Cantiere Parco dell'Umanità
Cantiere Parco dell'Umanità
Eventi

Parco dell'Umanità, una sfida "verde" per la periferia

I lavori continuano: visita istituzionale nel cantiere

Il 5 novembre 2014 è la data prevista per la consegna del "Parco dell'Umanità" che sta sorgendo nella zona 167, nei pressi di via Paolo Ricci e della rotonda dello svincolo Barberini. Nel pomeriggio di ieri una delegazione istituzionale dell'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Pasquale Cascella, si è recata all'interno del cantiere, che ha aperto le porte per una visita conoscitiva sullo stato dei lavori. Progetto entrato nel vivo lo scorso ottobre molto in sordina, come avevamo raccontato sulla pagine di BarlettaViva, quello del "Parco dell'Umanità" prevede una rivoluzione verde in un quartiere denso di cooperative e cemento, dando respiro al susseguirsi di costruzioni piuttosto affollate.

Con un'estensione di 10mila metri quadri, il cantiere – in cui sono attualmente in corso i lavori, con una settimana di ritardo rispetto al cronoprogramma – è stato descritto nel corso della visita, e in seguito durante il convegno tematico che si è svolto al Gos, dall'assessore alle Politiche del Territorio Azzurra Pelle, l'architetto Giuseppe D'Angelo, presidente dell'Ordine degli Architetti della Provincia Barletta-Andria-Trani, il professor Michele Beccu e l'architetto Filippo Raimondo dell'ABDR Architetti Associati), l'architetto Francesca Calace del Politecnico di Bari e l'architetto Giuseppe Matarrese dello Studio Matarrese, progettista con lo studio ABDR del Parco dell'Asse Attrezzato della 167.

Una pista ciclabile lunga più di un chilometro, aree verdi con alberi, un anfiteatro, una struttura destinata ad uffici comunali, pannelli solari che produrranno energia (in parte sarà destinata agli uffici stessi, in parte sarà rimborsata al Comune): insomma, il progetto è importante e dalle alte aspettative. «Il vero problema sarà la manutenzione e la sicurezza» ha infatti commentato il sindaco Cascella, rispondendo agli interventi di chi auspica che il parco diventi una possibilità di miglioramento per il quartiere, e non l'ennesima opportunità mancata.

Non sono mancante le polemiche, che risollevano l'annosa problematiche delle cooperative della 167 e dell'assenza delle opere di urbanizzazione primaria (come illuminazione, fognatura e viabilità), a cui ha risposto in prima persona il sindaco affermando: «Normalmente le opere di urbanizzazione primaria vanno di pari passo alla costruzione, qui invece abbiamo assistito al fatto che si sia costruito comunque. Giustamente il cittadino cerca di rivendicarsi dopo aver investito la sua quota nella cooperativa e vuole venire a viverci senza aspettare il permesso di abitabilità. Una volta avuto il permesso però si lamenta dell'assenza dei servizi. E' una situazione paradossale perché sarebbe dovuto essere il contrario: le opere pubbliche devono procedere assieme alle costruzioni. Non è stato fatto! Adesso come amministrazione dobbiamo farci carico di questo limite: abbiamo garantito che la copertura finanziaria per le opere di urbanizzazione primaria ci sia, abbiamo fatto in modo che la gara ripartisse, speriamo che non ci siano altri intoppi». Poi il sindaco ha continuato: «Dobbiamo mettere rimedio ad una situazione abnorme che si era venuta a creare prima, ma di cui non c'era un solo responsabile, la responsabilità è diffusa. Se avessimo tutti l'onestà intellettuale di farcene carico, avremmo anche la possibilità di risolvere nel modo migliore e il prima possibile. Speriamo non ci siano contestazioni e nuovi intoppi, così da poter procedere celermente in modo che l'area della 167 sia parte viva e vitale della città». Tra i presenti alla visita in cantiere, oltre a personalità politiche, era presente anche Mario, il giovane disabile che ha scritto al sindaco (la lettera è stata pubblicata tra gli iReport) denunciando la difficoltà di muoversi in zona, tra buche e ostacoli per la sua sedia a rotelle. Al ragazzo il sindaco ha dato risposta prima via Facebook, poi dal vivo, invitando tutti al rispetto delle regole e delle normative per garantire la migliore vivibilità possibile della zona.
16 fotoVisita istituzionale nel cantiere del Parco dell'Umanità
Visita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'UmanitàVisita al cantiere del Parco dell'Umanità
  • Sindaco
  • Lavori pubblici
  • Zona 167
  • Verde pubblico
  • Periferia
  • Pasquale Cascella
Altri contenuti a tema
Riapre parzialmente il sottopasso tra viale Marconi e via Imbriani Riapre parzialmente il sottopasso tra viale Marconi e via Imbriani Resterà recintata l'area del cantiere da completare
La denuncia del comitato Alberi per la vita: «Potature fuori stagione, è uno scempio» La denuncia del comitato Alberi per la vita: «Potature fuori stagione, è uno scempio» La nota dell'associazione ambientalista con il supporto di Italia Nostra
Il Comitato di quartiere Medaglie d'oro incontra l'amministrazione Il Comitato di quartiere Medaglie d'oro incontra l'amministrazione Affrontate criticità quali la sicurezza legata agli alberi in via Vitrani, l'illuminazione e lo stato delle strade
14 Recupero ciclovia alla Lega Navale, «a che punto siamo?» Recupero ciclovia alla Lega Navale, «a che punto siamo?» I referenti della lista Emiliano Sindaco di Puglia: «Sono solo mesi e quello che è ben visibile è solamente terra, polvere, un pezzo di strada non ancora asfaltato»
Prezzario regionale delle opere pubbliche: oltre 150 osservazioni dagli ingegneri della Bat Prezzario regionale delle opere pubbliche: oltre 150 osservazioni dagli ingegneri della Bat La maggior parte riguardano l'assenza di voci di prezzo relative a lavorazioni che non trovano necessario riscontro all'interno del prezzario
Riapertura sottopasso via Imbriani, l'Amministrazione spiega i motivi dello slittamento Riapertura sottopasso via Imbriani, l'Amministrazione spiega i motivi dello slittamento «Sottopasso più moderno e accessibile per i cittadini con disabilità»
Il Comitato di zona 167 ha incontrato il sindaco Cannito Il Comitato di zona 167 ha incontrato il sindaco Cannito Sul tavolo la questione relativa all'area tra via Di Bari e via Quasimodo
8 Installato velivolo militare sulla rotonda di via Foggia Installato velivolo militare sulla rotonda di via Foggia Era a disposizione dell’amministrazione da due anni
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.