Una panchina rossa per le donne vittime di violenza
Una panchina rossa per le donne vittime di violenza
La città

Ragazzi dipingono di rosso una panchina: è dedicata a Giulia Cecchettin

L'iniziativa del Movimento AMICO. ha coinvolto i giovani studenti dell'Istituto Comprensivo "D'Azeglio De Nittis"

In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, il Movimento AMICO. e la Classe 3D dell'Istituto Comprensivo "D'Azeglio De Nittis", sotto la guida della professoressa Monica Mascolo e della professoressa Paola Leone, uniscono le forze per realizzare un progetto simbolico e significativo. Una panchina di colore rosso, posizionata in via R. Vitrani all'angolo con via Libertà, diventerà l'espressione tangibile di un impegno condiviso contro la violenza di genere. La panchina, intesa come luogo di incontro e riflessione, sarà ornata da una citazione toccante del padre di Giulia Cecchettin: "L'amore vero non umilia, non delude, non calpesta, non tradisce e non ferisce il cuore. L'amore vero non urla, non picchia, non uccide."

Giulia Cecchettin, una giovane donna tragicamente scomparsa a causa della violenza, è il simbolo di molte storie silenziose di donne vittime di abusi. Questa panchina vuole essere un tributo a Giulia e a tutte le donne che hanno subito violenze, sottolineando l'importanza di combattere e prevenire questo fenomeno diffuso.

La Classe 3D dell'Istituto Comprensivo "D'Azeglio De Nittis" ha abbracciato con entusiasmo l'iniziativa, condivisa con il movimento AMICO., contribuendo con la realizzazione artistica della tinteggiatura e della frase commemorativa sulla panchina. L'opera rappresenta un atto di solidarietà e sensibilizzazione, incoraggiando la comunità a riflettere sulle dinamiche della violenza domestica e a promuovere un ambiente sicuro per tutti.

La panchina, simbolo di speranza e impegno, sarà ufficialmente inaugurata il 25 novembre alle ore 11:00, in concomitanza con la "Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne". Questo giorno serve come promemoria del nostro impegno collettivo nel contrastare ed eliminare la violenza di genere, promuovendo una società più giusta ed equa. Invitiamo la comunità locale, i media e le istituzioni a partecipare all'inaugurazione della panchina in via R. Vitrani, contribuendo così a diffondere il messaggio di solidarietà e consapevolezza contro la violenza sulle donne L'Amministrazione Comunale, rappresentata dal Sindaco, ha dimostrato sin da subito una grande sensibilità autorizzando l'iniziativa in memoria di Giulia Cecchettin, una giovane donna tragicamente scomparsa a causa della violenza di genere.
  • Violenza
  • Scuola media G. De Nittis
  • scuola "Massimo d'Azeglio"
Altri contenuti a tema
Ascolto e accettazione di sé: da Barletta un messaggio per le donne Ascolto e accettazione di sé: da Barletta un messaggio per le donne Successo per il talk di sei giovani professioniste al "Bahia Wellness"
La Asl Bt presenta #panchinarossa La Asl Bt presenta #panchinarossa Appuntamento domani alle 10.30 al "Mons.Dimiccoli"
1 Ancora violenza a Barletta: pestato a sangue un quarantenne nel centro storico Ancora violenza a Barletta: pestato a sangue un quarantenne nel centro storico Tra impotenza delle istituzioni e ignavia legislativa, continuano gli episodi di (micro)criminalità in città
11 Furti, aggressioni, vandalismo: a Barletta se non è allarme, poco ci manca Furti, aggressioni, vandalismo: a Barletta se non è allarme, poco ci manca Continua incessante l’escalation di microcriminalità in città
1 Ennesimo episodio di aggressione a Barletta Ennesimo episodio di aggressione a Barletta La denuncia di un genitore barlettano: il fatto è avvenuto in zona orto botanico
“Libere dalla violenza”, a Barletta un percorso fotografico per sensibilizzare “Libere dalla violenza”, a Barletta un percorso fotografico per sensibilizzare L’esposizione nella galleria del Curci sarà visitabile sino al 12 giugno
Aggressione in centro, la solidarietà dell'associazione "Le Avvocate Italiane" Aggressione in centro, la solidarietà dell'associazione "Le Avvocate Italiane" «Ogni azione violenta se non viene fermata genera altra violenza»
Aggressione in centro a Barletta, parla la ragazza: «Ho agito per paura» Aggressione in centro a Barletta, parla la ragazza: «Ho agito per paura» Dopo l’episodio avvenuto in corso Garibaldi, la giovane barlettana ha contattato la nostra redazione
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.