Sciannimanico
Sciannimanico
Calcio

Interviste di Barletta – Catanzaro

Sciannimanico ci crede ancora

Nonostante la brutta prestazione offerta dal Barletta e l'ottima forma fisica e mentale fatta vedere dal Catanzaro, c'è ottimismo nell'ambiente barlettano. In molti hanno la convinzione che in ogni caso la squadra a Catanzaro darà il 100% per raggiungere l'obiettivo. Certo ora tutto diventa più complicato alla luce della sconfitta in casa, ma l'ambiente non molla, e i tifosi continuano ad essere vicini ai propri beniamini, nonostante abbiano offerto uno spettacolo certamente non all'altezza delle aspettative. Importanti le parole del mister biancorosso, Lello Sciannimanico, che appare sicuramente amareggiato, ma che non ha affatto gettato la spugna:

« Non è stato sicuramente il miglior Barletta di questa stagione. Sanno tutti che il nostro organico è ridotto al minimo. Inoltre Cutrupi, Gambuzza, Muwana e Infantino sono scesi in campo con infiltrazioni perché non erano al top della condizione. Il Catanzaro ha un organico migliore e ha mostrato una migliore condizione fisica. La prima parte della partita non mi è piaciuta. Siamo andati meglio dopo l'ingresso in campo di Cavaliere, ma non tanto da pervenire al pareggio. Mi aspettavo certamente di più quando il Catanzaro è rimasto in dieci. Con l'uomo in più dovevamo fare meglio. Sicuramente qualche ragazzo ha patito l'emozione e la tensione, ma l'impegno c'è stato, anche se non è bastato a raggiungere il risultato. I ragazzi a fine partita erano davvero distrutti, segno che l'impegno non è mancato.»

«Ci crediamo ancora e andremo a Catanzaro per giocarcela e fare bella figura, con la speranza di recuperare tutti gli uomini. Il Barletta ha l'obbligo di andare a giocare a Catanzaro e di non deludere il nostro pubblico, che ancora una volta è stato fantastico. Non sono piovuti fischi a fine partita, nonostante la nostra prestazione non sia stata delle migliori. Il nostro pubblico è stato una delle componenti più esaltanti di questa splendida stagione. Spero che dalla gara di Catanzaro i nostri tifosi possano avere di meglio».

Raggiante l'autore del gol del Catanzaro, il numero 9 Mosciaro, classe 85, autore di 17 gol in stagione, nonché della bella punizione che ha castigato Di Masi, il "Puttilli" e l'intera città di Barletta. Il suo tiro è stato deviato in maniera netta dalla barriera, ma la paternità del gol è da attribuire a Manolo Mosciaro, uno degli idoli della curva calabrese.

«Sono contento per il gol e per la prestazione di tutta la squadra. Abbiamo fatto davvero un'ottima partita. Eravamo molto motivati, e abbiamo creato davvero tanto. Certamente c'è stato anche un pizzico di sofferenza con la squadra in dieci, ma è normale soffrire in partite importanti come queste. Nella partita di campionato abbiamo offerto una prova opaca, ma non certo a causa della mia squalifica. Ora ce la giocheremo davanti al nostro pubblico al Ceravolo e speriamo bene.»
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Vittoria
  • Sconfitta
  • play off
Altri contenuti a tema
Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il terzino classe 2003 riparte dalla provincia di Brindisi. Per lui esperienze con Fidelis Andria e Bisceglie
Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Dopo provini e successi, da oggi Irene Divittorio diventa una nuova blucerchiata
Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Campagna abbonamenti da record per una stagione, si auspica, da protagonisti
Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Entrambi si sono aggiudicati il primo posto in categorie differenti
Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Il torneo in memoria del giovane calciatore barlettano vinto dalla società biancorossa
Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua I biancorossi superano l’ostico San Marzano nel primo incontro del girone della fase nazionale di Coppa Italia
Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Marangi, Nannola e Cafagna trascinano i biancorossi contro un combattivo Canosa
1 Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. È ora che chi sbaglia paghi: distinguiamo il tifo sano dall’idiozia
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.