De Nittis tra i personaggi de “L'Italia del Père-Lachaise”: presentato il volume a Barletta


C'è anche Giuseppe De Nittis tra i personaggi illustri dai natali italiani che hanno trovato in Francia terra fertile per le loro produzioni artistiche ed intellettuali. Tutti sepolti presso il Père Lachaise, il cimitero monumentale di Parigi.

Da quel luogo comune, visitato ogni anno da milioni di turisti, ne è nato il volume "L'Italia del Père-Lachaise. Vite straordinarie di italiani in Francia e francesi in Italia", un'opera di grande rilievo culturale, ma soprattutto storico che non celebra la morte, ma riporta in vita quei cinquantanove personaggi. Tra essi, il barlettano De Nittis che proprio a Parigi conobbe il successo delle sue tele e nella cui città natale è stato presentato nella serata di ieri, da Emilia Gatto, Console Generale d'Italia a Parigi, il lavoro editoriale. Cornice dell'appuntamento, Palazzo della Marra.

L'ambizioso progetto, a cura del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, in collaborazione con l'Ambasciata di Francia in Italia, è stato illustrato anche a Roma, presso l'Ambasciata francese, lo scorso 10 febbraio e, nel pomeriggio di ieri, presso la Presidenza della Regione Puglia.

Centoventitre gli autori che hanno preso parte alla stesura del volume dal quale, ha evidenziato il Console Emilia Gatto, emergono diversi valori: quello della memoria storica, dell'aggregazione, di un profondo legame di amicizia tra Italia e Francia e quello della diversità, esaltata dai vari personaggi celebrati e dalle varie menti che hanno occupato un ruolo fondamentale nella stesura de "L'Italia del Père-Lachaise. Vite straordinarie di italiani in Francia e francesi in Italia".
  • Giuseppe De Nittis
Barletta in un servizio del TG1 Barletta in un servizio del TG1
A Barletta le mostre di Boldini e De Nittis puoi visitarle da casa A Barletta le mostre di Boldini e De Nittis puoi visitarle da casa
Eccomi Puglia: tutti uniti contro il Covid-19 Eccomi Puglia: tutti uniti contro il Covid-19
Coronavirus, a Barletta l'iniziativa "La spesa che non pesa" Coronavirus, a Barletta l'iniziativa "La spesa che non pesa"
«Basta saper respirare»: tre semplici esercizi da fare in quarantena «Basta saper respirare»: tre semplici esercizi da fare in quarantena
Barletta commemora le vittime del Coronavirus Barletta commemora le vittime del Coronavirus
"Dantedì...stanti ma vicini": un progetto della classe 3H della scuola Baldacchini-Manzoni di Barletta "Dantedì...stanti ma vicini": un progetto della classe 3H della scuola Baldacchini-Manzoni di Barletta
Coronavirus, a Barletta è partita la nuova sanificazione delle strade Coronavirus, a Barletta è partita la nuova sanificazione delle strade
"Il Coronavirus e il mio super papà": una storia per la Festa del papà "Il Coronavirus e il mio super papà": una storia per la Festa del papà
Polizia di Barletta con il megafono per le strade Polizia di Barletta con il megafono per le strade
Cannito: sanzioni ai trasgressori e controlli in stazione Cannito: sanzioni ai trasgressori e controlli in stazione
Emiliano: «3000 pugliesi rientrati a casa dal nord dal 12 marzo» Emiliano: «3000 pugliesi rientrati a casa dal nord dal 12 marzo»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.