Bambino
Bambino
Cronaca

Clandestini a Barletta, un ‘mercato’ di uomini senza speranza

Fermati cinque profughi provenienti dalla Turchia. Fra loro un 15enne affetto da talassemia

E' un vero è proprio 'mercato di uomini' quello che continua a solcare le nostre terre, come sogno di speranza o tragitto di passaggio per raggiungere luoghi migliori. E Barletta era solo una tappa del viaggio che cinque clandestini iracheni di etnia curda, provenienti dalla Turchia, stavano compiendo verso la Germania, per raggiungere alcuni parenti.

I cinque immigrati, fra cui un ragazzino di 15 anni affetto da talassemia, sono stati fermati dai Carabinieri di Barletta in via Canosa, mentre si spostavano a piedi lungo l'asse viario, forse appena scesi da un camion. Tutti privi di documento di identità e di permesso di soggiorno, i profughi sono stati prima trasportati negli uffici dei Carabinieri dove gli agenti hanno ascoltato il loro racconto grazie alla mediazione di un interprete, poi sono stati presi in custodia da volontari della Croce Rossa e della Caritas che hanno fornito loro assistenza e vestiti caldi. Subito dopo sono stati trasferiti al Cie di Bari (Centro di Identificazione ed Espulsione) in attesa di essere rimpatriati.

Per giungere qui in Italia, i cinque clandestini avevano pagato un 'biglietto di viaggio' ad altissimi prezzi da esponenti di organizzazioni clandestine, che promuovono questo 'mercato' di uomini e ragazzi in un'area grigia di totale illegalità.
  • Carabinieri
  • Immigrazione
Altri contenuti a tema
Ordinavano panini e caffè ma era droga, maxi operazione nel nord barese Ordinavano panini e caffè ma era droga, maxi operazione nel nord barese Gli stupefacenti provenivano dalla Spagna e venivano smerciate sul territorio della Bat
Operazione "Oltremare", 47 arresti nel nord barese Operazione "Oltremare", 47 arresti nel nord barese Detenzione e spaccio di sostanza stupefacente in concorso a Trani, Bisceglie, Ruvo, Corato e Barletta
Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Disposta l'autopsia per chiarire le cause dell'accaduto
I Carabinieri rafforzano i pattugliamenti nelle zone costiere della Bat I Carabinieri rafforzano i pattugliamenti nelle zone costiere della Bat Controlli anche sulla circolazione stradale per uso del cellulare alla guida e mancanza di cinture
I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio I Carabinieri incontrano le referenti dei centri anti violenza del territorio Ieri mattina incontro tra le referenti dei CAV e il Comandante Provinciale dei Carabinieri BAT e il Maresciallo Vernice
Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Auto rubate nella Bat e portate a Cerignola: arrestati tre andriesi Il sistema finalizzato a ricettazione e riciclaggio scoperto dai Carabinieri
Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Biglietti, allarmi e sicurezza: «Attenzione a non cadere nella trappola dell’emulazione» Dopo gli episodi accaduti in pochi giorni a Trani, Barletta, Bari e Andria, ne parliamo con il comandante dei Carabinieri Massimiliano Galasso
L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt L'arma dei Carabinieri al fianco della Asl Bt Incontro tra il comandante e la direzione generale dell'azienda sanitaria
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.