Smartphone
Smartphone
Istituzionale

In Puglia parte l'App Immuni, ecco come scaricarla. Emiliano: «Arma in più contro il Coronavirus»

Lopalco: «L'app è uno scudo di sicurezza per il cittadino che sarà avvisato se inconsapevolmente fosse entrato in contatto con un caso accertato»

Elezioni Regionali 2020
«Oggi parte la sperimentazione della app 'Immuni' in Puglia. Questo strumento potrà essere un importante supporto alle attività di contact tracing svolte quotidianamente dai nostri Dipartimenti di Prevenzione nella lotta all'epidemia da Covid 19. Noi in questi mesi, con gli uomini e le donne delle strutture operative delle Asl, abbiamo svolto un vero e proprio lavoro di intelligence, alla ricerca costante del virus, in collaborazione con i cittadini, per garantire la tutela della salute collettiva e la prevenzione della pandemia. Ritengo quindi che valga la pena e che convenga, per la tutela della salute di ciascuno di noi, scaricare sul proprio cellulare la app 'Immuni', messa a punto dal governo nazionale. È un'arma in più per combattere il coronavirus».

Così, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano commentando la partenza della app 'Immuni', in via sperimentale da oggi, solo in quattro regioni, Liguria, Abruzzo, Marche e Puglia.

«Immuni sarà non solo un ulteriore arma nelle mani degli operatori dei Dipartimenti di Prevenzione per la loro azione di tracciamento – aggiunge il prof. Pier Luigi Lopalco dirigente del coordinamento per le emergenze epidemiologiche della Regione Puglia - ma anche uno scudo di sicurezza per il cittadino che sarà avvisato se inconsapevolmente fosse entrato in contatto con un caso accertato. Un ulteriore strumento quindi a supporto delle attività di contact tracing».

La app "Immuni", sviluppata a livello nazionale e la cui installazione è del tutto volontaria, ha lo scopo di inviare una notifica alle persone che possono essere state esposte ad un caso COVID-19, avendo avuto un contatto stretto, invitandole a mettersi in contatto con il medico di medicina generale o il pediatra di libera scelta.

«L'opportunità di sperimentare la app 'Immuni' – dice il direttore del Dipartimento regionale Politiche per la Salute Vito Montanaro - consentirà di avviare il "progetto territorio" con i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta. Saranno loro ad interagire per primi con i pugliesi per illustrare l'utilità epidemiologica e sanitaria della app. La partnership con MMG e PLS proseguirà nella fase operativa di implementazione dell'applicazione, durante la quale saranno testati i ruoli e le responsabilità degli operatori sanitari nel caso di ritorno della pandemia».

Qui di seguito il link ufficiale, dove è possibile scaricare l'app Immuni per i propri telefonini: https://www.immuni.italia.it/

SU COSA SI BASA LA APP IMMUNI E COME FUNZIONA

La app si basa sull'utilizzo della tecnologia Bluetooth Low Energy, diffusa in molti degli smartphone oggi presenti in Italia; quando un cittadino, che ha installato sul proprio smartphone l'app Immuni, entra in contatto con un altro cittadino che ha la stessa app, i rispettivi dispositivi si scambiano dei codici anonimi che tengono traccia del contatto avvenuto, senza che si possa conoscere le identità dei cittadini, né dove si sono incontrati.

Quando un cittadino risulta positivo al SARS-CoV-2, l'operatore sanitario preposto gli chiede se ha scaricato l'app invitandolo a selezionare, sul proprio smartphone, l'opzione per il trasferimento dei codici anonimi dei propri contatti. L'app restituisce un codice numerico che l'utente comunica all'operatore sanitario, il quale a sua volta lo inserisce nel sistema nazionale Tessera Sanitaria.


A questo punto tutti i cittadini che hanno installato la app Immuni sul proprio smartphone e che sono entrati in contatto con il cittadino positivo, sono allertati dalla stessa app che li invita a contattare il proprio medico di medicina generale per l'avvio dei successivi approfondimenti di concerto con i Dipartimenti di Prevenzione delle ASL.
  • Regione Puglia
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

734 contenuti
Altri contenuti a tema
Covid-19, in Puglia 4 casi nelle ultime 24 ore Covid-19, in Puglia 4 casi nelle ultime 24 ore Sono stati registrati 2018 test
"Start", in Puglia 2 mila euro una tantum per i lavoratori autonomi "Start", in Puglia 2 mila euro una tantum per i lavoratori autonomi Partirà dal prossimo 15 luglio la misura rivolta a lavoratori autonomi, professionisti e Partite Iva colpiti dalla crisi economica
Innoprocess, l'avviso della Regione Puglia per promuovere l’innovazione delle imprese Innoprocess, l'avviso della Regione Puglia per promuovere l’innovazione delle imprese I progetti potranno essere presentati da Micro, Piccole e Medie Imprese
Covid19, nessun nuovo caso in Puglia Covid19, nessun nuovo caso in Puglia Zero decessi: tampone negativo per il caso segnalato ieri a Molfetta
Covid-19, è residente fuori regione l'unico nuovo caso positivo in Puglia Covid-19, è residente fuori regione l'unico nuovo caso positivo in Puglia Non sono stati registrati decessi nelle ultime 24 ore
Post Covid19, le novità in una nuova ordinanza della Regione Puglia Post Covid19, le novità in una nuova ordinanza della Regione Puglia Arrivano nuove linee guida per le attività economiche, produttive e sociali
Coronavirus, oggi un decesso nel foggiano Coronavirus, oggi un decesso nel foggiano Non si registrano nuovi casi in Puglia nelle ultime 24 ore
Bollettino Covid19, oggi né nuovi positivi né decessi Bollettino Covid19, oggi né nuovi positivi né decessi La Puglia è Covid-free anche oggi, sono 93 gli attualmente positivi
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.