Verde Pubblico
Verde Pubblico
Associazioni

Ambiente e salute, presente l'associazione "FareAmbiente" di Barletta

Le guardie volontarie hanno aderito al bando lanciato dal sindaco Cannito

«L'Associazione FareAmbiente (Movimento Ecologista Europeo sez. Provincia Barletta-Andria-Trani), presieduta dal dott. Benedetto Miscioscia, ha provveduto a protocollare apposita istanza di adesione alla manifestazione d'interesse predisposta con Ordinanza Sindacale a firma del Sig. Sindaco dott. Mino Cannito».

A dare notizia della partecipazione dell'associazione al bando è Giuseppe Palmitessa, responsabile della sezione barlettana di FareAmbiente, che aggiunge: «Le guardie volontarie opereranno nel rispetto della normativa e degli obiettivi fissati dall'Amministrazione Comunale, al fine di salvaguardare l'ambiente e la salute dei cittadini tramite un'azione di vigilanza in campo zoofilo e ambientale, per preservare il decoro urbano oltre che per valorizzare e difendere l'ambiente in generale, in particolare le zone protette e di significativo pregio naturalistico, sviluppare l'educazione ambientale e la protezione civile».

L'Amministrazione comunale, infatti, ha pubblicato, lo scorso 14 agosto, sull'Albo Pretorio l'avviso pubblico riguardante la manifestazione d'interesse finalizzata allo svolgimento, a titolo gratuito con rimborso delle spese documentate, dell'attività di vigilanza e controllo ambientale/ecologico.

Nel comunicato stampa diffuso da Palazzo di città, inoltre, viene specificato: «L'avviso è aperto a tutte le associazioni di volontariato, senza finalità di lucro, con competenze documentate e la qualifica di guardie zoofile e ambientali volontarie. L'attività di vigilanza dovrà essere svolta sull'intero territorio comunale in collaborazione con il settore Ambiente dell'Amministrazione e riguarderà, tra l'altro, il controllo delle aree verdi e ville comunali, la vigilanza in materia di gestione degli animali da compagnia (verificando il rispetto delle norme vigenti in materia di randagismo, ecologia, raccolta delle deiezioni canine e iscrizione dei cani all'anagrafe dedicata), con elevazione delle relative sanzioni in caso di accertata violazione. Le manifestazioni d'interesse dovranno pervenire secondo le modalità indicate sul sito del comune di Barletta entro le ore 12 di martedì 11 settembre 2018 e saranno valutate da una commissione che attribuirà un punteggio sulla base dei criteri elencati nell'avviso. Con l'associazione selezionata l'Ente stipulerà una convenzione di durata annuale».
  • Ambiente
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Fermata a Barletta del treno Bari-Roma, la nota del sindaco Fermata a Barletta del treno Bari-Roma, la nota del sindaco Cannito: «Risultato importante per i cittadini e per il territorio»
2 Assemblea dei sindaci, scatta la diatriba tra Margherita di Savoia e Barletta Assemblea dei sindaci, scatta la diatriba tra Margherita di Savoia e Barletta Il sindaco margheritano Lodispoto replica a Cannito con una smentita
2 Verde a Barletta, il sindaco replica: «Il cambiamento richiede tempo» Verde a Barletta, il sindaco replica: «Il cambiamento richiede tempo» La risposta del primo cittadino alla nota di Franco Caputo
1 Caputo: «Il verde in città, questione di punti di vista» Caputo: «Il verde in città, questione di punti di vista» «Alberi secchi, un atteggiamento sconcertante»
1 Barletta celebra il 74° anniversario della Liberazione d’Italia Barletta celebra il 74° anniversario della Liberazione d’Italia «Abbiamo il dovere di ricordare chi a costo della propria vita ci ha permesso di vivere in libertà e democrazia»
1 Monitoraggio ambientale a Barletta, il punto della situazione Monitoraggio ambientale a Barletta, il punto della situazione Il sindaco Cannito: «La città è controllata costantemente»
1 Tempi duri per l'ambiente, la riflessione di Democrazia Cristiana Barletta Tempi duri per l'ambiente, la riflessione di Democrazia Cristiana Barletta «I piani di tutela scritti sulla carta dagli Enti preposti vanno applicati»
5 Lunghe code in via Trani, i più furbi prendono una strada contromano Lunghe code in via Trani, i più furbi prendono una strada contromano Due le proposte della consigliera Rosanna Maffione. Il sindaco promette nuovi sopralluoghi
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.