Guardia di Finanza
Guardia di Finanza
Cronaca

Arresti domiciliari per l'imprenditore di Barletta conosciuto come "re degli outlet"

Era stato in affari anche col padre di Matteo Renzi: azione in Toscana per presunta evasione di Iva

L'imprenditore pugliese Luigi Dagostino, 51 anni, diventato in Toscana il "re degli outlet", è finito agli arresti domiciliari, in esecuzione di misura di custodia cautelare, nell'ambito di un'inchiesta condotta dalla guardia di finanza di Firenze su una presunta evasione di Iva e imposte sui redditi per circa 3 milioni realizzata utilizzando fatture per operazioni inesistenti. Tre in totale gli indagati.

Le indagini, coordinate dalla procura di Firenze, avrebbero fatto emergere, si spiega in una nota delle fiamme gialle, "la sistematica indicazione nelle dichiarazioni dei redditi ed Iva di diverse società riconducibili agli indagati, operanti nel settore immobiliare e con sedi tra le province di Firenze e Milano, di fatture per prestazioni di servizi e cessioni di beni fittizie per diversi milioni di euro". Eseguite anche diverse perquisizioni ed eseguito un sequestro preventivo di beni per circa 3 milioni di euro, pari all'importo delle imposte evase, nei confronti anche degli altri due soggetti indagati, un 44enne e un 49enne.

Il nome di Luigi Dagostino è stato anche accostato - per vicende distinte da questa - a quello di Tiziano Renzi, padre dell'ex premier Matteo Renzi, riguardo a rapporti d'affari che legano i due e anche riguardo a un'inchiesta per fatture false dove la procura di Firenze il maggio scorso ha chiesto il rinvio a giudizio per Tiziano Renzi, la moglie Laura Bovoli e lo stesso Dagostino.

Fonte: Ansa
  • Guardia di Finanza
  • Evasione fiscale
Altri contenuti a tema
1 Estorsione ed usura, nei guai un imprenditore di Barletta e suo figlio Estorsione ed usura, nei guai un imprenditore di Barletta e suo figlio A incastrarli le intercettazioni: l'arresto è avvenuto a Molfetta da parte della Finanza
Il Comandante della Guardia di Finanza di Andria, Doriana Dileo promossa al grado di maggiore Il Comandante della Guardia di Finanza di Andria, Doriana Dileo promossa al grado di maggiore Una importante premiazione per l'ufficiale, originaria di Barletta
Donate scarpe e abiti sequestrati dalla Guardia di Finanza di Barletta Donate scarpe e abiti sequestrati dalla Guardia di Finanza di Barletta L'Associazione Orizzonti ringrazia le fiamme gialle barlettane
Guardia di Finanza, concorso per il reclutamento di 380 allievi Guardia di Finanza, concorso per il reclutamento di 380 allievi Domande di partecipazione entro il 15 giugno: tutti i dettagli e le informazioni
Addio al generale Nanula, grande partecipazione ai suoi funerali Addio al generale Nanula, grande partecipazione ai suoi funerali La città si è stretta nel cordoglio per la sua scomparsa
2 Spacciava cocaina al Castello di Barletta in sella a una bici elettrica Spacciava cocaina al Castello di Barletta in sella a una bici elettrica Il pusher ha investito un finanziere cercando di scappare, ma è stato arrestato
Gioco d'azzardo, 15 le verifiche nella provincia Bat Gioco d'azzardo, 15 le verifiche nella provincia Bat L'operazione della guardia di finanza è avvenuta per contrastare illegalità e scommesse clandestine
Marchi contraffatti: perquisizioni a Reggio Emilia, Bologna, Messina e Barletta Marchi contraffatti: perquisizioni a Reggio Emilia, Bologna, Messina e Barletta La Finanza ha sequestrato nei giorni scorsi oltre 2.500 capi di abbigliamento
© 2001-2018 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.