Bar.S.A.
Bar.S.A.
Attualità

Operatori ecologici laureati: nella TV francese il caso di Barletta

‘TV FRANCE 2’ lunedì prossimo a Barletta per raccontare la voglia di lavorare dei giovani del Sud

La storia dei due giovani ingegneri laureati con il massimo dei voti - che lo scorso 2 gennaio sono stati assunti da Bar.S.A. S.p.A. di Barletta come netturbini - sarà al centro di un servizio giornalistico che sarà trasmesso da 'France2'.

Il secondo canale televisivo pubblico francese ha infatti deciso di dedicare un ampio spazio del proprio telegiornale a due storie che testimoniano la grande umiltà e volontà dei giovani del Sud e la loro 'voglia di lavorare' perché - come entrambi raccontano - "prima di essere ingegneri regolarmente iscritti all'Albo, siamo persone e vogliamo mettere su famiglia con le nostre compagne". E' la storia di due giovani fortemente legati ai valori della famiglia e del territorio, i quali - afferma l'avv. Michele Cianci, amministratore di Bar.S.A. S.p.A. - "invece che fuggire all'Estero come purtroppo molti sono costretti a fare per trovare lavoro nel proprio settore di competenza, hanno deciso di sacrificare o rimandare i propri progetti lavorativi pur di rimanere vicino ai propri familiari".

Uno dei due, Giuseppe Moreno Di Trani, 35 anni, racconta che dopo la laurea al Politecnico di Bari conseguita nel 2012 con 110 e lode aveva provato a lavorare nel settore per cui si era specializzato, ma con scarsi risultati. Aveva quindi ripiegato con ''piccoli lavoretti sempre precari, sempre sottopagati o addirittura gratis'': dal cameriere al commesso, dalla raccolta delle olive al falegname, per portare a casa nel migliore dei casi 800€ al mese".

"Quando ho saputo del concorso da operatore ecologico - ha concluso il giovane ingegnere - ho voluto provarci e mi sono aggiudicato questo posto di lavoro da 1.200 euro al mese". "Purtroppo - conclude Cianci - fa notizia sentire che due laureati con il massimo dei voti decidano di lavorare come operatori ecologici, in un paese in cui invece ci ritroviamo alcuni ministri della Repubblica con un diploma a malapena". Al termine del concorso a cui hanno partecipato oltre 800 persone, insieme con i due ingegneri lo scorso 2 gennaio sono stati assunti da Bar.S.A. 13 nuovi lavoratori in tutto, nove dei quali laureati.
  • Lavoro
  • Bar.S.A.
Altri contenuti a tema
Spazzamento meccanizzato, domani e lunedì il servizio arriva a Medaglie D’oro Spazzamento meccanizzato, domani e lunedì il servizio arriva a Medaglie D’oro I dettagli sulle zone interessate dai prossimi interventi
1 Bar.S.A., Papeo: «Nonostante le nuove assunzioni non migliora l’organizzazione del lavoro» Bar.S.A., Papeo: «Nonostante le nuove assunzioni non migliora l’organizzazione del lavoro» La Fp Cgil Bat ha richiesto un incontro all’azienda per affrontare la questione
Sanzioni per due cantieri a Barletta, partiti i controlli straordinari della Task Force Sanzioni per due cantieri a Barletta, partiti i controlli straordinari della Task Force In totale sono stati 30 i cantieri ispezionati nella provincia Barletta-Andria-Trani
1 Borracce distribuite nelle scuole, Bar.S.A.: «Sicure per la salute dei bambini» Borracce distribuite nelle scuole, Bar.S.A.: «Sicure per la salute dei bambini» Bar.S.A. interviene dopo le polemiche sollevate nei giorni scorsi
Cercasi un posto nel mondo, più pugliesi al Nord che migranti in Puglia Cercasi un posto nel mondo, più pugliesi al Nord che migranti in Puglia L’analisi del Bes 2019 dell'Istat ha registrato un peggioramento della qualità del lavoro e il rischio declino demografico
Da Barletta a Rai 1: i due ingegneri assunti da Bar.S.A. oggi ad ItaliaSì! Da Barletta a Rai 1: i due ingegneri assunti da Bar.S.A. oggi ad ItaliaSì! Il programma andrà in onda alle 16.40
Spazzamento meccanizzato, importanti novità da febbraio Spazzamento meccanizzato, importanti novità da febbraio Il servizio interesserà anche zona Medaglie d'oro
Mille borracce ecologiche per la scuola "Fieramosca" di Barletta Mille borracce ecologiche per la scuola "Fieramosca" di Barletta L'iniziativa è stata realizzata dal Comune con il contributo della Bar.S.A.
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.