ados syda productions stock adobe com
ados syda productions stock adobe com
Servizi sociali

L'adolescente e i suoi universi relazionali, un convegno a Palazzo della Marra

La famiglia, il mondo dei coetanei e degli adulti svolgono ruoli fondamentali nella fase dell'adolescenza

"La cura dell'adolescente nei suoi universi relazionali" è il titolo del convegno che si terrà sabato 5 maggio alle ore 16,00 presso il palazzo della Marra di Barletta. Al centro dell'incontro la figura dell'adolescente che si muove e cresce all'interno di universi relazionali: la famiglia, il mondo dei coetanei e degli adulti. Interverranno il prof. L.Baldascini, direttore dell'Istituto di Psicoterapia Relazionale di Napoli, il dott. G. Schiavone, la dott.ssa M. Defazio e la dott.ssa A. Vitucci, didatti della sede pugliese dell'IPR.

Immaginiamo che la fase dell'adolescenza sia un viaggio di scoperta e che dietro ogni luogo vi sia un'esperienza nuova, un'esperienza di crescita. Solo se c'è armonia tra i sistemi relazionali l'adolescente può scoprire la bellezza e la complessità del mondo interiore e della realtà che lo circonda. «Qualora si verifichino competizioni tra questi mondi relazionali – affermano i didatti della sede pugliese dell'IPR - l'adolescente è costretto a dover "scegliere", con il rischio di restare come intrappolato in uno di questi sistemi con l'impossibilità di continuare il suo viaggio evolutivo». Tali micro-universi dovrebbero cooperare fra loro per superare le criticità e i cambiamenti che questa delicata fase di passaggio comporta. «Ogni universo relazionale - proseguono - svolge funzioni indispensabili per sostenere il passaggio da adolescente a giovane adulto, consentendogli di strutturare un sé autentico, necessario per esprimersi nella società liberamente e con creatività».

«Il convegno - conclude il prof. L.Baldascini - vuole essere anche un'occasione per riflettere sulle difficoltà di formulare nuovi valori improntati non solo sullo sviluppo ma soprattutto sul progresso dell'odierna società per consentire a tutti i cittadini del mondo di migliorare la qualità della loro vita».
  • Giovani e adolescenti
Altri contenuti a tema
Due ragazzi di Barletta alla Giornata Mondiale della Gioventù 2019 Due ragazzi di Barletta alla Giornata Mondiale della Gioventù 2019 Nella delegazione diocesana anche il responsabile della pastorale giovanile don Claudio Maino
Servizio civile nazionale, approvati due progetti per Barletta Servizio civile nazionale, approvati due progetti per Barletta “Bridge” e “Reading is cool”, per ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni
4 Sottovia Pertini, si "gioca" al lancio della bicicletta Sottovia Pertini, si "gioca" al lancio della bicicletta I colpevoli del gesto sono stati ripresi e il video da stamane gira sui social network
1 Il verde pubblico di Barletta tra degrado e vandalismi Il verde pubblico di Barletta tra degrado e vandalismi «Un'area verde per i piccoli rimasta da tempo nell'incuria è di recente ostaggio di baby-vandali»
6 Il Bonus assunzione giovani 2018 per favorire l'occupazione Il Bonus assunzione giovani 2018 per favorire l'occupazione Il nuovo incentivo occupazionale è rivolto ai datori di lavoro per nuove assunzioni a tempo indeterminato
Formazione professionale per i giornalisti, si parla di minori e social Formazione professionale per i giornalisti, si parla di minori e social Relatrice la giornalista di BarlettaViva Ida Vinella
6 «Schiamazzi notturni, non ne possiamo più» «Schiamazzi notturni, non ne possiamo più» Urla di ragazzi nei pressi del Parco dell'Umanità: la denuncia di un lettore
Barletta-Andria-Trani tra le province più giovani d'Italia Barletta-Andria-Trani tra le province più giovani d'Italia Sul podio le province di Napoli e Caserta
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.