Calendario Mussolini
Calendario Mussolini
Associazioni

In edicola il calendario di Mussolini, l'ANPI BAT smentisce l'azione collettiva a Barletta

La notizia è stata riportata dall'Ansa. Tarantino: «Non c'è nessuna relazione tra ANPI e l'associazione Giustitalia»

Un primo piano per il mese di gennaio, di profilo per febbraio, il calendario di Benito Mussolini 2020 è già in edicola. Anche quest'anno, i più nostalgici potranno ammirare il suo volto in cucina, tra il frigorifero e il quadro di famiglia. Secondo quanto ha riferito il signor Massimo, un edicolante di Barletta, pare siano sempre gli stessi ad acquistare il calendario. I tre o quattro fedelissimi hanno dai 60 agli 80 anni e prima di dicembre si recano in edicola. Per loro, niente "Frate indovino".

La nostra redazione ha rivolto alcune domande al prof. Roberto Tarantino, Presidente della sezione ANPI BAT "Anna Mascherini e Francesco Gammarota", sulla vendita del calendario del Duce e il presunto invito a una class action (azione collettiva) pubblicata ieri dall'agenzia Ansa.

L'almanacco di Benito Mussolini è in distribuzione da anni nelle edicole italiane. È una certezza insieme al calendario degli animali e quello di Padre Pio. Cosa ne pensa?

«Guardiamo con sdegno l'esposizione e la vendita nelle edicole italiane e in un notissimo sito di commercio elettronico, degli annuali calendari. Al di là della ipotesi di apologia di fascismo e di violazione della Legge Scelba attuativa della XII disposizione transitoria e finale della Costituzione, invitiamo tutti i cittadini che si riconoscono nei valori della Costituzione e dell'antifascismo a tenere la guardia alta. Come scrisse il padre costituente Vittorio Foa in merito alla nascita del fascismo "la colpa degli intellettuali – laici o religiosi, comunisti o democratici – è stata quella di non aver capito che i mali grandi e irrimediabili dipendono dall'indulgenza verso i mali ancora piccoli e rimediabili».

L'agenzia Ansa ha pubblicato nella giornata di ieri una nota in cui si leggeva: "l'ANPI, tramite l'associazione Giustitalia, invita ad aderite ad una class action per arrivare al ritiro immediato del calendario dal mercato". In qualità di Presidente della sezione provinciale, conferma quanto riportato?

«L'ANPI BAT non ha mai affermato o invitato ad avviare una class action. Sono stato contattato da un referente della suddetta associazione di consumatori e mi è stata chiesta una dichiarazione sulla vendita del calendario. Per questo motivo ho provveduto ad inviare una ventina di righe nelle quali condannavo lo sdoganamento dei simboli nostalgici. L'associazione Giustitalia pensava di promuovere una class action contro la distribuzione ma io non ho mai aderito all'iniziativa. Non c'è nessuna relazione tra ANPI e l'associazione di consumatori. Noi siamo una struttura periferica di un organismo nazionale, per tanto qualora dovessimo promuovere un'attività di questo genere dovremmo essere autorizzati dall'ANPI nazionale. L'ANPI BAT non garantisce per questa organizzazione e tanto meno appoggiamo la class action da loro promossa».
  • ANPI
Altri contenuti a tema
“La pelle in cui abito”: Kader Diabate ospite a Barletta per la presentazione “La pelle in cui abito”: Kader Diabate ospite a Barletta per la presentazione L'ANPI di Barletta si farà tramite del messaggio di speranza lanciato dal giovane Diabate
Chiusura Piazza Caduti, Tarantino (ANPI): «Nessun complotto con l'Amministrazione di Barletta» Chiusura Piazza Caduti, Tarantino (ANPI): «Nessun complotto con l'Amministrazione di Barletta» «La memoria di quelle persone, la tutela dei luoghi a esse legati sono un dovere non solo di noi dell’ANPI»
"Anna Mascherini e Francesco Gammarota": nuova intitolazione per l'ANPI BAT "Anna Mascherini e Francesco Gammarota": nuova intitolazione per l'ANPI BAT La staffetta Anna salvò la vita del partigiano Brancaleone
Settembre 1943: Barletta viene travolta dalla Storia, il racconto dell'ANPI Settembre 1943: Barletta viene travolta dalla Storia, il racconto dell'ANPI Questa mattina sarà posta una ghirlanda al bassorilievo in memoria dei vigili urbani e netturbini
Inaugurazione sede comunale A.N.P.I., presente la partigiana Luciana Romoli Inaugurazione sede comunale A.N.P.I., presente la partigiana Luciana Romoli La sezione di Barletta sarà intitolata al partigiano Dante Di Nanni
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.