Palazzo di Città
Palazzo di Città
Scuola e Lavoro

Gli ambulanti di Barletta incontrano l'assessore Tupputi

Il confronto dopo la manifestazione di ieri mattina

«Una giornata intensa quella che ha visto nella città di Barletta il mondo delle imprese manifestare il disagio di dover sopportare una chiusura forzata che ormai è diventata insostenibile. Proprio mentre giungevano notizie rassicuranti circa la possibilità di un'imminente ripartenza di quella attività economiche oggi ancora ferme in zona rossa, a Palazzo di Città si svolgeva un altro incontro tra la Delegazione CasAmbulanti, guidata da Savino Montaruli, e l'assessore alle Attività Produttive, Rosa Tupputi». A comunicarlo, a fine giornata, lo stesso Montaruli.

«Un appuntamento - prosegue - che ha consentito di fare il punto della situazione relativamente all'adempimento del rinnovo automatico delle concessioni quindi la certezza che a ciascun operatore concessionario di posteggio venga riassegnato il posteggio che è legittimato ad occupare secondo quanto stabilito dal Piano comunale, per tutti i settori. Non è mancato un cenno a quanto accaduto in mattinata quindi la grande manifestazione degli operatori economici di tutti i settori forzatamente chiusi in zona rossa, compresi gli ambulanti.

Oltre alla solidarietà e vicinanza, che l'assessore Rosa Tupputi aveva già manifestato in mattinata, l'impegno comune affinché le attività possano ripartire, secondo la nuova colorazione della Puglia che sembra imminente, in piena sicurezza e nel rispetto dei Protocolli già ampiamente concordati ed attuati anche nel comune di Barletta.

A proposito del mercato settimanale è opportuno ricordare il grande impegno degli operatori i quali, concretamente e con un intervento anche economico, hanno sostenuto il Piano Sicurezza con i presidi dell'area mercatale affinché fosse salvaguardato e contemperato il diritto alla salute con quello al lavoro. Da parte di Savino Montaruli il rinnovato impegno e l'aggiornamento dell'incontro agli inizi della prossima settimana "nella speranza che giunga la notizia definitiva dell'allentamento delle misure restrittive quindi la ripresa di tutte le attività economiche, artigianali e commerciali che non possono più tollerare ulteriori discriminazioni e sofferenze" – hanno dichiarato da CasAmbulanti».
  • Lavoro
Altri contenuti a tema
Attività aperte il 1° maggio, ma «si stenta a comprendere il principio della facoltà di scelta» Attività aperte il 1° maggio, ma «si stenta a comprendere il principio della facoltà di scelta» La nota di Mario Landriscina, direttore Confesercenti Bat
Occupazione di suolo pubblico a Barletta, al via la presentazione delle istanze Occupazione di suolo pubblico a Barletta, al via la presentazione delle istanze La priorità dell'amministrazione: «Farci trovare pronti e preparati alle nuove disposizioni in tema di misure anti-Covid»
Il racconto di Giuseppe Dileo, in arte Peppe Space, tatuatore di Barletta Il racconto di Giuseppe Dileo, in arte Peppe Space, tatuatore di Barletta Parrucchieri, estetisti e anche tatuatori hanno manifestato ieri per far sentire la propria voce
A Barletta in piazza contro le chiusure: «Siamo tutti essenziali» A Barletta in piazza contro le chiusure: «Siamo tutti essenziali» La mobilitazione pacifica di questa mattina
1 Lavoratori agricoli esclusi dai sostegni economici, la mobilitazione a Barletta Lavoratori agricoli esclusi dai sostegni economici, la mobilitazione a Barletta I sindacati: «Zero sostegni, zero diritti. In piazza per fa sentire la nostra voce»
«I commercianti, gli artigiani e i piccoli imprenditori definiti “non essenziali” non sono untori» «I commercianti, gli artigiani e i piccoli imprenditori definiti “non essenziali” non sono untori» Le Strade dello Shopping scrivono ai sindaci della provincia Bat
Parrucchieri e barbieri, «perché mettere in ginocchio tanti professionisti?» Parrucchieri e barbieri, «perché mettere in ginocchio tanti professionisti?» Il vicepresidente del Consiglio regionale pugliese presenterà un mozione
1 Lockdown di aprile, passa anche da Barletta la protesta di commercianti e partite IVA Lockdown di aprile, passa anche da Barletta la protesta di commercianti e partite IVA Le scelte delle istituzioni scatenano l’ira dei negozianti
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.