Incendio muro squarciato
Incendio muro squarciato
Cronaca

Barletta, esplosione di gas in Vico Giovenale. Il giorno dopo

Continua la messa in sicurezza della palazzina divelta. Non si arresta l'impegno degli operatori per il consolidamento della zona

Non si arrestano i lavori dei vigili del fuoco, ininterrottamente attivi da questa notte per la messa in sicurezza di Vico Giovenale. Ricordiamo che questa notte è avvenuto uno scoppio la cui causa è stata una fuga di gas. L'enorme pressione sviluppatasi dall'esplosione, ha letteralmente squarciato il muro perimetrale, facendo crollare anche parte di un balcone e danneggiando severamente lo stretto circondario.

L'incendio, subito determinatosi, è stato prontamente affrontato e domato dai vigili del fuoco, con intervento è stato repentino ed efficace. Tante le forze dell'ordine presenti, per una nottata intensa e di paura.

Stamattina lo scenario appare disarmante; nella notte non si riusciva a capire se le altre palazzine di Vico Giovenale, adiacenti a quella esplosa, fossero state intaccate dall'esplosione o comunque se abbiano sviluppato problemi di sicurezza. Quest'oggi, sembra che non vi siano eccessivi problemi alle vicine strutture, ma il monolocale esploso mostra un evidente danneggiamento strutturale, un'inferriata (del relativo balcone) completamente asportata dall'esplosione, un muro completamente distrutto, tantissimi detriti sul selciato. Vico Giovenale è ancora sigillato e delimitato dalle forze dell'ordine, dunque nessuno può avvicinarsi nelle strette vicinanze del sinistro.

Continua dunque in questi momenti, alacre, il lavoro dei vigili del fuoco con l'ausilio di elevatori atti a sollevare gli operatori. Questi, avvicinandosi alle zone danneggiate, proseguono nei lavori di consolidamento.

Monitoriamo la situazione, prefiggendoci di comunicare l'evoluzione del fatto, di concerto con tutte le forze impegnate sul luogo. Notevole la profusione d'impegno di tutti; Barletta in casi come questo, dimostra compattezza e affetto verso chi abbia affrontato simili incidenti, stringendosi attorno ai più sfortunati.
12 fotoFuga di gas in vico Giovenale, continuano i lavori
Fuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezzaFuga di gas in vico Giovenale, messa in sicurezza
  • Carabinieri
  • Guardia di Finanza
  • Incendio
  • Vigili del fuoco
  • Sicurezza
  • Polizia municipale
Altri contenuti a tema
Cambiamenti climatici ed incendi boschivi, la Fp Cgil dei Vigili del fuoco lancia l’SOS Cambiamenti climatici ed incendi boschivi, la Fp Cgil dei Vigili del fuoco lancia l’SOS Il coordinatore Ruggiero Doronzo ed il responsabile territoriale Giuseppe Rizzi scrivono alle istituzioni: «Intensificare la prevenzione»
Incendio in un capannone di via Foggia, tempestivo intervento dei vigili del fuoco Incendio in un capannone di via Foggia, tempestivo intervento dei vigili del fuoco Fiamme domate, nessun ferito
Ordinavano panini e caffè ma era droga, maxi operazione nel nord barese Ordinavano panini e caffè ma era droga, maxi operazione nel nord barese Gli stupefacenti provenivano dalla Spagna e venivano smerciate sul territorio della Bat
1 Prostituzione in un centro massaggi di Barletta, in carcere il titolare Prostituzione in un centro massaggi di Barletta, in carcere il titolare Sequestro preventivo di 500mila euro da parte delle Fiamme Gialle: ai domiciliari una donna che svolgeva il ruolo di segretaria
Operazione "Oltremare", 47 arresti nel nord barese Operazione "Oltremare", 47 arresti nel nord barese Detenzione e spaccio di sostanza stupefacente in concorso a Trani, Bisceglie, Ruvo, Corato e Barletta
Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Colpito da taser, muore a Bolzano il 42enne di Barletta Carlo Lattanzio Disposta l'autopsia per chiarire le cause dell'accaduto
6 Affidamenti diretti e conflitti di interesse: sequestrato studio di ingegneria di Barletta Affidamenti diretti e conflitti di interesse: sequestrato studio di ingegneria di Barletta Oltre due anni di indagini scaturite dal procedimento penale per reati ambientali che riguarda la discarica COBEMA di Canosa di Puglia
Reati contro pubblica amministrazione, maxi operazione dei Finanzieri di Barletta Reati contro pubblica amministrazione, maxi operazione dei Finanzieri di Barletta Coinvolti professionisti e imprenditori delle province di Bat, Bari e Salerno
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.