Barsa balla tomaia
Barsa balla tomaia
La città

Pericolo ecologico alla foce del Ciappetta Camaggio, Cianci: «Criminali, sono esterrefatto»

«Malfattori a cui non importa nient'altro che il proprio tornaconto»

Un'opportuna segnalazione da parte di alcuni cittadini virtuosi ha permesso questa mattina di disinnescare un pericolo ambientale, frutto di un modus operandi che ha in totale spregio l'ambiente e l'intera città di Barletta.

Residui di lavorazione di tomaie, brandelli di stoffa, pellame, materiali vari, i "consueti" pneumatici oltre ad immondizia varia depositata senza alcun ritegno nella propaggine più vicina al mare del canale Ciappetta Camaggio. Il tutto a formare quasi delle "balle" che invece di essere convenientemente smaltite, sono state lasciate al suolo. Una variante della pratica, usata quanto vietata, di dar fuoco a questo tipo di rifiuti.

L'intervento di Bar.S.A., quanto mai opportuno e con l'ausilio di apposito macchinario atto a raccogliere questo genere di rifiuti, ha posto rimedio al problema ecologico. Rimane la responsabilità del gesto, tuttora al vaglio della Polizia locale per cui le indagini sono in corso.

«Si tratta di un'attività criminale, diciamolo senza mezzi termini. Spregevole perché con leggerezza e lucidità si decide di depositare in mare rifiuti dall'impatto ambientale altissimo. La foce del canale è un luogo bellissimo su cui già mi sono espresso, ma facilmente raggiungibile da malfattori a cui non importa nient'altro che il proprio tornaconto». Non le manda a dire l'amministratore unico di Bar.S.A. S.p.A. avv. Michele Cianci, visibilmente colpito da gesti così dissennati.

«Smaltire le tomaie ad esempio, costa pochi euro. E' l'esempio perfetto di chi, solo per risparmiare un'inezia mette a repentaglio un ecosisistema così delicato come il nostro mare - continua Cianci -, quei residui sarebbero stati trascinati in poco tempo sui nostri fondali, inquinando le acque in cui amiamo fare il bagno nei mesi estivi o mangiati dai pesci. Inimmaginabile. Sono esterrefatto. Spero davvero in un passo falso di questi lestofanti e che una volta per tutte le coscienze si risveglino».
  • Bar.S.A.
Altri contenuti a tema
1 Distribuzione buste porta a porta nel centro storico di Barletta Distribuzione buste porta a porta nel centro storico di Barletta Il servizio - in via sperimentale - sarà effettuato dal lunedì al giovedì dalle ore 14.00 alle ore 18.00
2 Giornata nazionale degli alberi, Bar.S.A.: «Uniti per rinascere» Giornata nazionale degli alberi, Bar.S.A.: «Uniti per rinascere» "Gli alberi sono lo sforzo infinito della terra per parlare al cielo in ascolto"
3 Rimosso il canneto selvatico lungo la costa di Levante Rimosso il canneto selvatico lungo la costa di Levante La vegetazione oscurava in parte la visuale della litoranea
Spazzamento meccanizzato, le operazioni fino a martedì 10 novembre Spazzamento meccanizzato, le operazioni fino a martedì 10 novembre Il calendario delle zone e dei giorni di intervento
Abbandono selvaggio di rifiuti, Cianci: «Danno ambientale indelebile» Abbandono selvaggio di rifiuti, Cianci: «Danno ambientale indelebile» «Gli esecutori di questo scempio ne pagheranno le conseguenze»
Mobile parking, arrivano i primi risultati: a Barletta circa 90 transazioni al giorno Mobile parking, arrivano i primi risultati: a Barletta circa 90 transazioni al giorno La soddisfazione di Bar.S.A.: «Nostro impegno rendere quanto più smart la nostra città»
1 Rimossi scarti di opifici sulla costa di Barletta in contrada Le Paludi Rimossi scarti di opifici sulla costa di Barletta in contrada Le Paludi Cianci: «Un attentato alla salute pubblica»
Manutenzione caldaie, c’è tempo fino al 31 dicembre 2020 Manutenzione caldaie, c’è tempo fino al 31 dicembre 2020 Dal 2021 ci saranno controlli e ispezioni
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.