Lavoro
Lavoro
Bandi e concorsi

"Fermenti in Comune", prorogato al 9 gennaio il termine per invio progetti

Il finanziamento nazionale massimo per singolo progetto è pari a 120mila euro

Il comune di Barletta ha deciso di riaprire i termini per l'invio delle proposte progettuali nell'ambito del bando "Fermenti in Comune", l'avviso pubblico rivolto al protagonismo giovanile per il rilancio dei territori.

Avendo, infatti, l'Anci comunicato la proroga al 29 gennaio 2021 per l'invio delle proposte da parte dei comuni in partnership con le associazioni e tutti quei soggetti che vorranno proporre le loro idee, il Comune ha deciso di fissare il nuovo termine al 9 gennaio 2021.

Per ulteriori informazioni e/o chiarimenti sarà possibile consultare il seguente link:
https://www.anci.puglia.it/web/2020/12/23/politiche-giovanili-bando-fermenti-in-comune-prorogatoa-29-gennaio-termine-invio-proposte-progettuali-consulta-le-faq/
  • Bandi
Altri contenuti a tema
"Qualità dell'abitare", i dettagli dell'avviso "Qualità dell'abitare", i dettagli dell'avviso Domande entro le ore 12 di venerdì 5 marzo
"Creative Tools – Contemporary Piano", pubblicato il bando "Creative Tools – Contemporary Piano", pubblicato il bando Domande entro il 31 gennaio per 4 residenze destinate a pianisti under 35
Bando Servizio Civile nelle Misericordie di Puglia: 307 posti disponibili in 19 sedi Bando Servizio Civile nelle Misericordie di Puglia: 307 posti disponibili in 19 sedi Saranno 251 i giovani selezionati con bando ordinario e 56 con bando "garanzia giovani"
1 “Fermenti in Comune”, bando nazionale dedicato ai giovani “Fermenti in Comune”, bando nazionale dedicato ai giovani Sul sito del Comune di Barletta la modulistica per partecipare
Bando per centri estivi, chiarimenti dal Comune di Barletta Bando per centri estivi, chiarimenti dal Comune di Barletta «L'avviso ha valore retroattivo per chi ha già avviato le attività»
Reddito di dignità 3.0, attive le domande a Barletta fino ad esaurimento Reddito di dignità 3.0, attive le domande a Barletta fino ad esaurimento L'Avviso pubblico prevede un’indennità economica mensile di 500 euro per 12 mesi
Regione, il caso: «Vincitrici del bando, ma non possiamo usufruire della borsa di studio» Regione, il caso: «Vincitrici del bando, ma non possiamo usufruire della borsa di studio» Formalmente vincitori del bando, chi frequenta ancora l’università non ha potuto accedere ai corsi per cui ha ottenuto la borsa di studio
Opportunità dal Gal DaunOfantino anche per le imprese di Barletta Opportunità dal Gal DaunOfantino anche per le imprese di Barletta Il testo completo del bando con tutte le informazioni
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.