Ciullo pre Palmese
Ciullo pre Palmese
Calcio

Verso Palmese-Barletta, Ciullo: «Gara difficile, dobbiamo essere all'altezza»

Le parole del tecnico alla vigilia della gara in Campania

Una partita difficile, ma il Barletta non può fare calcoli: sul campo della Palmese bisognerà dare il massimo per provare a portare a casa un risultato positivo. Alla vigilia della gara in casa della squadra più in forma del campionato (18 punti su 24 a disposizione conquistai nel 2024) il tecnico biancorosso ha analizzato la situazione presentando l'impegno dei suoi.

DOBBIAMO ESSERE ALL'ALTEZZA

Ciullo ha riconosciuto immediatamente la forza di un avversario che "ha trovato la quadra con un tecnico bravo che conosco bene" e che "sta facendo grandi cose", ma allo stesso tempo ha sottolineato che "il Barletta deve pensare in casa propria, abbiamo le armi per far bene e dobbiamo dimostrare di essere all'altezza anche di una partita difficile come questa".

LA CRESCITA PASSA DAL CARATTERE

Per essere all'altezza bisognerà mostrare la determinazione giusta "nelle ultime settimane - ha affermato il tecnico - abbiamo mostrato miglioramenti, ma non basta. Abbiamo già affrontato squadre forti ben figurando ma senza riuscire a vincere, quindi serve qualcosa di più. Non dobbiamo mai perdere di vista il nostro obiettivo e io mi comporterò da rullo compressore per chiedergli di dare sempre il massimo".

CHI AL POSTO DI LOBOSCO?

Sulla sostituzione del terzino sinistro ex Manfredonia appiedato dal giudice sportivo il tecnico salentino ha mantenuto la consueta cautela non escludendo nessuna soluzione. "Può esserci Inguscio come anche Sepe, posso schierare Lacassia cambiando un po' gli interpreti della squadra, domani prenderò la decisione definitiva. Quel che è importante è il poter contare sui ragazzi a prescindere dall'età: ho giocatori validi e pronti ad adattarsi".

GLI ATTACCANTI? SI SBLOCCHERANNO

Due gol realizzati nel 2024, entrambi nella gara con il Matera. Il Barletta fa fatica a trovare la via della rete e i suoi attaccanti non stanno vivendo un momento brilante. "Devono sapere che il gol può arrivare da un momento all'altro e partendo da questo devono concentrarsi per dare il massimo. Da ex attaccante capisco che per un 9 non segnare è un problema, ma il calcio è fatto di episodi e serve quello giusto: abbiamo bisogno di Diaz, La Monica e tutti gli altri, mi aspetto le giuste risposte".

VOGLIAMO DARE QUALCOSA DI BELLO AI TIFOSI

Quella di domani a Palma Campania è per il tecnico una gara "affascinante e stimolante, di quelle che tutti vorrebbero giocare". Ci saranno i tifosi del Barletta ai quali "vorremmo regalare qualcosa di bello, vorremmo essere noi a trascinare loro. Sarà un test importante per la nostra tenuta caratteriale, un banco di prova da superare".
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Barletta 1922, il primo acquisto è Andrea Bottalico Barletta 1922, il primo acquisto è Andrea Bottalico Centrocampista classe 1998 lo scorso anno alla Fidelis Andria
Barletta 1922, al via l'era di mister Pasquale De Candia Barletta 1922, al via l'era di mister Pasquale De Candia Le prime parole in biancorosso del nuovo tecnico
Barletta 1922: tra botti di mercato e limitate (?) speranze di ripescaggio Barletta 1922: tra botti di mercato e limitate (?) speranze di ripescaggio Dimenticare quanto prima il recente passato come primo imprescindibile obiettivo del nuovo Barletta
Barletta 1922, presentata domanda di ripescaggio Barletta 1922, presentata domanda di ripescaggio La nota del club biancorosso
4 Barletta 1922, si presentano Daniele De Vezze e Bartolo Lorusso Barletta 1922, si presentano Daniele De Vezze e Bartolo Lorusso Direttore generale e club manager chiedono di voltare pagina
Il Barletta 1922 riparte da Pasquale De Candia e Bartolo Lorusso Il Barletta 1922 riparte da Pasquale De Candia e Bartolo Lorusso Domani l'ufficialità di tecnico e ds
SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… Romano (e Dimiccoli) incassano il no di Daleno. Dibenedetto prova a riesumare un glorioso passato. In m
Barletta 1922, tra ombre e divisioni Barletta 1922, tra ombre e divisioni La svolta societaria è arrivata (forse), ma le macerie da raccogliere sono tantissime
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.