è risultato che entrambi i cittadini marocchini risultavano inottemperanti al decreto d'espulsione; il 34enne era anche destinatario di un ordine di carcerazione, emesso dalla Procura di Salerno, in quanto doveva espiare la pena di 9 mesi ed 8 giorni di reclusione per una precedente rapina. I fermati sono ora ristretti presso il carcere di Foggia.

In corso accertamenti per rintracciare il proprietario del secondo telefono cellulare trovato in possesso dell'arrestato.
  • Polizia di Stato
  • Rapina
  • Aggressione
Altri contenuti a tema
ANPS, un anno al fianco di Barletta tra emergenza e controlli ANPS, un anno al fianco di Barletta tra emergenza e controlli Il bilancio delle attività 2020 da parte dell'Associazione Nazionale Polizia di Stato
Droga nascosta in una scatola di scarpe, arrestato a Barletta Droga nascosta in una scatola di scarpe, arrestato a Barletta La Polizia di Stato ha anche denunciato un 60enne per detenzione abusiva di armi e munizioni
Rapina a una ditta di metalli preziosi, in arresto un barlettano Rapina a una ditta di metalli preziosi, in arresto un barlettano Il fatto di cronaca è avvenuto lo scorso 24 settembre a Cassola, in provincia di Vicenza
1 Assembramenti in luoghi chiusi, droga e rapina: in azione a Barletta la Polizia di Stato Assembramenti in luoghi chiusi, droga e rapina: in azione a Barletta la Polizia di Stato Quattro interventi nei giorni scorsi da parte degli agenti
Rapinarono un "Compro oro e argento" di Corato, condannato un barlettano Rapinarono un "Compro oro e argento" di Corato, condannato un barlettano Due le condanne per la rapina a mano armata effettuata l'11 gennaio 2020
La dottoressa Mennea è la nuova Dirigente al Commissariato di Trani La dottoressa Mennea è la nuova Dirigente al Commissariato di Trani Nominata dal Questore Roberto Pellicone, prende il posto del dott. Triggiani
Furto in gioielleria in pieno centro a Barletta, rapinatori violano il coprifuoco Furto in gioielleria in pieno centro a Barletta, rapinatori violano il coprifuoco Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato e la pattuglia del metronotte
Attenti alle truffe online e ai profili fake, soprattutto in tempo di Covid Attenti alle truffe online e ai profili fake, soprattutto in tempo di Covid Le raccomandazioni diramate dalla Polizia di Stato
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.