Giovani
Giovani
Scuola e Lavoro

"Barletta 4.0", si vota online il progetto candidato al bando di Sinistra Italiana

Ore decisive per la proposta avanzata dall'Arci Cafiero, mirata a creare spazi tra giovani ed imprese

Innovazione, nuove tecnologie, coworking sono i punti cardine del progetto che può dare nuova linfa alla nostra città sull'onda della quarta rivoluzione industriale.

Attraverso un semplice voto online l'Arci Carlo Cafiero di Barletta, promotore del progetto candidato al bando "Forza!" di Sinistra Italiana, chiede sostegno a tutti per raggiungere l'obiettivo di dare una nuove opportunità al territorio coinvolgendo giovani professionisti, studenti, laureati, dottorandi con la passione per l'innovazione tecnologica e sociale. Mancano poche ore allo scadere del voto on-line. C'è tempo, infatti, fino alle 13:00 di oggi e il voto è aperto su tutto il territorio nazionale. Votare è semplicissimo e richiede pochi minuti e pochissimi passaggi di registrazione. Basta collegarsi al sito www.commo.org e seguire le istruzioni utili al voto del progetto n°58 "Barletta 4.0".

Con il progetto "Barletta 4.0" l'Arci C. Cafiero, intende dare continuità al progetto GrowLab istituendo un Osservatorio permanente sull'industria 4.0 che possa rendersi promotore di progetti e spazi di creazione e sviluppo personale e collettivo oltre che: condurre indagini sulla conoscenza dell'Industria 4.0 nel tessuto sociale e produttivo barlettano, sui bisogni e sulle possibili applicazioni dell'industria 4.0 alle imprese cittadine; proporre servizi innovativi per la pubblica amministrazione; promuovere tavoli tra attori pubblici e privati, promuovere dimostrazioni pratiche sull'utilizzo di nuove tecnologie; promuovere la cultura del coworking, proseguendo un'offerta già proposta dal Growlab, mettere in relazione competenze e idee innovative dei giovani barlettani con incubatori d'impresa, finanziatori, committenti e datori di lavoro e redigere e divulgare un rapporto sugli studi e le attività svolte.

E ancora workshop formativi, spazi di coworking, utilizzo di macchinari di nuova generazione e coinvolgimento di tutti gli attori sociali del territorio - dai giovani professionisti alle amministrazioni, passando per i datori di lavoro - sono le parole chiave per raggiungere un obiettivo che necessita del supporto della comunità barlettana.

L'innovazione 4.0 è alle porte, non lasciamo fuori la nostra città.
  • Lavoro
  • Impresa
  • Circolo Arci "Carlo Cafiero"
Altri contenuti a tema
Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro Decreto Agosto, le agevolazioni sul lavoro A cura di Dott. Perrone Vincenzo
Finanziamenti alle MPMI pugliesi, rate sospese fino al 31 dicembre Finanziamenti alle MPMI pugliesi, rate sospese fino al 31 dicembre La decisione della Giunta regionale, alla luce del protrarsi dello stato di emergenza
"Start Net", la Regione Puglia rinnova l'accordo per favorire l'occupazione giovanile "Start Net", la Regione Puglia rinnova l'accordo per favorire l'occupazione giovanile L'assessore regionale all'istruzione, Sebastiano Leo: «Grande occasione per i giovani pugliesi»
La tortura e le sue vittime oggi, se ne discute a Barletta La tortura e le sue vittime oggi, se ne discute a Barletta Due appuntamenti per approfondire il tema della tortura e della giustizia anche attraverso il teatro
Formazione professionale e tirocini OSS, da domani ripartono in Puglia Formazione professionale e tirocini OSS, da domani ripartono in Puglia L'assessore regionale al lavoro, Sebastiano Leo: «Era l’ultimo tassello che mancava»
Black lives matter, Barletta si unisce alla mobilitazione Black lives matter, Barletta si unisce alla mobilitazione Sabato l'iniziativa organizzata da Arci Cafiero e Unione degli Studenti Barletta
Muore sul lavoro a Barletta, Fillea e Cgil Bat: «In attesa di indagini, l’abbraccio alla famiglia» Muore sul lavoro a Barletta, Fillea e Cgil Bat: «In attesa di indagini, l’abbraccio alla famiglia» Sulla tragica vicenda intervengono Biagio D’Alberto e Nico Disabato, segretario generale della Cgil Bat e segretario generale della Fillea Cgil
Sale ricevimenti e strutture turistico-ricettive, Mennea: «Un bonus per i lavoratori stagionali» Sale ricevimenti e strutture turistico-ricettive, Mennea: «Un bonus per i lavoratori stagionali» «Nel momento in cui le sale ricevimenti non possono aprire, non possiamo dimenticarci di quanti ci lavorano»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.