wheat
wheat
Territorio

Maltempo, gli agricoltori possono segnalare i danni all’Ufficio Agricoltura

Il vice sindaco Lanotte: «L'obiettivo è evitare che l'agro di Barletta rimanga l'unico territorio non indennizzato»

Elezioni Regionali 2020
A seguito delle copiose piogge verificatesi negli ultimi giorni, che hanno provocato danni rilevanti alle colture agricole e, in particolare, alle colture frutticole come pescheti, albicoccheti, ciliegeti, tutti prossimi alla raccolta, l'Amministrazione comunale ha deciso di accogliere le segnalazioni dei danni alle coltivazioni sul territorio del comune di Barletta. Esse verranno raccolte dall'Ufficio Agricoltura del comune e saranno inviate al competente Assessorato regionale, al fine di ottenere il riconoscimento di stato di calamità, nonché l'adozione di tutte le iniziative e misure più idonee da parte degli organi tecnici, al fine di avviare le valutazione dei danni causati dal maltempo.

"Invitiamo gli agricoltori a presentare apposite e tempestive segnalazioni per i danni alle coltivazioni – ha detto il vice sindaco Marcello Lanotte - al fine di evitare che l'agro di Barletta rimanga, come accaduto in passato, l'unico territorio non indennizzato". Il relativo modulo potrà essere reperito presso l'Ufficio agricoltura comunale o sul portale istituzionale dell'Ente (allegato a questa nota) e dovrà essere consegnato presso l'Ufficio Agricoltura dal lunedì al venerdì (dalle ore 9.30 alle 12.30) e inoltre il martedì e il giovedì anche il pomeriggio (dalle 15.30 alle 17.30).

"L'invito – aggiungono il sindaco Cosimo Cannito e Lanotte - a tutte le associazioni di categoria e ai Patronati è quello di supportare gli agricoltori interessati, rapportandosi con gli uffici comunali che saranno a disposizione dell'utenza per ogni chiarimento e supporto".
  • Agricoltura
  • Ufficio agricoltura
Altri contenuti a tema
Criminalità nelle campagne, Coldiretti: «Necessaria cabina di regia ministeriale» Criminalità nelle campagne, Coldiretti: «Necessaria cabina di regia ministeriale» Coldiretti Puglia rinnova la richiesta dopo il danneggiamento di 5 ettari di vigneto di uva da tavola ad Andria
1 Vigneto danneggiato ad Andria, Damiani presenta un'interrogazione parlamentare Vigneto danneggiato ad Andria, Damiani presenta un'interrogazione parlamentare «Presenterò subito una interrogazione parlamentare per conoscere quali provvedimenti il governo intenda adottare a tutela dei nostri agricoltori»
Furti di uva da tavola nella Bat, Confagricoltura: «Potenziare i pattugliamenti» Furti di uva da tavola nella Bat, Confagricoltura: «Potenziare i pattugliamenti» Il presidente di Confagricoltura, Michele Lacenere, scrive al Prefetto Maurizio Valiante
Onofrio Spagnoletti Zeuli: «Buona ripartenza a tutti» Onofrio Spagnoletti Zeuli: «Buona ripartenza a tutti» Un messaggio a imprenditori e lavoratori che riaprono oggi le attività
1 Agricoltura, Flai Cgil: «Nessuna mancanza di manodopera nella Bat» Agricoltura, Flai Cgil: «Nessuna mancanza di manodopera nella Bat» Segretario generale Riglietti: «È di estrema urgenza decidere come regolamentare il trasporto in agricoltura»
Mercato straniero, Giovanni Pomarico: «Faremo pubblicità solo per l'olio italiano» Mercato straniero, Giovanni Pomarico: «Faremo pubblicità solo per l'olio italiano» Confagricoltura Bari-Bat:«Ci auguriamo che l'esempio virtuoso venga seguito presto da altri imprenditori»
1 Agricoltura, per la Puglia è un momento difficile Agricoltura, per la Puglia è un momento difficile La nota del consigliere Caracciolo: "Dobbiamo salvaguardarla"
Cresce il consumo di prodotti bio in Puglia: seconda regione in Italia Cresce il consumo di prodotti bio in Puglia: seconda regione in Italia Coldiretti Puglia commenta i dati presentati in occasione del Sana di Bologna, il Salone internazionale del biologico e del naturale
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.