Consiglio Regionale Puglia
Consiglio Regionale Puglia
Scuola e Lavoro

Piccoli consiglieri regionali per un giorno

Protagonisti i bambini della "d'Azeglio" di Barletta. Progetto voluto dalla presidenza della Regione Puglia

Nuova legislatura, buone abitudini: continua infatti l'appuntamento con "il Consiglio regionale si fa conoscere", progetto dell'ufficio di presidenza, coordinato da "Teca del Mediterraneo". A "prendere d'assalto" l'Aula la scuola primaria "Massimo d'Azeglio" di Barletta, 43 bambini delle quinte, A e B.

La simulazione dei ruoli consiliari è di rito e l'entusiasmo non manca, sebbene con qualche incertezza. È facile per i simpatici visitatori confondere il potere legislativo con quello giudiziario: "Chi siede in Consiglio regionale?". Pronta la risposta: " i giudici".

Il più preparato è l'assessore alle politiche giovanili, in questo caso non si tratta di Nicola Fratoianni ma del piccolo Miki, che risponde a tono ai quesiti più difficili e alla fine sentenzia: "I cittadini devono dire le loro opinioni". I più "terribili", secondo le loro maestre, "quelli" del centrodestra. Per loro: "Rocco Palese è il consigliere più votato", mentre rimane incredulo il giovane Walter, quando scopre che proprio lui siede al posto del presidente Nichi Vendola. Ma è messo subito a tacere dal compagno Francesco Paolo, quando questi capisce di dover svolgere il ruolo di presidente del Consiglio e di essere perciò "il padrone di casa".

E mentre il mini-Consiglio entra nella parte, arriva, a sorpresa, a salutare i "colleghi" un vero rappresentante dell'Assemblea: il neo consigliere segretario, Peppino Longo. "Oggi cedo volentieri la poltrona a Vittorio", il bambino che siede al suo posto.
"Spero davvero – ha continuato – che questa possa essere un'esperienza da ricordare e che, chissà, un domani possa vedere alcuni di voi protagonisti, certo non in quest'Aula ma nella nuova sede del Consiglio".

Dopo aver invitato i ragazzini a "fare i bravi", Longo ha ricordato che saranno loro, nel futuro, a "governare la Puglia".
  • Bambini
  • Regione Puglia
  • Scuola
  • consiglio regionale
Altri contenuti a tema
Scuola materna di via Don Michele Tatò, il 16 luglio 2024 partono i lavori Scuola materna di via Don Michele Tatò, il 16 luglio 2024 partono i lavori Altra opera finanziata con fondi PNRR
Campionato di disegno tecnico: venerdì la finalissima a Barletta Campionato di disegno tecnico: venerdì la finalissima a Barletta Ad ospitare l'ultima fase dell'iniziativa sarà l'istituto "Ettore Fieramoca"
Anno scolastico 2024-2025 al via il 16 settembre Anno scolastico 2024-2025 al via il 16 settembre La delibera della giunta regionale
Consiglio regionale: respinta la mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Giunta regionale Consiglio regionale: respinta la mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Giunta regionale Con 19 voti favorevoli, 30 contrari e due assenti, è stata respinta la mozione di sfiducia presentata dal centrodestra
Lucilla ad Andria il 31 maggio con il suo show per i più piccoli Lucilla ad Andria il 31 maggio con il suo show per i più piccoli Con oltre 100 milioni di views su Youtube, Lucilla sarà ospite al Palazzetto dello Sport
1 Sviluppo delle ciclovie urbane, finanziamento anche per Barletta Sviluppo delle ciclovie urbane, finanziamento anche per Barletta La nota della Regione Puglia
Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Gli studenti del liceo hanno trascorso una giornata di formazione in azienda
Gli alunni dell'istituto "Mennea" di Barletta premiati da Mattarella Gli alunni dell'istituto "Mennea" di Barletta premiati da Mattarella Gli studenti sono arrivati alla fase finale del concorso "I giovani ricordano la Shoah"
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.