Bar.S.A.
Bar.S.A.
Attualità

Operatori ecologici laureati: nella TV francese il caso di Barletta

‘TV FRANCE 2’ lunedì prossimo a Barletta per raccontare la voglia di lavorare dei giovani del Sud

La storia dei due giovani ingegneri laureati con il massimo dei voti - che lo scorso 2 gennaio sono stati assunti da Bar.S.A. S.p.A. di Barletta come netturbini - sarà al centro di un servizio giornalistico che sarà trasmesso da 'France2'.

Il secondo canale televisivo pubblico francese ha infatti deciso di dedicare un ampio spazio del proprio telegiornale a due storie che testimoniano la grande umiltà e volontà dei giovani del Sud e la loro 'voglia di lavorare' perché - come entrambi raccontano - "prima di essere ingegneri regolarmente iscritti all'Albo, siamo persone e vogliamo mettere su famiglia con le nostre compagne". E' la storia di due giovani fortemente legati ai valori della famiglia e del territorio, i quali - afferma l'avv. Michele Cianci, amministratore di Bar.S.A. S.p.A. - "invece che fuggire all'Estero come purtroppo molti sono costretti a fare per trovare lavoro nel proprio settore di competenza, hanno deciso di sacrificare o rimandare i propri progetti lavorativi pur di rimanere vicino ai propri familiari".

Uno dei due, Giuseppe Moreno Di Trani, 35 anni, racconta che dopo la laurea al Politecnico di Bari conseguita nel 2012 con 110 e lode aveva provato a lavorare nel settore per cui si era specializzato, ma con scarsi risultati. Aveva quindi ripiegato con ''piccoli lavoretti sempre precari, sempre sottopagati o addirittura gratis'': dal cameriere al commesso, dalla raccolta delle olive al falegname, per portare a casa nel migliore dei casi 800€ al mese".

"Quando ho saputo del concorso da operatore ecologico - ha concluso il giovane ingegnere - ho voluto provarci e mi sono aggiudicato questo posto di lavoro da 1.200 euro al mese". "Purtroppo - conclude Cianci - fa notizia sentire che due laureati con il massimo dei voti decidano di lavorare come operatori ecologici, in un paese in cui invece ci ritroviamo alcuni ministri della Repubblica con un diploma a malapena". Al termine del concorso a cui hanno partecipato oltre 800 persone, insieme con i due ingegneri lo scorso 2 gennaio sono stati assunti da Bar.S.A. 13 nuovi lavoratori in tutto, nove dei quali laureati.
  • Lavoro
  • Bar.S.A.
Altri contenuti a tema
Richiesta nomi dei contagiati da Bar.s.a., Collettivo Exit: «Una caccia all'untore» Richiesta nomi dei contagiati da Bar.s.a., Collettivo Exit: «Una caccia all'untore» «Farebbe bene l’avvocato Cianci a occuparsi della tutela dei lavoratori fornendogli tutti i dispositivi di sicurezza necessari»
2 COVID-19, Cianci: «Chiedo i nomi dei contagiati per la salute dei dipendenti» COVID-19, Cianci: «Chiedo i nomi dei contagiati per la salute dei dipendenti» Nella nota si precisa che tale elenco sarà riservato ed assolutamente non divulgato
COVID-19, Cianci: «Maggiore tutela per gli operatori ecologici» COVID-19, Cianci: «Maggiore tutela per gli operatori ecologici» Non sono stati assicurati i dispositivi di sicurezza adeguati come invece è avvenuto per le forze dell'ordine e per i medici
Coronavirus, a Barletta è partita la nuova sanificazione delle strade Coronavirus, a Barletta è partita la nuova sanificazione delle strade Il primo step, avviato da Bar.s.a, ha riguardato la zona 167, Patalini, Borgovilla, Montaltino e Boccuta
Misure a sostegno degli studi professionali: incontro tra Regione Puglia e Ordini Misure a sostegno degli studi professionali: incontro tra Regione Puglia e Ordini L'assessore regionale Sebastiano Leo: «Stiamo cercando di intervenire lì dove anche il Governo nazionale ha avuto qualche difficoltà»
1 Coronavirus, a Barletta prosegue la sanificazione delle strade Coronavirus, a Barletta prosegue la sanificazione delle strade Tre autobotti percorreranno e laveranno strade e marciapiedi
2 Coronavirus, Comune e Bar.S.A. dispongono la pulizia straordinaria delle strade Coronavirus, Comune e Bar.S.A. dispongono la pulizia straordinaria delle strade Primo intervento a partire da questa notte
Ripulito il "campo spiaggia": i ringraziamenti dei senzatetto di Barletta Ripulito il "campo spiaggia": i ringraziamenti dei senzatetto di Barletta «Grazie di cuore da parte di tutta la comunità mutualistica dell'Ambulatorio popolare di Barletta»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.