anpi
anpi
La città

Barletta casa della nuova sede del Comitato provinciale ANPI BAT

L'inaugurazione si terrà presso l’Ambulatorio popolare di Barletta il prossimo 2 giugno

Il prossimo 2 giugno 2020, alle ore 12,00 sarà inaugurata la nuova sede del Comitato provinciale ANPI Barletta Andria Trani presso l'Ambulatorio popolare di Barletta, in Piazza Plebiscito 16.

«Per noi – afferma il presidente dell'ANPI BAT Roberto Tarantino - è particolarmente significativo condividere la sede del nostro Comitato provinciale con l'Ambulatorio popolare di Barletta che incarna e rappresenta, oggi più che mai nella situazione di emergenza che stiamo vivendo, i principi di solidarietà, di rispetto e di difesa della dignità di ogni persona, che sono tra i valori fondanti della Costituzione italiana nata dalla Resistenza».

«Un sentito ringraziamento – conclude - a Cosimo Damiano Matteucci che si è offerto di ospitarci e, in particolare, a Emmanuele Prezioso che ha generosamente messo a disposizione i locali di Piazza Plebiscito 16».

Il Comitato provinciale ANPI BAT è intitolato alla partigiana Anna Maria Mascherini, nome di battaglia "Anna" e al partigiano Francesco Gammarota, nome di battaglia "Brancaleone".

Anna Maria MASCHERINI: Infermiera, partigiana della Divisione "Aliotta", Brigata "Cornaggia"; nata a Voghera il 4 giugno 1924 e residente a Voghera. In seguito a una delazione il 31 gennaio 1945, gli uomini della Sicherheitsabteilung, aiutati da elementi della Guardia Nazionale Repubblicana, sorpresero a Biagasco di Pozzol Groppo (Alessandria) Anna ed un gruppo di partigiani - Alberto Piumati (suo compagno), Lucio Martinelli, Carlo Covini, Giovanni Torlasco e Fulvio Sala. Nonostante non ci sia stato uno scontro a fuoco i fascisti non hanno esitazioni nell'uccidere cinque uomini ed una donna disarmati. I corpi per ordine del Col. Amet furono lasciati nella neve per quarantotto ore. L'eccidio è uno dei più gravi nella storia del rastrellamento invernale 1944/45 nell'Oltrepò pavese.

Francesco GAMMAROTA: nato a Barletta il 28 ottobre 1922, all'annuncio dell'armistizio, mentre prestava servizio militare ad Albissola Capo (SV), aveva fatto saltare in aria per non consegnarla ai tedeschi, la polveriera e i pezzi di artiglieria che vi si trovavano. Catturato subito dopo sulle colline intorno ad Albissola dai soldati della Wehrmacht con alcuni suoi commilitoni riuscì a fuggire e ad evitare l'internamento in Germania. Ospitato generosamente, a rischio della vita, nelle case di alcune famiglie di Torrazza Coste, passò con la Resistenza nell'Oltrepò pavese, con i partigiani di Luchino Dal Verme "Maino", nella Divisione garibaldina "Antonio Gramsci". Divenuto vicecomandante del Distaccamento "Casotti", combatté sino alla Liberazione di Milano, dove svolse il servizio d'ordine in Piazzale Loreto.
  • Ambulatorio popolare
  • ANPI
Altri contenuti a tema
Ambulatorio popolare Barletta, donati 50 Happy Meal ai bimbi in difficoltà Ambulatorio popolare Barletta, donati 50 Happy Meal ai bimbi in difficoltà La distribuzione è avvenuta nel pieno rispetto delle normative anti-Covid
A Barletta visite mediche gratuite per persone indigenti con l'Ambulatorio popolare A Barletta visite mediche gratuite per persone indigenti con l'Ambulatorio popolare Solidarietà e assistenza sanitaria a bordo di un camper
L'appello contro l'inciviltà: «Doniamo bulbi, piante e fiori a piazza Plebiscito» L'appello contro l'inciviltà: «Doniamo bulbi, piante e fiori a piazza Plebiscito» L'invito dell'Ambulatorio popolare di Barletta dopo i furti subiti
Piazza Plebiscito, l'Ambulatorio Popolare denuncia atti di inciviltà Piazza Plebiscito, l'Ambulatorio Popolare denuncia atti di inciviltà «Non rubate i bulbi, non danneggiate le piante e raccogliete le deiezioni di cani»
Piazza Plebiscito, l'Ambulatorio popolare di Barletta: «La lapide votiva tornerà al suo posto» Piazza Plebiscito, l'Ambulatorio popolare di Barletta: «La lapide votiva tornerà al suo posto» «Le persone buone a Barletta ci sono sono tante»
1 Ex Palazzo delle Poste, ANPI: «Le promesse del sindaco si trasformino in atti concreti» Ex Palazzo delle Poste, ANPI: «Le promesse del sindaco si trasformino in atti concreti» L'intervento di Roberto Tarantino, presidente dell'ANPI BAT
1 Solidarietà a Natale, l'ANPI Bat dona un libro a chi non può fare regali Solidarietà a Natale, l'ANPI Bat dona un libro a chi non può fare regali «Vogliamo rendere sempre vivo uno dei principi che ha animato la Resistenza, pilastro della nostra Costituzione: la solidarietà»
3 Palazzo delle Poste a Barletta, interviene l'ANPI Bat: «Si evitino errori del passato» Palazzo delle Poste a Barletta, interviene l'ANPI Bat: «Si evitino errori del passato» Tarantino: «Cosa farà il Sindaco, cosa farà il Consiglio comunale? Commettere errori è umano, ma perseverare nell'errore è diabolico»
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.