Procura di Trani
Procura di Trani
Cronaca

Fatture false, nel mirino della Procura anche persone di Barletta

All'attenzione degli inquirenti sono finite numerose operazioni commerciali per diversi milioni di euro

Nel mirino della procura di Trani c'erano società che avrebbero avuto l'unico sostanziale fine di emettere fatture false, consentendo così di far risultare sul bilancio di altre società costi non veritieri con relativo abbattimento dei profitti ed indebita compensazione delle imposte. Fatti per cui 53 persone hanno ricevuto la notifica dell'avviso di conclusione delle indagini da parte del sostituto procuratore della Repubblica di Trani Silvia Curione che ha coordinato le indagini della Guardia di Finanza.

A vario titolo e a seconda presunte rispettive responsabilità sono contestati i reati di associazione per delinquere, riciclaggio ed illeciti in materia di imposte sui redditi e sul valore aggiunto. All'attenzione degli inquirenti sono finite una miriade di operazioni commerciali per diversi milioni di euro.

Ventitrè dei 53 indagati sono accusati d'aver fatto parte di 2 distinte associazioni a delinquere. Una sarebbe stata guidata dal 49enne barlettano Antonio Magliocca e dal 53enne messinese Giovanni Laudini, che avrebbero contato sull'esperienza contabile del 45enne commercialista barlettano, di origini canosine, Riccardo Verderosa. A capo del secondo sodalizio, che avrebbe gestito società edili, ci sarebbe stato, invece, il 48enne barlettano Dario Dimonte.

Coinvolte persone di varie parti d'Italia ma anche di Trani, Andria e Bisceglie ed altre di Barletta per quello che sarebbe stato un "meccanismo interregionale".
  • Procura della Repubblica
Altri contenuti a tema
Cattivi odori a Barletta, consegnato un esposto in Procura Cattivi odori a Barletta, consegnato un esposto in Procura Rinviato il consiglio comunale monotematico: fissata una nuova conferenza stampa
Inchiesta procura, Savasta passa ai domiciliari nella sua casa a Barletta Inchiesta procura, Savasta passa ai domiciliari nella sua casa a Barletta Il Gip accoglie la richiesta avanzata dai suoi legali
Nuove dichiarazioni di Savasta: il magistrato di Barletta collabora Nuove dichiarazioni di Savasta: il magistrato di Barletta collabora Nella vicenda che ha scosso la procura tranese emergono nuovi scenari
Eletto il nuovo Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trani Eletto il nuovo Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Trani Nel consiglio gli avvocati barlettani Paola Nasca, Salvatore Monti e Carmine Solofrizzo
Bufera in Procura, il giudice Savasta decide di non rispondere Bufera in Procura, il giudice Savasta decide di non rispondere Oggi si è svolto il primo interrogatorio a Lecce
9 Tempesta in Procura, coinvolto il magistrato di Barletta Antonio Savasta Tempesta in Procura, coinvolto il magistrato di Barletta Antonio Savasta La nota diramata dalla Procura: l'accusa è di corruzione e falso ideologico
2 Timac di Barletta, la procura protrebbe riconcedere la facoltà d'uso Timac di Barletta, la procura protrebbe riconcedere la facoltà d'uso Per i lavoratori arriva lo spiraglio della cassa integrazione: questa mattina il vertice a Trani
Revocata facoltà d'uso alla Timac, Cianci: «Non è un fulmine a ciel sereno» Revocata facoltà d'uso alla Timac, Cianci: «Non è un fulmine a ciel sereno» «Non vi è più l'indifferenza di una volta, noi dell'OAP siamo soddisfatti»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.