Lungomare di Ponente
Lungomare di Ponente
Territorio

Jova Beach Party, la denuncia di LIPU: «Anche a Barletta impattante»

Chiesta la tutela del fratino, «abbiamo scritto più volte al Comune, nemmeno uno straccio di risposta»

Elezioni Regionali 2020
Jova Beach Party, l'attesa è direttamente proporzionale alle preoccupazioni soprattutto di natura ambientale. Ecco la nota della sezione provinciale di Foggia della LIPU. «Anche a Barletta, si ammasseranno decine di migliaia di persone sul delicato litorale di ponente il prossimo sabato 20 per il concerto organizzato da Jovanotti e autorizzato dal Comune. Con buona pace del delicato ecosistema costiero e dei Fratini, piccoli e rari uccelli che già tra mille problemi nidificano sulle spiagge e che, in questo periodo, stanno ancora completando il loro ciclo riproduttivo o cercano di fare nidificazioni di rimpiazzo per compensare quelle fallite. Il Fratino ha subito un tracollo della popolazione in tutt'Italia proprio a causa dell'uso massivo delle spiagge a fini turistici.

"Avevamo scritto al Comune una nota precisa, argomentata e circostanziata fin dall'aprile scorso - afferma Enzo Cripezzi della LIPU -. Ci saremmo aspettati quanto meno una interlocuzione ma invece nulla, nemmeno a fronte di sollecitazioni che abbiamo trasmesso un mese fa. Esperti della LIPU avevano effettuato una analisi relativa alla vulnerabilità della costa Barlettana, con una zonazione in base alla vulnerabilità e quindi classificando il litorale con una criticità bassa, media, alta e molto alta.

Un'analisi puntuale diventata parte integrante del dossier nazionale sulla valutazione dei rischi per il tour "Jova Beach Party" a cura del CNCF - Comitato Nazionale per la Conservazione del Fratino, che raccoglie in maniera trasversale esperti e associazioni impegnate per la specie, poi sottoposto all'attenzione del Comune.

E invece niente ! Il concerto è stato previsto proprio nei siti individuati a criticità alta e molto alta nel sostanziale disinteresse dell'amministrazione comunale. E ora si assiste a enormi spianate, recinzioni e transenne, un enorme cantiere per la realizzazione dei palchi e ingenti misure di sicurezza…. con buona pace di meritevoli obiettivi di sensibilizzazione su plastica e sostenibilità.

"E' una distorsione culturale purtroppo sempre più frequente che cerca di legittimare iniziative impattanti (es. le fonti cosiddette rinnovabili): associare la tutela dell'ambiente ma incidendo pesantemente sulla Natura ! - concludono alla LIPU pugliese - Oggi tutto è presentato con la parola magica "ecocompatibile" ma cosi non è. E questo evento non fa eccezione: decine di migliaia di persone dovrebbero essere veicolate in piazze e palasport non in ambienti naturali già sottoposti a pressioni antropiche insostenibili!".
  • Salvaguardia ambientale
  • Grandi eventi
Altri contenuti a tema
1 Binetti: «Guanti e mascherine abbandonati sulle spiagge di Barletta» Binetti: «Guanti e mascherine abbandonati sulle spiagge di Barletta» L’appello per salvare il mare di Barletta: dopo il COVID-19 rischio emergenza rifiuti
Inchiesta: Coronavirus, gli eventi muoiono ma la cultura deve vivere – Parte 2 Inchiesta: Coronavirus, gli eventi muoiono ma la cultura deve vivere – Parte 2 In attesa di una nuova estate, rimaniamo vicini grazie a internet
Inchiesta: Coronavirus, gli eventi muoiono ma la cultura deve vivere – Parte 1 Inchiesta: Coronavirus, gli eventi muoiono ma la cultura deve vivere – Parte 1 L’allarme di un intero settore scuote l’economia, quali soluzioni si potrebbero adottare?
Nuova rotta per il TEDxBarletta Salon, le idee come un fiume in piena Nuova rotta per il TEDxBarletta Salon, le idee come un fiume in piena «Spostate la lancetta dell’umanità dall’individualismo verso il senso di umanità»
Barletta sede per l’Italia meridionale dell’istituto storico italiano per il Medioevo Barletta sede per l’Italia meridionale dell’istituto storico italiano per il Medioevo Per l'occasione si terrà una lectio magistralis sul tema “Gaetano Salvemini fra medievistica e meridionalismo”
Monitoraggio ambientale, «bisogna concentrarsi sulla zona industriale di via Trani» Monitoraggio ambientale, «bisogna concentrarsi sulla zona industriale di via Trani» Forum Salute e Ambiente: «Indispensabile inoltre un nuovo piano traffico»
A Barletta le domeniche di novembre sono “giornate ecologiche” A Barletta le domeniche di novembre sono “giornate ecologiche” Occasione per sensibilizzare la cittadinanza sui temi di mobilità sostenibile, tutela degli animali e degli ecosistemi urbani
Barletta al centro delle questioni ambientali, «serve la politica delle scelte» Barletta al centro delle questioni ambientali, «serve la politica delle scelte» Interviene il Forum Salute e Ambiente in vista del consiglio comunale di oggi
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.