Cronaca

Barletta, prostitute alla Fiumara: due arresti

Avevano picchiato delle colleghe per questioni di territorio

Sono state sottoposte a fermo per tentata estorsione aggravata e lesioni personali due prostitute rumene di 22 anni che svolgevano attività in località Fiumara a Barletta, sulla strada verso Canne della Battaglia. Le due donne, Luciana Iacovescu e Dorina Chioralia, sono state fermate dagli agenti del Commissariato di Polizia di Cerignola, in provincia di Foggia.

Bloccate questa mattina sulla statale 16 bis (in direzione Bari) altre due connazionali residenti a Trinitapoli. Durante alcuni servizi antiprostituzione, le donne hanno raccontato ai poliziotti che qualche giorno fa sono state avvicinate da otto ragazze rumene che si trovavano a bordo di un'auto di colore nero, con targa rumena, condotta da un uomo. Le donne, scese dall'auto, avrebbero ordinato alle due cittadine rumene di andare via da quel luogo, affermando di aver stabilmente occupato quella zona da ormai tre anni e minacciandole verbalmente. La ragazza di nome Luciana ha tentato un'intimidazione alle colleghe, dicendo loro che se volevano lavorare in quel posto dovevano pagare la somma contante di 100 euro ciascuna per ogni giorno lavorativo.

Dopo aver rifiutato il ricatto, le due rumene hanno minacciato di chiamare la polizia. A quel punto sarebbero state aggredite dalle otto prostitute rumene con calci, schiaffi e picchiate con corpi contundenti. In seguito le donne sono tornate in loco, presso la Fiumara, identificando subito le due rumene che le avevano aggredite: in particolare hanno facilmente riconosciuto e denunciato ai poliziotti presenti Luciana Iacovescu, che indossava un vistoso giubbino rosso e che avrebbe anche impugnato un grosso coltello al momento dell'aggressione.

Le due prostitute hanno tentato la fuga, ma poco dopo si sono arrese all'intervento degli agenti del locale commissariato.
  • Arresto
  • Prostituzione
  • Fiumara
  • Violenza
Altri contenuti a tema
Ascolto e accettazione di sé: da Barletta un messaggio per le donne Ascolto e accettazione di sé: da Barletta un messaggio per le donne Successo per il talk di sei giovani professioniste al "Bahia Wellness"
La Asl Bt presenta #panchinarossa La Asl Bt presenta #panchinarossa Appuntamento domani alle 10.30 al "Mons.Dimiccoli"
Ragazzi dipingono di rosso una panchina: è dedicata a Giulia Cecchettin Ragazzi dipingono di rosso una panchina: è dedicata a Giulia Cecchettin L'iniziativa del Movimento AMICO. ha coinvolto i giovani studenti dell'Istituto Comprensivo "D'Azeglio De Nittis"
1 Prostituzione in un B&B, avviso orale per due pregiudicati di Barletta Prostituzione in un B&B, avviso orale per due pregiudicati di Barletta La decisione del questore
1 Ancora violenza a Barletta: pestato a sangue un quarantenne nel centro storico Ancora violenza a Barletta: pestato a sangue un quarantenne nel centro storico Tra impotenza delle istituzioni e ignavia legislativa, continuano gli episodi di (micro)criminalità in città
11 Furti, aggressioni, vandalismo: a Barletta se non è allarme, poco ci manca Furti, aggressioni, vandalismo: a Barletta se non è allarme, poco ci manca Continua incessante l’escalation di microcriminalità in città
1 Ennesimo episodio di aggressione a Barletta Ennesimo episodio di aggressione a Barletta La denuncia di un genitore barlettano: il fatto è avvenuto in zona orto botanico
“Libere dalla violenza”, a Barletta un percorso fotografico per sensibilizzare “Libere dalla violenza”, a Barletta un percorso fotografico per sensibilizzare L’esposizione nella galleria del Curci sarà visitabile sino al 12 giugno
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.