Consiglio Regionale Puglia
Consiglio Regionale Puglia
Scuola e Lavoro

Piccoli consiglieri regionali per un giorno

Protagonisti i bambini della "d'Azeglio" di Barletta. Progetto voluto dalla presidenza della Regione Puglia

Nuova legislatura, buone abitudini: continua infatti l'appuntamento con "il Consiglio regionale si fa conoscere", progetto dell'ufficio di presidenza, coordinato da "Teca del Mediterraneo". A "prendere d'assalto" l'Aula la scuola primaria "Massimo d'Azeglio" di Barletta, 43 bambini delle quinte, A e B.

La simulazione dei ruoli consiliari è di rito e l'entusiasmo non manca, sebbene con qualche incertezza. È facile per i simpatici visitatori confondere il potere legislativo con quello giudiziario: "Chi siede in Consiglio regionale?". Pronta la risposta: " i giudici".

Il più preparato è l'assessore alle politiche giovanili, in questo caso non si tratta di Nicola Fratoianni ma del piccolo Miki, che risponde a tono ai quesiti più difficili e alla fine sentenzia: "I cittadini devono dire le loro opinioni". I più "terribili", secondo le loro maestre, "quelli" del centrodestra. Per loro: "Rocco Palese è il consigliere più votato", mentre rimane incredulo il giovane Walter, quando scopre che proprio lui siede al posto del presidente Nichi Vendola. Ma è messo subito a tacere dal compagno Francesco Paolo, quando questi capisce di dover svolgere il ruolo di presidente del Consiglio e di essere perciò "il padrone di casa".

E mentre il mini-Consiglio entra nella parte, arriva, a sorpresa, a salutare i "colleghi" un vero rappresentante dell'Assemblea: il neo consigliere segretario, Peppino Longo. "Oggi cedo volentieri la poltrona a Vittorio", il bambino che siede al suo posto.
"Spero davvero – ha continuato – che questa possa essere un'esperienza da ricordare e che, chissà, un domani possa vedere alcuni di voi protagonisti, certo non in quest'Aula ma nella nuova sede del Consiglio".

Dopo aver invitato i ragazzini a "fare i bravi", Longo ha ricordato che saranno loro, nel futuro, a "governare la Puglia".
  • Bambini
  • Regione Puglia
  • Scuola
  • consiglio regionale
Altri contenuti a tema
3 Cannito, scuola in via Morelli: «Non ancora calendarizzato il rogito notarile» Cannito, scuola in via Morelli: «Non ancora calendarizzato il rogito notarile» «Si tratta di un passaggio essenziale per il completamento della nuova scuola»
Cannito: «Scuola via Morelli, non si perda più tempo» Cannito: «Scuola via Morelli, non si perda più tempo» Il sindaco di Barletta interviene a seguito alle delibere di Provincia B.A.T. e Città Metropolitana di Bari
A Barletta un incontro per la giornata mondiale dei diritti dei bambini A Barletta un incontro per la giornata mondiale dei diritti dei bambini L'iniziativa della Fondazione Lamacchia, Unitalsi e parrocchia Santa Maria degli Angeli si terrà sabato 20 novembre
1 CPIA Bat, aperte le iscrizioni a Barletta CPIA Bat, aperte le iscrizioni a Barletta Ci si può iscrivere, presso la sede di Viale Marconi, dalle 16 alle 19 e dal lunedì al venerdì
Scuola di via Morelli, «i lavori possono ripartire» Scuola di via Morelli, «i lavori possono ripartire» Lo annuncia il presidente della provincia Bat Lodispoto
Turismo sostenibile: il progetto per nuovi cammini in Puglia Turismo sostenibile: il progetto per nuovi cammini in Puglia «Quasi la metà degli italiani desidera vivere esperienze di turismo lento a contatto con la natura»
Il provvedimento della Regione Puglia per le micro, piccole e medie imprese Il provvedimento della Regione Puglia per le micro, piccole e medie imprese Sospesi fino a giugno 2023 i mutui concessi su alcuni strumenti di ingegneria finanziaria
Cerimonia dell'alzabandiera per dare inizio al nuovo anno scolastico Cerimonia dell'alzabandiera per dare inizio al nuovo anno scolastico Si è svolto simultaneamente in 8 città
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.