Intervista a Dario Damiani
Intervista a Dario Damiani
Politica

BarlettaViva intervista il Senatore della Repubblica Dario Damiani

«Sono stato premiato dal mio partito e dalla mia città. Non voglio deluderli»

Comincia ufficialmente il mandato da Senatore della Repubblica per il barlettano Dario Damiani. Si tratta di un risultato molto importante per la città di Barletta che ha assegnato un posto in Parlamento anche per Assuntela Messina e Ruggiero Quarto. BarlettaViva ha incontrato il senatore Damiani al quale sono state rivolte alcune domande.

Nonostante Forza Italia abbia ottenuto notevoli consensi da parte della cittadinanza barlettana, in molti hanno scelto di affidarsi al Movimento 5 Stelle. Secondo lei quale è la ragione?
«Un pugliese su due ha deciso di affidare il suo voto al Movimento 5 Stelle, probabilmente perché i cittadini sono stanchi della politica e dei suoi rappresentanti, i quali molto spesso sono lontani dalle esigenze comuni. Ciò che accomuna il nostro popolo è un sentimento di rinuncia e di smarrimento, per questo parliamo di un voto di protesta. Affinché le cose cambino, il cittadino dovrà nuovamente innamorarsi della politica. Una missione considerevolmente grande».

Un nuovo governo tutto da costruire. In che modo dovrà dedicarsi al Sud Italia?
«Assistiamo a una fase di pianificazione e di costruzione. Una piccola rivoluzione. Le prime tracce sono tangibili: Maria Elisabetta Alberti Casellati di Forza Italia è stata eletta Presidente del Senato della Repubblica. Per la prima volta nel nostro Paese una donna ricopre tale incarico. Una prova di unità del centrodestra e di responsabilità da parte di tutte le forze politiche. Abbiamo dunque avviato i lavori per Camera e Senato. Non dobbiamo perderci in chiacchiere e agire immediatamente, soprattutto per il Sud Italia che necessità di essere agganciato alla realtà europea, non solo al Nord Italia».

Fra pochi mesi la città di Barletta tornerà al voto per le amministrative. Secondo lei il risultato dell'elezioni politiche influirà sulle prime?
«Le elezioni politiche e amministrative rappresentano due storie assai differenti. Qualche anno fa, i cittadini hanno votato lo stesso giorno per le elezioni europee e quelle amministrative: i risultati sono stati assolutamente differenti. Mi auguro solo che Barletta possa cambiare e che i cittadini possano votare una coalizione e un progetto diverso e alternativo al partito democratico».

Senatore Damiani, voleva essere lei il candidato sindaco del centrodestra?
«Credo sia un grande onore e privilegio essere scelto per ricoprire la carica di sindaco nella propria città. Avevo chiesto la candidatura cinque anni fa e in questi anni sono rimasto sempre fedele ai valori del mio partito. Oggi sono stato premiato dal mio partito e dalla mia città, che con forza mi hanno sostenuto. Non voglio deluderli. Il mio impegno è su Roma, ma spero si possano unire le forze con la prossima amministrazione per fare grandi cose. La mia città è il mio primo pensiero».
  • Intervista
  • Dario Damiani
Altri contenuti a tema
Danni in agricoltura, nota del senatore di Barletta Dario Damiani Danni in agricoltura, nota del senatore di Barletta Dario Damiani «Ok interventi d'emergenza ma necessaria revisione generale»
Cresce il collegamento ferroviario Barletta-Roma, soddisfatto Damiani Cresce il collegamento ferroviario Barletta-Roma, soddisfatto Damiani Il senatore di Forza Italia: «Vince la politica dell'impegno comune su obiettivi concreti»
1 Emergenze in agricoltura, parlano i senatori di Barletta Damiani e Messina Emergenze in agricoltura, parlano i senatori di Barletta Damiani e Messina Approvato il Decreto Emergenze: si rinforza la lotta alla xylella
1 Ferrovia Barletta-Spinazzola, Damiani presenta un emendamento al dl "sblocca cantieri" Ferrovia Barletta-Spinazzola, Damiani presenta un emendamento al dl "sblocca cantieri" Interviene il senatore barlettano: «Non si possono escludere le comunità di Minervino e Spinazzola»
Gelate e xylella, il sen. Damiani di Barletta: «Otto milioni per la Puglia» Gelate e xylella, il sen. Damiani di Barletta: «Otto milioni per la Puglia» «È passato il nostro emendamento per dare un sostegno concreto al settore oleario»
Damiani: «Grande passione dei produttori di Barletta al Vinitaly a Verona» Damiani: «Grande passione dei produttori di Barletta al Vinitaly a Verona» «Il settore vinicolo della città della Disfida si distingue con prodotti sempre più apprezzati»
1 Intervista esclusiva a Francesco Boccia: «Il Pd esca subito dall'ambiguità su Bisceglie e Barletta» Intervista esclusiva a Francesco Boccia: «Il Pd esca subito dall'ambiguità su Bisceglie e Barletta» Il parlamentare dem intervistato dalla redazione di BisceglieViva
Xylella e gelate, FI Puglia: «Che fine ha fatto il decreto legge emergenza?» Xylella e gelate, FI Puglia: «Che fine ha fatto il decreto legge emergenza?» «Non possiamo più aspettare: l'agricoltura pugliese è in ginocchio e di tempo ne è stato già perso parecchio»
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.