ripetitori telefonia
ripetitori telefonia

Per i nuovi ripetitori di telefonia nella zona 167 di Barletta serve un controllo

«Vorrei che il Comune rediga un "piano antenne" di cui ad oggi è sprovvisto»

Salve,
sono un Ingegnere che si occupa di telecomunicazioni e ho realizzato nel comune di Barletta grazie al bando Principi Attivi della Regione Puglia (ma anche nei Comuni di Andria, Molfetta, e Bisceglie) una campagna di monitoraggio di campi elettromagnetici nelle scuole del nostro Comune senza spese per le casse comunali; ovviamente essendo fondi limitati non ho potuto realizzare un monitoraggio completo ma solo parziale.
Lavorando da anni nel campo, son venuto a conoscenza del fatto che i vari operatori di telefonia nazionali sarebbero intenzionati ad installare uno o più nuovi impianti su suoli privati (senza alcun beneficio economico per le casse comunali) nella zona 167 del Comune di Barletta, una zona densamente popolata in cui oltre ad edifici privati, son presenti scuole (anche di nuova costruzione) che perciò hanno bisogno di maggiore attenzione. Non sono contrario a priori alle nuove installazioni ma », prima di rilasciare una nuova autorizzazione, rediga, come si dice in gergo, un piano Antenne di cui ad oggi è sprovvisto in cui definisca le aree per le installazioni di telefonia andando a scegliere:
  1. Aree sicure per la cittadinanza (a valle di una campagna completa di monitoraggio e della redazione del Piano Antenne)
  2. Aree comunali, così da intascare il canone da investire nella città
Prima di ritrovarci con un fungo alto 30m nella zona 167 (vedere immagine allegata) accanto alle scuole dei nostri bambini con benefici economici solo per il proprietario del terreno, direi che è giusto attivarci e far sentire la nostra voce anche con l'aiuto dei mezzi di informazione della nostra città che ci leggono in CC. Ovviamente sono disponibile ad un incontro con i dirigenti comunali per presentare loro cosa possono fare contro le installazioni selvagge, ma ad oggi non mi hanno mai risposto.
Cordialità
  • Zona 167
  • Telefonia
  • ripetitori
Altri contenuti a tema
Utenze alloggi in edilizia residenziale pubblica, martedì l'attivazione Utenze alloggi in edilizia residenziale pubblica, martedì l'attivazione A convocare l’incontro è stata l’assessore Tupputi, sollecitata dai condomini.
Scuola incompiuta in zona 167, Cannito incontra Decaro Scuola incompiuta in zona 167, Cannito incontra Decaro Il primo cittadino di Barletta: «Questione risolvibile se ognuno farà la propria parte»
5 «Sciacallaggio elettorale, pratica politica di bassa lega», sulla scuola della 167 è bagarre tra consiglieri «Sciacallaggio elettorale, pratica politica di bassa lega», sulla scuola della 167 è bagarre tra consiglieri «Il merito è del sindaco Cannito e degli assessori incaricati»
A Barletta interventi di derattizzazione nella nuova 167 A Barletta interventi di derattizzazione nella nuova 167 Il sindaco Cannito: «I cittadini rispettino le regole d'igiene e rispetto urbano»
2 Zona 167 tra sporcizia e degrado, le immagini di un lettore Zona 167 tra sporcizia e degrado, le immagini di un lettore Valorizzate solo le aree in prossimità delle nuove strade inaugurate
Nuove strade intitolate a illustri cittadini di Barletta Nuove strade intitolate a illustri cittadini di Barletta Cascella: «Per le nuove generazioni un insegnamento per il futuro»
Intitolata a padre Giuseppe Filograssi una strada della nuova 167 di Barletta Intitolata a padre Giuseppe Filograssi una strada della nuova 167 di Barletta Presente anche il nipote, il cardinale Francesco Monterisi
2 Una nuova strada dedicata a Padre Filograssi Una nuova strada dedicata a Padre Filograssi Appuntamento oggi pomeriggio alle 18,00 nella nuova 167, all’incrocio tra via Giulini e via Capossele
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.