Barletta Curva
Barletta Curva
Calcio

Calcio, termina a reti inviolate Gela – Barletta

I biancorossi tornano indenni dalla Sicilia

Obiettivo centrato per i ragazzi di mister Sciannimanico. Nella tana del Gela, il caloroso "Presti", i barlettani pareggiano 0 – 0 non perdendo il treno della zona play off e allungando la serie di risultati positivi. Sciannimanico lancia Menicozzo e Simoncelli dal primo minuto, lasciando fuori Rescio e Shiba, ma confermando per il resto lo stesso 11 delle precedenti uscite. Nonostante la distanza, ben 100 tifosi seguono i biancorossi per questa cruciale trasferta.

Prime fasi di gioco abbastanza sonnolente con le due squadre che si studiano attentamente prima di sferrare i propri attacchi. La paura di perdere domina i giocatori più della voglia di vincere. La prima azione degna di nota la firmano i padroni di casa al 27'. Di Masi chiude la saracinesca parando una bella girata di Cammarota sugli sviluppi di un corner. Il Barletta sembra impaurito e lascia spazio alle iniziative avversarie. Ancora Di Masi protagonista con 3 importante parate in pochi minuti. I biancorossi sembrano allo sbando.

Al 41' il Barletta perde anche il fantasista Carozza per infortunio, sostituito proprio da Rescio, autore poco dopo di un ingenuo fallo che gli costa il giallo. Prima dello scadere ancora un'azione a favore dei siciliani con Di Masi ancora protagonista. Si va negli spogliatoi con il risultato fisso sullo 0 – 0 ma il primo tempo è sicuramente di marca gelese. Nella seconda frazione il tecnico Provenza fa entrare l'attaccante Rosamilia che si rende subito pericoloso con un velenoso diagonale sventato ancora da Di Masi.

Dopo 45 minuti di sonno si sveglia Infantino che si rende pericoloso per due volte nel giro di due minuti e poi mette lo zampino al 7' in una bella triangolazione che permette a Rescio di tirare dai 20 metri: palla di poco sopra la traversa. Non tarda ad arrivare la risposta dei gelesi con Cunzi che solo in area calcia debolmente senza creare pericoli. Poco più tardi si scatena Simoncelli ma spreca 3 nitide occasioni da gol. La partita sembra avviarsi verso lo 0 – 0 ma Provenza non ci sta e inserisce l'attaccante Franciel per un centrocampista. I siciliani tentano l'arrembaggio finale ma senza impensierire seriamente la retroguardia biancorossa. Il signor Carbone decreta ben 5 minuti di recupero.

C'è ancora il tempo per l'ultimo sussulto con l'incredibile errore di Agostinelli che in area si gira e spara alto. L'arbitro fischia così la fine della partita. Con questo importante pareggio il Barletta si porta a quota 49 punti e si vede scavalcare dal Brindisi, vittorioso in casa con la Vibonese. I barlettani scivolano così al sesto posto, ma recuperano un punto al Siracusa che perde in casa del Cassino. Il treno play – off vede così il Siracusa a 51, il Brindisi a 50, il Barletta a 49, il Cassino a 47 e il Gela ormai quasi tirato fuori con 45 punti.

Il Barletta ora, dopo il ritorno in Puglia, analizzerà gli errori commessi in Sicilia e valuterà gli infortuni degli acciaccati, sperando che lo staff medico riabiliti tutti gli uomini chiave per il match clou di domenica al "Puttilli" contro il Brindisi. Un' eventuale vittoria domenica prossima contro l'acerrima rivale consentirebbe ai biancorossi di recuperare il quinto posto.

La società ha anche comunicato che per l'occasione sarà indetta la giornata pro Barletta e non saranno validi gli abbonamenti. Nell'occasione i prezzi dei biglietti non subiranno variazioni rispetto a quelli praticati nelle precedenti gare. Le uniche novità saranno rappresentate dall'introduzione del tagliando Tribuna Vip (prezzo pari a 30 euro +1) e dalla limitazione alla vendita dei biglietti Under 20. Gli abbonati godranno di un diritto di prelazione in virtù del quale, presentando la tessera di abbonamento contestualmente al proprio documento di identità, potranno acquistare il tagliando conservando il posto loro assegnato all'atto della sottoscrizione della tessera. Tale diritto potrà essere esercitato esclusivamente presso i botteghini dello stadio martedì 13 e mercoledì 14 aprile.

La società biancorossa, a coloro i quali acquisteranno il biglietto presso i botteghini dello stadio da martedì 13 a venerdì 16 aprile, consegnerà un gadget offerto dallo sponsor ufficiale fino ad esaurimento scorte.
Gela-Barletta 0-0

Gela (4-3-3): Nordi; Rocca Lucioni Di Muro Memè; Carraro Cammarota Rosamilia; Cruciali Agostinelli La Porta. A disp. Ferla, Piva, Geraldi, Schiavon, Viviano, Cunzi, Franciel. All. Provenza

Barletta (4-3-1-2): Di Masi; Cutrupi Marchetti Gambuzza Legittimo; Menicozzo Muwana D'Allocco; Carozza; Simoncelli Infantino. A disp. Vurchio, Romeo, Rescio, Manganaro, Bendjemia, Shiba, Cavaliere. All. Sciannimanico

Arbitro: Carbone di Napoli

Classifica
JUVE STABIA 66
CATANZARO (-3) 61
CISCO ROMA 56
SIRACUSA 51
BRINDISI 50
BARLETTA (-1) 49
CASSINO 47
GELA 45
MELFI 43
MONOPOLI 37
MANFREDONIA 36
AVERSA NORM. 34
SCAFATESE 32
ISOLA LIRI 32
NOICATTARO 28
VICO EQUENSE 23
VIBONESE (-1) 23
IGEA VIRT. (-2) 11

  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Vittoria
  • Sconfitta
  • Pareggio
Altri contenuti a tema
Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il terzino classe 2003 riparte dalla provincia di Brindisi. Per lui esperienze con Fidelis Andria e Bisceglie
Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Dopo provini e successi, da oggi Irene Divittorio diventa una nuova blucerchiata
Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Campagna abbonamenti da record per una stagione, si auspica, da protagonisti
Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Entrambi si sono aggiudicati il primo posto in categorie differenti
Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Il torneo in memoria del giovane calciatore barlettano vinto dalla società biancorossa
Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua I biancorossi superano l’ostico San Marzano nel primo incontro del girone della fase nazionale di Coppa Italia
Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Marangi, Nannola e Cafagna trascinano i biancorossi contro un combattivo Canosa
1 Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. È ora che chi sbaglia paghi: distinguiamo il tifo sano dall’idiozia
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.