Disastro ferroviario
Disastro ferroviario
Cronaca

Disastro ferroviario, in aula la parola alla difesa degli imputati

La decisione del Gup prima di Natale. L'Astip intanto pubblica delle carte su Facebook

Probabilmente prima di Natale si conoscerà la decisione del Gup del Tribunale di Trani, Angela Schiralli in merito alle richieste di rinvio a giudizio per i 18 imputati nel processo sul disastro ferroviario del 12 luglio del 2016 che causò la morte di 23 persone ed il ferimento di altri 51 passeggeri di due convogli che impattarono sul tratto tra Andria e Corato.

Un'udienza più breve delle altre quella di giovedì, perché i difensori di Ferrotramviaria Spa hanno rinunciato a parlare in aula. Giovedì prossimo toccherà all'avvocato dell'ex presidente di Ferrotramviaria, Enrico Maria Pasquini, prendere la parola per l'ultima replica. Poi il gup Angela Schiralli si ritirerà in camera di Consiglio per la decisione. Il 14 marzo, intanto, è fissata la data di inizio del processo per Elena Molinaro del Ministero dei Trasporti, unica imputata che ha scelto il rito abbreviato. Gli imputati, lo ricordiamo, a vario titolo, di disastro ferroviario, omicidio colposo e lesioni gravi colpose, omissione dolosa di cautele, violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro è falso.

E intanto sulla pagina Facebook dell'Astip, l'Associazione Strage Treni in Puglia 12 Luglio 2016, compare un post: "L'ultima novella legislativa sulla specifica materia è costituita da D. Lgs 15.07.2015, n 112 (Decreto legislativo del recepimento della Direttiva Europea 34/2012 in materia di sicurezza ferroviaria) la cui attuazione di apposito DM è avvenuto dopo il disastro ferroviario del 12.07.2016".

"Questo decreto legge - scrivono dall'Astip - se fosse stato applicato nei termini previsti avrebbe salvato le vite delle 23 vittime, perché impone l'attrezzaggio del sistema di sicurezza Scmt per tutte le ferrovie interconnesse tra cui la Bari nord. Secondo voi l'assessore regionale ai trasporti Giannini rispetta i termini? Assolutamente NO, anzi chiede pure di non inserire la Bari nord tra le ferrovie interconnesse, in barba ad un DL del 2004 in cui la Bari nord é inserita come ferrovia interconnessa".
  • Ferrovie Bari Nord
  • Disastro ferroviario
Altri contenuti a tema
Jova Beach Party, sospese alcune fermate dei bus Ferrotramviaria Jova Beach Party, sospese alcune fermate dei bus Ferrotramviaria Da oggi sino a lunedì soppresse le soste in via Violante e sul lungomare Mennea
1 12 luglio: una ferita che sanguina da tre anni 12 luglio: una ferita che sanguina da tre anni Tre anni fa la strage dei treni uccise 23 persone
Pulizia treni Bari nord, la Filcams Bat chiede urgente incontro all’azienda Pulizia treni Bari nord, la Filcams Bat chiede urgente incontro all’azienda Spera: “Di fronte al taglio delle ore di lavoro per alcuni dipendenti, il silenzio della Ferrotramviaria”
Disastro ferroviario, messa di suffragio nel giorno del terzo anniversario Disastro ferroviario, messa di suffragio nel giorno del terzo anniversario Il vescovo di Andria Mansi: «Consola, o Padre, consola i familiari delle vittime»
Disastro Ferrotramviaria: la Regione Puglia citata come responsabile civile Disastro Ferrotramviaria: la Regione Puglia citata come responsabile civile Il nuovo collegio conferma la decisione precedente e la esclude dalle parti civili, prossima udienza il 18 settembre
Sospesi i treni sulla tratta Andria-Barletta, attivi i bus sostitutivi Sospesi i treni sulla tratta Andria-Barletta, attivi i bus sostitutivi La comunicazione di Ferrotramviaria
Processo disastro ferroviario, ricusato il collegio giudicante Processo disastro ferroviario, ricusato il collegio giudicante La Corte d'Appello ha accolto l'istanza di ricusazione
Ancora disagi e ritardi sulla linea ferroviaria Bari-Barletta Ancora disagi e ritardi sulla linea ferroviaria Bari-Barletta L'assessore regionale Giannini sulle cancellazioni e i ritardi dei servizi ferroviari evidenziati dagli utenti
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.