Chiesa di San Giacomo
Chiesa di San Giacomo
Religioni

Il diacono Luigi Mascolo è tornato alla casa del padre

Le esequie si terranno domani 15 luglio, alle ore 10:00, nella parrocchia San Giacomo

Durante la notte scorsa, all'età di 85 anni, il diacono permanente Luigi Maria Mascolo è deceduto. Era in convalescenza per un intervento subito nei giorni scorsi. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla moglie Carmela e dai figli Michele e Francesco.

Le esequie si terranno domani 15 luglio, a Barletta, nella parrocchia San Giacomo, alle ore 10, e saranno presiedute dall'Arcivescovo Mons. Leonardo D'Ascenzo, il quale, appresa la notizia, ha dichiarato di averlo incontrato durante alcuni incontri con i diaconi e di avergli telefonato giorni fa, «ma in questo momento è importante che ci ritroviamo tutti uniti nella preghiera per lui e per la sua famiglia». Dal Brasile, don Mario Pellegrino, sacerdote diocesano, ha inviato un messaggio con le seguenti parole: «Pregherò per lui e che il Signore possa consolare i cuori tristi della famiglia». Il diacono Abramo Ferrara, suo coetaneo e compagno di scuola sin dalla seconda elementare, ha commentato «da oggi siamo più poveri, più soli, un pezzo del nostro cuore sanguina, ma dobbiamo guardare in alto e sussurrare al Signore della vita le parole di S. Agostino. "Non ti chiediamo, Signore, perché ce l'hai tolto, ti ringraziamo per avercelo dato"».

La fraternità diaconale diocesana vede perdere un altro dei suoi componenti. Luigi era uno dei primi otto ordinati nel lontano 1991. Un'esperienza di fede e di servizio quasi trentennale ed una testimonianza autentica di preghiera ed amore per la famiglia (fu uno dei fondatori del Centro di promozione familiare "Insieme con la coppia" che gradualmente ha assunto la configurazione di un vero e proprio consultorio), per la Chiesa. Per molti anni è stato responsabile della caritas cittadina di Barletta. Per diversi decenni inoltre ha reso il suo servizio nella parrocchia di S. Agostino, di cui, da diacono è stato collaboratore sin dalla sua ordinazione.

Luigi Maria Mascolo è nato a Barletta il 27 novembre 1935 ed è stato ordinato diacono il 5 gennaio 1991. Prima di andare in pensione, è stato dirigente presso una nota azienda meccanica di Bari. Di seguito gli incarichi ricevuti:
  • 1 ottobre 1995, responsabile della Caritas di Barletta (e dal 1 ottobre 2000 assieme alla moglie Carmela) e legale rappresentante del Fondazione di culto "Casa del Clero" (fino maggio 2008)
  • 15 ottobre 1997, collaboratore dell'Ufficio diocesano per la pastorale familiare
  • 1 ottobre 2000, segretario della Commissione diocesana Famiglia e Vita
  • 4 novembre 2005, componente della Commissione Servizio della Carità e della Salute
  • Diocesi
Altri contenuti a tema
Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» Catechismo, incontri sospesi fino al 3 dicembre: «La casa può avere il profumo di una chiesa» La lettera di D'Ascenzo inviata ai catechisti della diocesi
Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Emergenza Covid, l'Arcidiocesi: «Sospesi gli incontri in presenza di catechesi» Lo stop riguarda anche i percorsi formativi del clero
Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Due sacerdoti di Barletta positivi al Covid-19 Sono i parroci Don Giuseppe Tupputi (Parrocchia Sacra Famiglia) e Don Giuseppe Cavaliere (San Nicola)
Alla parrocchia Immacolata di Barletta arriva Padre Sabino Fuzio Alla parrocchia Immacolata di Barletta arriva Padre Sabino Fuzio Il frate andriese succederà a Padre Francesco Milillo
Il barlettano Francesco Lattanzio tra i nuovi diaconi ordinati dall'arcivescovo Il barlettano Francesco Lattanzio tra i nuovi diaconi ordinati dall'arcivescovo Saranno tre i diaconi che verranno ordinati dall'arcivescovo D'Ascenzo
Don Francesco Fruscio cappellano per l’apostolato del mare per la zona pastorale di Barletta Don Francesco Fruscio cappellano per l’apostolato del mare per la zona pastorale di Barletta La nomina effettuata dall'Arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, Mons. Leonardo D’Ascenzo
Emergenza Covid19, oltre 700mila euro alla Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie Emergenza Covid19, oltre 700mila euro alla Diocesi di Trani-Barletta-Bisceglie L'arcivescovo d'Ascenzo: «Con l'emergenza sanitaria le forme di povertà si sono aggravate»
L'Arcivescovo D'Ascenzo ai catechisti: «Grazie per il lavoro svolto durante il Covid» L'Arcivescovo D'Ascenzo ai catechisti: «Grazie per il lavoro svolto durante il Covid» «Il catechista condivide con i ragazzi e i genitori una relazione educativa nella fede ed è quanto mai impegnativo»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.