Studente
Studente
Scuola e Lavoro

Gli studenti di Barletta raccontano il loro ritorno tra i banchi di scuola

Con un lento ma graduale ritorno alla normalità per la situazione legata alla pandemia: sentiamo le loro voci

«Si torna alla normalità». Una frase usata, forse anche abusata, nel corso degli ultimi ventiquattro mesi. Più precisamente, da quando l'incubo covid-19 ha preso posizione nella quotidianità di tutti gli italiani, a fine febbraio 2020. Dopo mesi di emergenza sanitaria, lockdown, effetti della pandemia, precauzioni e momenti tristi, pian piano si cerca di recuperare un senso di tranquillità e serenità.

Molti lo hanno già fatti, tanti altri lo faranno ancora, all'alba di un nuovo anno. Da qualche giorno gli studenti di Barletta sono tornati a scuola per il nuovo anno scolastico. Per loro, che hanno presto imparato a far coincidere il termine "Covid-19" con il termine "Didattica a distanza", il ritorno negli istituti scolastici cittadini ha tutto un altro sapore. Quello della riconquista di un diritto che gli era stato sottratto.

Luca ci dice che «Stiamo tornando alla normalità e questo fa sempre bene. Non è facile, perché ci eravamo abituati ad una nuova quotidianità, ma ora siamo molto più liberi, senza mascherine e con maggiore contatto e più socialità tra di noi. Stiamo facendo passi avanti e pian piano stiamo tornando alla normalità».

Gaia, invece, tenta una panoramica più ampia. «Dopo lo scorso anno scolastico, finalmente siamo tornati alla normalità. La scomparsa dell'obbligo della mascherina, che spesso limitava la comunicazione tra docenti e studenti, ed i banchi che tornano ad essere uniti a gruppi di due o di tre è una grande riconquista. Così come torneranno le altre abitudini, sarà concesso l'intervallo all'esterno della scuola e la condivisione degli spazi comuni. La responsabilità e la prudenza sono gli strumenti principali per poter affrontare questo anno scolastico con la sensazione di aver fatto un salto indietro di tre anni».

Infine, Michela. «È stato molto bello tornare a scuola e tornare ad abbracciarci con i vecchi compagni di classe. Penso che, in questo momento, è quello che serve: affetto e vicinanza per allontanare i pensieri negativi legati alla pandemia».
  • Scuola
Altri contenuti a tema
Scuola materna di via Don Michele Tatò, il 16 luglio 2024 partono i lavori Scuola materna di via Don Michele Tatò, il 16 luglio 2024 partono i lavori Altra opera finanziata con fondi PNRR
Campionato di disegno tecnico: venerdì la finalissima a Barletta Campionato di disegno tecnico: venerdì la finalissima a Barletta Ad ospitare l'ultima fase dell'iniziativa sarà l'istituto "Ettore Fieramoca"
Anno scolastico 2024-2025 al via il 16 settembre Anno scolastico 2024-2025 al via il 16 settembre La delibera della giunta regionale
Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Il Liceo Da Vinci di Bisceglie ospite di Mastrototaro Food Gli studenti del liceo hanno trascorso una giornata di formazione in azienda
Gli alunni dell'istituto "Mennea" di Barletta premiati da Mattarella Gli alunni dell'istituto "Mennea" di Barletta premiati da Mattarella Gli studenti sono arrivati alla fase finale del concorso "I giovani ricordano la Shoah"
A palazzo di città una delegazione studentesca dell’istituto paritario “Suore Salesiane dei Sacri Cuori”. A palazzo di città una delegazione studentesca dell’istituto paritario “Suore Salesiane dei Sacri Cuori”. I ragazzi sono stati ricevuti dal sindaco Cosimo Cannito
Servizio di ristorazione scolastica, aggiornamento ISEE 2024 Servizio di ristorazione scolastica, aggiornamento ISEE 2024 La nota dell'amministrazione comunale
In partenza l'ufficio scolastico provinciale della Bat In partenza l'ufficio scolastico provinciale della Bat La nota della Flc Cgil Puglia
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.