La bassa valle del fiume Ofanto
La bassa valle del fiume Ofanto
Territorio

Parco naturale nazionale del Fiume Ofanto: la proposta di legge del sen.Quarto

L'evento di presentazione si terrà il 6 novembre

Si terrà sabato 6 novembre l'evento di presentazione della legge a prima firma del Senatore Ruggiero Quarto per l'istituzione del Parco naturale nazionale del Fiume Ofanto. Il convegno in programma dalle ore 9.30 alle 13 si terrà nella suggestiva sede dell'Antiquarium e Parco archeologico di Canne della Battaglia.

«Ringrazio la direzione regionale Musei Puglia - dichiara il Sen. barlettano - per la disponibilità ad ospitare l'evento nel sito archeologico di Canne, conosciuto a livello internazionale per una delle più celebri battaglie della storia dell'umanità. Sito che oltre all'indiscutibile valore storico-culturale è reso attrattivo anche da un punto di vista ambientale, in quanto ricadente nel Parco naturale regionale del Fiume Ofanto».

Il programma, dopo i saluti istituzionali, prevede gli interventi dei relatori Ezia Torelli, direttrice del sito archeologico di Canne della Battaglia; Mauro Iacoviello, Provincia di Barletta-Andria-Trani e direttore del Parco naturale regionale del fiume Ofanto; Michele Di Maio (Assemblea di Bacino CdF Alto Ofanto); Emmanuele Daluiso (PES-BAT); Claudia Campanale (CNR-IRSA); Raffaele Corvasce (Legambiente); Raffaele Lopez (SIGEA); Ruggiero Maria Dellisanti (Responsabile scientifico Slow Ofanto); Michele Quaranta (Casa di Ramsar); Carmela Cipriani (Consorzio sviluppo sostenibile Valle dell'Ofanto); Nino Vinella (Comitato Pro Canne della Battaglia); Pino Cava (I.F.A.E.) autore del documentario sul fiume Ofanto che sarà proiettato al termine del convegno.

«Ritengo importante coinvolgere istituzioni e realtà associative - prosegue Quarto - che sul territorio si occupano direttamente o indirettamente della salvaguardia e valorizzazione del Fiume Ofanto. Un proficuo e continuo scambio di informazioni può consentire infatti, il nascere di forme di collaborazione collettive volte alla tutela del fiume».
Il senatore pentastellato si sofferma infine sulle motivazioni alla base della proposta di legge: «L'istituzione del Parco naturale nazionale del fiume Ofanto, si basa sulla necessità di una gestione e tutela unitaria del fiume, dato che attraversa tre regioni e quattro province. Diventerebbe l'unico parco naturale fluviale italiano che salvaguarda un fiume, con una grande biodiversità, dalle sorgenti alla foce. Può diventare un'occasione unica di sviluppo ecosostenibile dell'esteso suo bacino, con i suoi 51 comuni. La tutela e valorizzazione degli straordinari beni ambientali, culturali, paesaggistici, potranno fare da volano a tutte la attività produttive correlate, con spiccato potenziale di ecosostenibilità, come nel caso della filiera agroalimentare e turistica».
  • Fiume Ofanto
Altri contenuti a tema
Scoperta piantagione di marijuana alla foce dell'Ofanto Scoperta piantagione di marijuana alla foce dell'Ofanto Arrestati due giovani di Canosa di Puglia
1 Dentiere e siringhe abbandonate come rifiuti nel Parco naturale dell'Ofanto Dentiere e siringhe abbandonate come rifiuti nel Parco naturale dell'Ofanto Ritrovati anche diversi documenti: indagini in corso
Fiume Ofanto, da Barletta la denuncia: «Grave e diffusa illegalità» Fiume Ofanto, da Barletta la denuncia: «Grave e diffusa illegalità» La segnalazione del Nucleo di Vigilanza ittico-faunistica ambientale ed ecologica di Barletta
3 Il parco naturale del fiume Ofanto raccontato in un documentario Il parco naturale del fiume Ofanto raccontato in un documentario Il lavoro curato dal professor Giuseppe Cava è stato presentato mercoledì a Trani
Passeggiata lungo l'Ofanto, «conoscere di più per prendercene cura» Passeggiata lungo l'Ofanto, «conoscere di più per prendercene cura» Successo per l'iniziativa di Legambiente per la Giornata mondiale delle zone umide
“Il Canto dell’Ofanto", ultimi giorni per visitare la mostra “Il Canto dell’Ofanto", ultimi giorni per visitare la mostra Frutto di attività tese alla riqualificazione del territorio del Parco Naturale Regionale fiume Ofanto
1 Parco Ofanto: associazioni e cittadini depositano osservazioni a favore di un Ofanto bene comune Parco Ofanto: associazioni e cittadini depositano osservazioni a favore di un Ofanto bene comune L'associazione Slow Ofanto chiede incontri aperti al pubblico per commentare le osservazioni ricevute
Valorizzare la valle dell'Ofanto: il progetto Ecomuseo realizzato da giovani ricercatori Valorizzare la valle dell'Ofanto: il progetto Ecomuseo realizzato da giovani ricercatori Una dinamica progettuale "dal basso" che sfrutta la partecipazione sia delle istituzioni che delle persone
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.