Ferrovia scambio ferroviario
Ferrovia scambio ferroviario
Territorio

Il MIDA scrive: «Non è possibile che un Frecciargento ignori il capoluogo Barletta»

Richiesta di intervento al Presidente della IX Commissione. «Inspiegabile mancata sosta»

In relazione all'ormai annoso problema della fermata dell'Eurostar a Barletta (situazione da tempo sul tavolo di molti dei politici nostrani, probabile vero smacco per la politica cittadina), pubblichiamo volentieri, in forma integrale, la Lettera aperta del MIDA che riesce a circostanziare il problema e fornisce un'agile chiave di lettura. In attesa di risposte, Barlettalife continuerà ad ospitare scritti a sostegno delle contrapposte tesi a questo riguardo.

-al Presidente della IX Commissione Trasporti della Camera dei Deputati

e per conoscenza

-al Presidente dell'VIII Commissione Lavori Pubblici del Senato della Repubblica
- ai 43 Onorevoli Componenti la IX Commissione Trasporti della Camera
- ai 24 Senatori Componenti l'VIII Lavori Pubblici del Senato


Onorevole sig. Presidente,
nel ringraziarLa per il Suo intervento (preannunciatoci già in data 13 novembre 2008 e confermatoci recentemente a Barletta il 25 marzo 2010) nei confronti di Trenitalia per il "ripristino" della fermata a Barletta alle ore 7:40 dell'Eurostar 9350 BA-RM, a far data dal 12 giugno 2011, doverosamente La informiamo che, inspiegabilmente, dall'entrata in vigore dello stesso orario estivo, l'Eurostar 9352 BA-RM, con fermata a Barletta alle 10.28 sino all'11 giugno 2011, "transita", nella nostra stazione ferroviaria (nodo strategico con 500.000 potenziali utenti della Provincia BT e della vicina regione Basilicata) senza effettuare la relativa fermata.
Aggiungiamo che lo stesso ES 9352 nella tratta BA-FG "sosta" nelle stazioni di Molfetta (BA), Bisceglie (BT) e Trani (BT).
Le facciamo ancora rilevare che sino all'11 giugno 2011 la tratta BA-RM veniva coperta con il tempo di 4 h e 25'.
Attualmente l'ES 9352 impiega per la tratta BA-RM lo stesso tempo di 4 h e 25'.
Onorevole signor Presidente, non sappiamo, a questo punto, spiegarci come mai un Frecciargento debba effettuare, nel nostro Territorio, fermate in Città della nostra Provincia e ignorare il Capoluogo-capofila Barletta!
La preghiamo caldamente voler ancora autorevolmente intervenire nei riguardi dell'Ente FS per evitare ai passeggeri tutti di Barletta, della Provincia della Valle dell'Ofanto e dei cittadini della vicina Basilicata il disagio, di natura fisica ed economica, dovuto alla mancata, inspiegabile sosta nella Città di Barletta dell'ES 9352 BA-RM.

Deferenti ossequi.

Barletta, 21 giugno 2011
  • MIDA
  • Fermata Eurostar
Altri contenuti a tema
Le difficoltà della Provincia gemella alla BAT, Monza e Brianza Le difficoltà della Provincia gemella alla BAT, Monza e Brianza Intervista a Luigi Moretti fondatore del Comitato lombardo
Le potenzialità ignorate di Via Andria Le potenzialità ignorate di Via Andria La riflessione di Ettore Bergamaschi del MIDA
Barletta dimenticata dai treni? Arenaways ci ripensa Barletta dimenticata dai treni? Arenaways ci ripensa Forse la fermata verrà inserita nel percorso del Trenhotel privato
Il "trenhotel" notturno Torino-Bari non fermerà a Barletta Il "trenhotel" notturno Torino-Bari non fermerà a Barletta Inaugurata una tratta importante per "facilitare" i trasporti
«La città di Barletta merita la sede legale della Asl» «La città di Barletta merita la sede legale della Asl» Il consigliere Ruggiero Mennea interviene all’assemblea del MIDA
Le province secondo il "Comitato di Lotta" Obiettività e anticipazioni sul ridimensionamento della Istituzione
Le contestazioni del Sud a Trenitalia il 7 dicembre a Roma Le contestazioni del Sud a Trenitalia il 7 dicembre a Roma La stazione di Barletta la più penalizzata dalla soppressione dei treni
I gruppi MIDA di Monza-Brianza e di Barletta contrari all’abolizione delle Province I gruppi MIDA di Monza-Brianza e di Barletta contrari all’abolizione delle Province Hanno sottoscritto un documento contro il ddl che sopprima le province
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.