Fumo
Fumo
Associazioni

"Operazione aria pulita BAT" chiede un incontro con le Istituzioni

"Confrontiamo le documentazioni fin qui raccolte"

"Con riferimento all'incontro istituzionale voluto dal Presidente della V Commissione Ambiente Regione Puglia, Filippo Caracciolo e a seguito dello stesso - il presidente del Comitato "Operazione aria pulita BAT", avv. Michele Cianci, si rivolge alle locali istituzioni - chiediamo un incontro ufficiale, affinché questi riferisca cortesemente su quanto è emerso il giorno 2 settembre e sulle iniziative da intraprendere. Riteniamo che i problemi che contribuiscono all'inquinamento locale, non siano riferibili e circoscritti alla sola TIMAC ma bensì a diverse aziende che non si adeguerebbero ai parametri legali inerenti le immissioni. Ribadiamo ancora una volta, laddove fosse necessario, che questo comitato non rema contro i lavoratori, per i quali, laddove vi siano delle responsabilità di inquinamento atmosferico e non, da parte delle aziende ove lavorano, vanno tutelati in primis, bensì si adopera esclusivamente per l'interesse della SALUTE PUBBLICA. La nostra città è continuamente violentata da immissioni insopportabili e maleodoranti, certamente nocive a tutta la cittadinanza. Vi sono fenomeni inquietanti e quotidiani di incendi con gravi esalazioni nelle campagne limitrofe che non lasciano tranquilli nel modo più assoluto.

Pertanto, chiediamo a gran voce un affiancamento da parte delle istituzioni affinché vi sia un proficuo interscambio tra la nostra documentazione e le iniziative intraprese o da intraprendere da parte delle istituzioni. Gradiremmo un incontro a breve, presso la nostra sede, sia con il Presidente della V commissione sia con il Sindaco, quale massima istituzione sanitaria locale nonché con il Presidente della Provincia. Da ultimo, ma non per ultimo, il nostro comitato esprime un grande plauso per tutto quanto stanno promuovendo le istituzioni di cui innanzi ed un forte rammarico per coloro che si tengono lontani o contrastano la soluzione a tale gravissima problematica, magari strumentalizzandola con la questione lavoro. Restiamo in attesa e porgiamo distinti saluti".
  • Associazioni
  • Ambiente
Altri contenuti a tema
1 La rivoluzione gentile di Consulta Ambiente La rivoluzione gentile di Consulta Ambiente Tra intensificazione dei controlli e presidio del territorio
1 Noi Liberamente, il movimento di Barletta porterà avanti percorsi formativi sulla Legalità Noi Liberamente, il movimento di Barletta porterà avanti percorsi formativi sulla Legalità La presidente del gruppo informa sulle prossime attività del gruppo
Uniti X l'Ambiente per il Fridays for Future: in piazza il 24 settembre Uniti X l'Ambiente per il Fridays for Future: in piazza il 24 settembre La mobilitazione si terrà presso il Parco dell'Umanità
Giuseppe TIANI confermato alla guida del SIAP Giuseppe TIANI confermato alla guida del SIAP Chiusi i lavori del IX Congresso Nazionale
13 Rossella Dimatteo e Roberta Piazzola nella loro favola Retake Rossella Dimatteo e Roberta Piazzola nella loro favola Retake L'inizio del progetto, nato casualmente sui social, fino ad oggi
Sit-in per il biomonitoraggio a Barletta Sit-in per il biomonitoraggio a Barletta L'iniziativa Uniti X L'ambiente che vede in campo tutte le associazioni ambientaliste del territorio
1 Costituita la Delegazione Regione Puglia della Fondazione Internazionale "Papa Clemente XI Albani” Costituita la Delegazione Regione Puglia della Fondazione Internazionale "Papa Clemente XI Albani” Il gruppo ha sede a Barletta, e intende promuovere ricerca e collaborazione tra istituzioni
Biomonitoraggio a Barletta: «Sono preoccupato come padre e medico» Biomonitoraggio a Barletta: «Sono preoccupato come padre e medico» La dichiarazione del dottor Antonio Zagaria in vista della manifestazione del 30 luglio
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.