Premiata l'attrice Elena Cotugno
Premiata l'attrice Elena Cotugno
Eventi

Premiata l'attrice Elena Cotugno della compagnia barlettana "Teatro dei Borgia"

A lei il ppremio “Le Maschere del Teatro Italiano” per la categoria Migliore Attore/Attrice Emergente

Sono state le figlie del grande Gigi Proietti, Susanna e Carlotta, a consegnare alla pugliese Elena Cotugno il premio "Le Maschere del Teatro Italiano" per la categoria Migliore Attore/Attrice Emergente.

La decima edizione della manifestazione, presentata da Tullio Solenghi, si è tenuta martedì 7 settembre a Villa Campolieto a Ercolano alle ore 20.00, con diretta/differita su Rai 1.

Una piacevole conferma per Elena Cotugno, interprete di "Medea per Strada" spettacolo della Trilogia della Città dei Miti di Teatro dei Borgia. La bella e talentuosa artista, infatti, è stata anche candidata, più volte gli scorsi anni, al Premio Ubu come miglior attrice under 35.
"Medea per Strada" affronta, in particolare, la tragedia dello straniero, raccontando la storia di una giovane donna migrante, finita nel racket della prostituzione per amore di un uomo da cui si crede ricambiata e da cui ha due figli.

Commossa e incredula Elena Cotugno, attrice e direttrice artistica, insieme a Gianpiero Borgia, di Teatro dei Borgia, ha ringraziato la giuria per il prestigioso riconoscimento attribuitole, fotografando con le sue parole il difficile e singolare momento che la cultura sta attraversando, da superare con la perfetta armonia dello spirito di gruppo. L'artista pugliese ha dedicato il premio a tutti i suoi colleghi, ai lavoratori dello spettacolo.

"È importante vedere onorato il proprio impegno e quello di tante persone" ha detto l'artista. "Grazie a Gianpiero Borgia, che mi ha spinta quotidianamente, incoraggiandomi a lavorare intensamente su me stessa. Grazie a mia figlia per la pazienza e per l'amore incondizionato. Grazie a tutta la mia famiglia teatrale, a tutti coloro che, in questi cinque anni, hanno preso parte al progetto "Medea per strada": gli operatori, gli assistenti sociali, gli psicologi, i presidenti e i direttori, agli intrepidi e ai visionari. Ma soprattutto – ha concluso Elena Cotugno – ringrazio le Medee che ho incontrato per strada, di giorno e di notte, d'estate e d'inverno. Questo premio è anche per loro. Continuerò a raccontarle fino a quando avrò forza e sangue".

Nel corso della decima edizione dell'evento "Le Maschere del Teatro" , ideato da Luca De Fusco e Maurizio Giammusso, sono stati premiati i protagonisti e gli spettacoli andati in scena nella Stagione 2019/2020 fino allo stop imposto dalla pandemia e nella Stagione 2020/2021 dalla ripresa.
Una giuria di qualità presieduta da Gianni Letta, e composta, tra gli altri, da Giulio Baffi (La Repubblica), Franco Cordelli (Corriere della Sera), Fabrizio Coscia (Il Mattino), Masolino d'Amico (La Stampa) e Katia Ippaso (Il Messaggero), ha scelto le terne finaliste votate da circa 800 esperti del settore.

"Il percorso creativo di Teatro dei Borgia si nutre del quotidiano – evidenzia Elena Cotugno, entusiasta e orgogliosa dello straordinario riconoscimento tributato dalla giuria – Storie forti, drammi che si consumano nella normale routine tra l'indifferenza della gente. Vicende che segnano gli artisti, che alimentano la loro crescita professionale e nel contempo lasciano un forte messaggio al pubblico presente. È questo il nostro teatro, l'analogia tra alcuni personaggi simbolo della mitologia e il corrispettivo iconico nel presente".
  • Premio
  • Teatro
Altri contenuti a tema
Nuova stagione teatrale a Barletta, la SLC Cgil Bat: «Mancanza di confronto» Nuova stagione teatrale a Barletta, la SLC Cgil Bat: «Mancanza di confronto» Il coordinatore provinciale si rivolge al commissario prefettizio e al settore Cultura e spettacolo
“Il teatro e il linguaggio metaforico, una prospettiva pedagogica” “Il teatro e il linguaggio metaforico, una prospettiva pedagogica” Recensione dello spettacolo "Mio fratello rincorre i dinosauri" a cura di Giuseppe Lagrasta
6 Il sindaco al maestro artigiano Dibenedetto: «Dai lustro alla nostra Barletta» Il sindaco al maestro artigiano Dibenedetto: «Dai lustro alla nostra Barletta» Al fotografo Ruggiero Dibenedetto è stato conferito il titolo di Maestro Artigiano di Puglia
Premiata a Canosa di Puglia la ricercatrice barlettana Cinzia Conteduca Premiata a Canosa di Puglia la ricercatrice barlettana Cinzia Conteduca «Non c'è futuro per un Paese, una Città, una Regione, uno Stato se non si considera la Ricerca scientifica una priorità»
Il barlettano Nicola Di Fidio consegue il "Premio nazionale Adolfo Parmaliana 2021" Il barlettano Nicola Di Fidio consegue il "Premio nazionale Adolfo Parmaliana 2021" Dalla brillante formazione ai principali successi
Concessa la prestigiosa onorificenza di Commendatore a Vito Dibitonto Concessa la prestigiosa onorificenza di Commendatore a Vito Dibitonto È attualmente segretario dell'U.N.C.I. BAT
Teatro Fantàsia, si riapre il sipario a Barletta dopo lo stop allo spettacolo dal vivo Teatro Fantàsia, si riapre il sipario a Barletta dopo lo stop allo spettacolo dal vivo Da oggi una tre giorni in occasione dell'apertura della nuova sede
1 Per la quarta volta il Merit Award alla ricercatrice barlettana Cinzia Conteduca Per la quarta volta il Merit Award alla ricercatrice barlettana Cinzia Conteduca «Il vaccino è la dimostrazione di come la Ricerca non possa mai rivestire un ruolo marginale nella società»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.