Docente
Docente
Scuola e Lavoro

Puglia, restituiti agli alunni 16 docenti di sostegno

Vittoria sul fronte dell’assistenza didattica

Giungono da Roma ottime notizie nel campo dell'insegnamento scolastico: il Consiglio di Stato restituisce a 33 studenti disabili della Puglia circa 1.200 ore mensili, pari a 16 docenti. Anche se la decisione vale solo per il mese di marzo, entusiasta è la risposta della Gilda degli insegnanti, che rende nota la decisione ritenendola una importante vittoria per quanto riguarda l'assistenza agli studenti portatori di handicap.

«Si tratta di una battaglia di civiltà - afferma il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio - perché i diritti fondamentali dei minori disabili sono protetti dalla nostra Carta costituzionale, dalla Comunità europea e da altri importanti organismi internazionali e non sono negoziabili da parte di nessuna legge Finanziaria».

Come accade spesso nelle realtà scolastiche, l'iniziativa è stata lanciata da un gruppo di genitori intenzionati a far valere i diritti dei propri figli. Impugnando una sentenza del Tar di Bari contro la quale, oltre alla Gilda, avevano presentato ricorso 64 genitori delle province di Barletta-Andria-Trani e Foggia, i giudici di Palazzo Spada hanno stabilito che le ore di sostegno possono essere concesse in deroga, in conformità alla motivazione del grado di handicap accertato dalla Asl competente.

Il pronunciamento non è il primo in favore della battaglia portata avanti dalla Gilda degli Insegnanti. Altri successi, infatti, si sono registrati recentemente grazie alla sentenza della Corte Costituzionale, che ha dichiarato incostituzionale una norma della legge Finanziaria 2008 che imponeva un tetto al numero dei docenti di sostegno, e al dispositivo con cui il Tar del Lazio ha accolto il ricorso avanzato dalla Gilda-Unams di Latina contro la decisione dell'Ufficio scolastico regionale di autorizzare soltanto 988 posti invece dei 1.600 riconosciuti dallo Stato.
  • Provincia Barletta-Andria-Trani
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Scuola, aperte a Barletta le iscrizioni per l'anno 2021-2022 al servizio per l'integrazione Scuola, aperte a Barletta le iscrizioni per l'anno 2021-2022 al servizio per l'integrazione Ecco come effettuare la domanda di iscrizione da presentare alla scuola di appartenenza
Scuola: Puglia in zona arancione, ma didattica a scelta fino a giugno Scuola: Puglia in zona arancione, ma didattica a scelta fino a giugno L'ordinanza emanata dal presidente Emiliano
Lavori di efficientamento energetico in quattro scuole di Barletta Lavori di efficientamento energetico in quattro scuole di Barletta Con i fondi Sisus partono gli interventi negli istituti “Fraggianni”, “Fieramosca”, “Moro” e “Dimiccoli”
Scuola, in Puglia in due settimane quasi 1500 contagi Scuola, in Puglia in due settimane quasi 1500 contagi I dati della sorveglianza diffusi dalla Regione
Scuola in Puglia, Emiliano: «Ultimo mese di prove generali in vista di tornare in classe a ottobre» Scuola in Puglia, Emiliano: «Ultimo mese di prove generali in vista di tornare in classe a ottobre» L'intervento di Michele Emiliano durante la trasmissione di La7
Scuola, governo verso l’impugnazione dell’ordinanza di Emiliano Scuola, governo verso l’impugnazione dell’ordinanza di Emiliano Mario Draghi: «Non abbiamo ancora preso una decisione»
Scuola, l'ordinanza di Emiliano lascia facoltà di scelta per le famiglie pugliesi Scuola, l'ordinanza di Emiliano lascia facoltà di scelta per le famiglie pugliesi Le nuove disposizioni del presidente della Regione
Next Generation, il Pes elabora un documento per lo sviluppo della Bat Next Generation, il Pes elabora un documento per lo sviluppo della Bat Le proposte saranno presentate domani a Barletta in una conferenza stampa
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.