Raffaele Damico
Raffaele Damico
Arti Marziali

Da Barletta alla Thailandia

Intervista a Raffaele Damico, maestro di muay thay

La muay thay è nata in Thailandia. Tale disciplina è una delle forme di combattimento più efficaci e complete, uno sport senza barriere. Comprende l'uso di pugni , ginocchia, gomiti usati come vere e proprie mazze. Il termine «muay» significa guerriero, mentre «thay» sta a significare tailandese. Incontriamo il maestro Raffaele Damico nella sua palestra nel centro di Barletta. Raffaele ha 38 anni,ha una carriera di pugile alle spalle,ma dal 1995 inizia a praticare diverse arti marziali, fino a scegliere la muay thay e a praticarla con costanza e passione dal 2005. Nel 2006 decide di di praticare a livello agonistico professionale la muay thay, disputando ben 51 incontri in diverse città del mondo. A gennaio l'atleta barlettano ha vinto il titolo WFF Muay Thay Champion a Roma difedendolo a Lugano presso il Centro Palamondo Cadempino. Recentemente è stato intervistato da Sport Week e da Rai 3 per il programma «Sfide». Lo incontriamo nella sua palestra nel centro di Barletta.

A che età hai iniziato con la muay thai?
Io provengo dal pugilato, ma a 19 anni ho scelto la muay thai perché è una disciplina completa e rigorosa.

Hai iniziato a Barletta?
SI, ma per perfezionarmi ho seguito molti stage in Olanda, Thailandia, ma anche con vari campioni italiani ed esteri.

Nella muay thai conta maggiormente la preparazione fisica o la forza mentale?
La preparazione fisica è essenziale, è necessario un allenamento di 4 – 5 ore al giorno, ma soprattutto conta la grande forza mentale necessaria ad incassare colpi sul ring.

A che età si può iniziare con la muay thai?
Dai 5 anni in su. Gli allenamenti sono una ginnastica completa e danno benefici fisici e mentali. Poi, se si vuole, ci si può allenare anche per combattere sul ring e sostenere eventuali gare.

Com'è l'ambiente delle arti marziali a Barletta?
C'è molta gente che si improvvisa, senza competenze.

Quante ore ti alleni giornalmente?
Ormai solo un paio d'ore al giorno. Sto gradualmente abbandonando i combattimenti, dato che si guadagna poco. Poi, da quando ho vinto i due titoli mondiali, preferisco dedicarmi agli allievi.

Quando vai all'estero o in giro per l'Italia per una gara o un combattimento, ti autofinanzi? Non ci sono sponsor?
Non ci sono sponsor in questo sport. L'unica fonte di guadagno sono i premi messi in palio dagli organizzatori degli incontri, premi che variano dai 500- 600 euro ad incontro. Ma le spese di viaggio e d'albergo sono tutte a carico di noi atleti.

Si dice che la muay thai e in genere le arti marziali siano violente, cosa ne pensi?
Sono tutte frottole! Gli stessi psicologi consigliano le arti marziali come valvola di sfogo. La violenza è altrove, negli stadi di calcio, ad esempio.

Come ti vedi tra venti anni?
Ovviamente avrò smesso con le gare, ma io sono un atleta, e anche se smetterò di allenarmi, starò in palestra per seguire tutti i miei allievi.

Facebook: A. S.D. Martial Contact
6 fotoRaffaele Damico
Raffaele DamicoRaffaele DamicoRaffaele DamicoRaffaele DamicoRaffaele DamicoRaffaele Damico
Social Video1 minutointervista a Raffaele Damico.mp4giuseppe78gl
Altri video:
Raffaele Damico
Raffaele Damico K1.avi7 minutigiuseppe78gl
  • Arti marziali
  • Tommaso Francavilla
Altri contenuti a tema
Arti marziali, successo per l'ASD Wellness Academy di Barletta alle qualificazioni regionali Arti marziali, successo per l'ASD Wellness Academy di Barletta alle qualificazioni regionali Tutti gli atleti del maestro Savino Luce conquistano il podio
25 novembre, la difesa personale come tecnica salvavita 25 novembre, la difesa personale come tecnica salvavita Una dimostrativa gratuita dedicata alle donne
Educazione allo sport, a Barletta un weekend dedicato a bambini e adulti Educazione allo sport, a Barletta un weekend dedicato a bambini e adulti Sabato 14 e domenica 15 la due giorni di sport al PalaDisfida
Kombat Mania - Castle Edition, un successo per Barletta: titolo mondiale al francese Mendes Furtado Kombat Mania - Castle Edition, un successo per Barletta: titolo mondiale al francese Mendes Furtado Grande spettacolo di pubblico e sport
Grande successo per la seconda edizione della coppa Petrosyan Grande successo per la seconda edizione della coppa Petrosyan I due campioni del mondo protagonisti al PalaDisfida
1 Campionati italiani Xtreme fighter, Barletta protagonista Campionati italiani Xtreme fighter, Barletta protagonista Un oro e un argento conquistati a Roma
Successo per l'Italian open championship di arti marziali Successo per l'Italian open championship di arti marziali A Barletta seicento partecipanti da tutta Italia e dall'estero per taekwondo, karate e kick boxing
Volontari dell'ANPS Barletta a lezione di difesa personale con l'ASD Gladiator Gym Volontari dell'ANPS Barletta a lezione di difesa personale con l'ASD Gladiator Gym La collaborazione tra i due gruppi va avanti da oltre due anni
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.