Donazione Organi
Donazione Organi
Servizi sociali

Operation smile approda in Puglia, un’opportunità irripetibile

Il ridente scambio tra medici e bambini

E' un terremoto, quello di Haiti nel 2010, a smuovere le placche della Marina militare e della fondazione Operation Smile e a farle incontrare per l'emersione di un nobile scopo: aiutare i soggetti che presentano malformazioni cranio-facciali, usufruendo dell'autosufficienza medica a livello locale per mezzo del progressivo miglioramento delle infrastrutture sanitarie e la formazione dei medici del territorio. L'obiettivo del progetto della fondazione, intitolato "Un mare di sorrisi", è garantire ad ogni bambino un più facile accesso gratuito a cure specialistiche di qualità. La creazione di strutture, la formazione dei medici, la donazione di attrezzature sanitarie contribuiscono allo sviluppo di centri multi specialistici all'avanguardia, che siano un punto di riferimento per la cura ed il trattamento di queste patologie per i genitori dei tanti bambini che ogni anno nascono con malformazioni correggibili.

Dal 24 maggio 2013, Marina militare e Operation Smile fanno sì che nella portaerei Cavour, approdando nei principali porti del Mediterraneo, si incontrino le competenze dei medici specialisti e le necessità di chi presenta malformazioni facciali e non può raggiungere strutture sanitarie specialistiche, o rispettare liste d'attesa lunghissime. Volontari e medici, guidati dal dottor Domenico Scopelliti vice presidente della fondazione Operation Smile, s'impegnano a donare un mare di sorrisi a tutti i pazienti che vorranno cogliere questa iniziativa come l'opportunità per un viso migliore, uno stato psicologico più consolidato. La labioschisi, infatti, (meglio conosciuta come "labbro leporino") è una malformazione congenita piuttosto comune, dovuta alla mancata saldatura delle due parti del labbro superiore del neonato, e si può manifestare in forme piò o meno gravi (unilaterale o bilaterale a seconda che la fessura sia singola o doppia). La labioschisi può accompagnarsi alla palatoschisi (labio-palatoschisi), ad anomalie dentarie, a malformazioni delle cartilagini o alla mancata saldatura della mascella e delle ossa nasali; La labiopalatoschisi comporta problemi di alimentazione, poiché il neonato può avere difficoltà a succhiare e quindi ad essere allattato correttamente; può comportare oltre a problemi di ordine estetico e psicologico, difetti nello sviluppo della dentatura e difficoltà di linguaggio: è possibile che il bambino dopo l'intervento chirurgico di correzione, crescendo abbia difficoltà nel parlare normalmente e necessiti di logoterapia.

La sensibilizzazione mediatica è essenziale per la conoscenza universale di patologie così sottaciute, eppure così evidenti. Grazie alla segnalazione di Cristina Antifora, una studentessa barlettana in Medicina e Chirurgia a Bari, nonché volontaria della fondazione Operation Smile, informiamo i lettori che nei giorni 11-12-13 ottobre, la portaerei Cavour sarà presente nel porto di Taranto per donare un sorriso a tutte quelle facce sulle quali, questa gratuita preziosità, esita a manifestarsi.
Elezioni Amministrative 2022
Candidati sindaco
Candidati al consiglio comunale
  • Medicina
  • Marina militare
  • fondazione Operation Smile
Altri contenuti a tema
Prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bt Prelievi di cornee a cuore fermo: il primo nella Asl Bt L'equipe, guidata dalla dottoressa Antonietta Paccione, mentre il prelievo è stato effettuato dal dottor Pasquale Attimonelli
Farmaci, Codacons diffida anche l'ordine dei medici di Barletta Farmaci, Codacons diffida anche l'ordine dei medici di Barletta Obbligatorio informare i pazienti sui rapporti con le aziende farmaceutiche
A Barletta il convegno Alba "Aspetti Medici e Psicologici nei trapianti d’organo" A Barletta il convegno Alba "Aspetti Medici e Psicologici nei trapianti d’organo" Domani il parere degli esperti in un incontro in sala consiliare
Salute e diagnostica a portata di “App” con Pennetti Lab Salute e diagnostica a portata di “App” con Pennetti Lab Un’applicazione per smartphone per avere accesso ai servizi in modo facile e veloce
Maria Antonietta Distasi, presentata una prestigiosa pubblicazione medica Maria Antonietta Distasi, presentata una prestigiosa pubblicazione medica La dottoressa barlettana al centro di un importante lavoro
1 Morì per il nitrito di sodio al posto del sorbitolo, condannato il medico Morì per il nitrito di sodio al posto del sorbitolo, condannato il medico Pronunciata la sentenza di primo grado per il caso della giovane Teresa Sunna
Il prof. Francesco Inchingolo chiamato a relazione ad Atene Il prof. Francesco Inchingolo chiamato a relazione ad Atene Importante riconoscimento internazionale per il luminare barlettano
Al Dimiccoli per la prima volta si utilizza ittrio 90 per la cura di linfomi Al Dimiccoli per la prima volta si utilizza ittrio 90 per la cura di linfomi Questa è la sanità che è capace di lavorare con passione e impegno
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.