Partecipanti corsi di formazione
Partecipanti corsi di formazione
Servizi sociali

PON Inclusione: consegnati gli attestati ai partecipanti dei corsi di formazione

La cerimonia al Castello di Barletta questa mattina

"Consegnati stamane nella Sala Rossa "Vittorio Palumbieri" del Castello di Barletta gli attestati di frequenza ai partecipanti ad alcuni dei corsi di formazione per l'inserimento lavorativo e la creazione di impresa realizzati nell'ambito del FSE 2014/2020 Asse 1 – PON Inclusione. Nel progetto della locale Amministrazione, a carattere sperimentale, erano inseriti i nuclei beneficiari degli aventi diritto alle misure di contrasto alla povertà o in stato di indigenza economica accertata, in carico ai Servizi Sociali.

Alla cerimonia odierna è intervenuta l'assessora alle Pari Opportunità e alle Attività Produttive Rosa Tupputi, insieme a numerosi funzionari comunali e ai rappresentanti degli enti formativi. L'obiettivo perseguito dai corsi, durata variabile da 200 a 600 ore, è da ricercare nella qualificazione/riqualificazione delle competenze trasversali formative attraverso la valorizzazione e il potenziamento del grado di autonomia e di self-empowerment, ovvero della capacità di crescita e di miglioramento. Le attività hanno così consentito l'acquisizione di competenze certificate dagli attestati di frequenza e dalle qualifiche professionali in settori non inflazionati o saturi del mercato territoriale del lavoro.

Hanno curato i percorsi formativi: SICUR.A.L.A. s.r.l. ("Addetto/addetta alla preparazione di pasti speciali"), CDQ Italia Formazione ("Tecnico della Progettazione Web per Piccole e Medie Imprese)" e l'istituto Tecnico "Cassandro – Fermi - Nervi" ("Web Marketing turistico: come promuovere il territorio online"). Così l'assessora Tupputi:
«Abbiamo voluto puntare ad un percorso mirato, sia per il target dei beneficiari che per la tipologia della formazione, più aderente alle esigenze attuali del marcato lavorativo. Si tratta di un investimento elaborato per attribuire maggiori competenze, ma anche di un cammino orientato a motivare le persone che ne sono state protagoniste e a trasformarle in punti di riferimento per i futuri colleghi e la società. I primi risultati sono assolutamente lusinghieri, lo conferma la notizia dell'assunzione a tempo determinato di una iscritta ai corsi in un'impresa del settore ricettivo»."
  • Lavoro
Altri contenuti a tema
Rinnovato il contratto collettivo per i dipendenti dei consorzi di vigilanza campestre di Bari e Bat Rinnovato il contratto collettivo per i dipendenti dei consorzi di vigilanza campestre di Bari e Bat FAI FLAI UILA: «Importante rinnovo per le guardie campestri»
Formazione e educazione linguistica, anche nella Bat nasce Federlingue Confcommercio Formazione e educazione linguistica, anche nella Bat nasce Federlingue Confcommercio L'associazione riunisce le imprese operanti nel settore dei servizi linguistici
1 Dalla Puglia altri 10 milioni di euro per la ripartenza del settore della cultura Dalla Puglia altri 10 milioni di euro per la ripartenza del settore della cultura L'assessore regionale Bray: «Facciamo lavorare gli operatori, le imprese e i lavoratori del comparto»
Anche Barletta oggi ricorda le persone morte sul lavoro Anche Barletta oggi ricorda le persone morte sul lavoro L'omaggio dell'Amministrazione comunale
Puglia: seconda regione in Italia per le politiche di occupazione femminile Puglia: seconda regione in Italia per le politiche di occupazione femminile Dopo il Lazio, la Puglia approva il gender procurement per sanare le differenze di genere sul lavoro
Licenziata dopo il Covid, Alessandra torna a Barletta per ricominciare Licenziata dopo il Covid, Alessandra torna a Barletta per ricominciare La storia di un ritorno e di un nuovo progetto di vita
Il lavoro femminile dopo il Covid, raccontaci la tua storia Il lavoro femminile dopo il Covid, raccontaci la tua storia Vogliamo raccogliere le storie delle donne della nostra terra
Il nuovo assegno per il nucleo familiare in vigore dal primo luglio Il nuovo assegno per il nucleo familiare in vigore dal primo luglio I chiarimenti dell'esperto Giovanni Assi su un tema che in queste ore sta interessando milioni di italiani
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.