Barletta Curva
Barletta Curva
Calcio

Calcio, sul Brindisi si abbatte l'Uragano Barletta

Splendida vittoria degli uomini di Sciannimanico - Tutte le foto

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Fondamentale exploit del Barletta che presso il Puttilli batte meritatamente i cugini - nemici del Brindisi per 1 - 0, scavalcandoli in classifica. Protagonisti della partita, oltre ai ventidue in campo, un grande pubblico sugli spalti, all'incirca 4500, e una forte pioggia che ha condizionato tutto l'arco della partita. Partita importante per le due formazioni pugliesi che lottano per i lidi prestigiosi della classifica di questo girone di ferro. Sciannimanico perde in settimana Carozza e schiera al suo posto Rescio, confermando per il resto la formazione schierata domenica scorsa a Gela. Mister Silva invece deve fare a meno dell'acciaccato Pasqualini, sostituito da Idda, e degli infortunati Pizzolla e Alessandrì. Biancazzurri subito schierati con il 4-3-3 per aggredire i biancorossi sulle fasce ma in panchina rimancono Da Silva e Galetti. Il Barletta però ha dalla sua parte il pubblico, che trasforma il Puttilli in una bolgia biancorossa.

All'ingresso delle squadre in campo grandi coreografie degli ultras barlettani che sentono fortemente il momento e rimangono sempre attaccati alla squadra, facendo capire agli avversari che sarà una "Disfida". Dopo il minuto di raccoglimento in onore delle vittime della frana della Val Venosta e di Raimondo Vianello, il celebre attore recentemente scomparso all'età di 87 anni, l'arbitro D'Alesio della sezione di Forlì dà il fischio d'inizio. Le prime fasi di gioco sono nettamente appannaggio del Barletta.

Al 1' subito Legittimo in avanti ma il suo pericoloso cross attraversa tutta l'area piccola senza che nessuno la colpisca. Al 2' Infantino viene bloccato da un sospetto fuorigioco dopo un bel servizio di D'Allocco. Al 3' si fa vedere il Brindisi: calcio d'angolo battuto dalla sinistra, smanaccia Di Masi e Legittimo perfeziona spazzando in rimessa laterale. Al 6' gran bel cross in mezzo di D'Allocco che serve Infantino, il quale però carica il portiere avversario Pinzan con l'arbitro costretto a fischiare fallo. Prime fasi di studio con il Brindisi che ha il comando del centrocampo senza produrre però alcuna azione degna di nota. Al 14' Infantino viene servito al limite dell'area ma il suo tiro acrobatico di sinistro, forse deviato, termina altissimo sulla traversa. Al 18' Gambuzza interviene con il piede a martello su Albadoro: punizione dai 25 metri, battuta in malo modo da Moscelli. Al 21' ancora Brindisi in attacco, ma l'arbitro ferma il gioco per un netto fuorigioco. Al 24' si scatena Infantino che come il miglior Tomba fa lo slalom gigante tra gli avversari in area di rigore ma il suo cross viene spazzato con preoccupazione dalla difesa biancazzurra. Al 25' ancora un guizzo del Barletta: Simoncelli crossa in mezzo per Infantino che di destro tira di pochissimo a lato, facendo venire i brividi a Pinzan. Le due sfuriate biancorosse sono il preludio al gol biancorosso.

Scocca il 29' quando Simoncelli tira da circa 30 metri con un destro a giro rasoterra che beffa Pinzan. Gran gol del Barletta, e lo stadio esplode: è 1 - 0! Grandi festeggiamenti sugli spalti e sul campo per il gol del giovane biancorosso, ancora una volta grande protagonista. Bellissimo il colpo d'occhio offerto dalla Curva Nord, piena di gente festante. Sulle ali dell'entusiasmo, il Barletta continua a macinare gioco e azioni interessanti. Al 31' D'Allocco crossa in mezzo dalla sinistra ma blocca Pinzan senza patemi. Al 32' angolo per il Barletta, sventato poi dalla retroguardia brindisina. Al 34' netto fuorigioco di Moscelli che si stava involando tutto solo verso Di Masi. Al 39' gran bel tiro di Menicozzo che di sinistro tira di poco alto sulla traversa.

Al 41' l'arbitro D'Alesio estrae il primo cartellino giallo ai danni dell'esterno brindisino Piccinni, che diffidato salterà il prossimo match contro l'Isola Liri. Al 42' altro fuorigioco di Moscelli ben servito dalle retrovie. Al 43' Muwana serve in mezzo all'area Infantino che di testa manca la sfera che poteva essere pericolosa. Al 45' Infantino parte da centrocampo, fulmina un avversario e poi si invola verso la tre quarti, da dove scaglia un ottimo destro terminato di poco alto. Di fatto, si chiude qui il primo tempo, con il Barletta in vantaggio meritatamente per 1 - 0.

In effetti il primo tempo del Brindisi è a dir poco sottotono, schiacchiato dal pressing dell'ottimo centrocampo biancorosso, guidato dall'indomabile capitano Muwana, e murato dall'ottimo periodo di forma della difesa biancorossa, guidata dall'insuperabile Marchetti, autore quest'oggi di una partita di grande spessore. Nell'intervallo si intensifica la pioggia che peggiora la condizioni del manto di gioco, già in condizioni poco accettabili. Al rientro sul campo di gioco il tecnico brindisino Silva sostituisce subito lo spento Albadoro per il vecchio leone Da Silva, classe '78, per dare nuovo smalto all'attacco brindisino le cui azioni sono apparse alquanto sterili. Il secondo tempo vede le squadre combattere molto a centrocampo con la scontata supremazia degli ospiti che vogliono recuperare il risultato. Al 4' Di Masi sbaglia il rinvio ma il Brindisi non sfrutta l'occasione grazie anche ad un Marchetti in versione THE WALL. Al 6' esce il nervoso Piccinni, già ammonito, lasciando il posto al recuperato Montella, autore di ottime prestazioni nelle ultime gare.

All'8' D'Allocco batte un pericoloso calcio di punizione, sventato bene da Da Silva tornato in fase di ripiegamento. Al 10' Montella si rende subito pericoloso, tirando di poco a lato. Al 13' Carcione di destro tira molto sopra la trasversale difesa dal fulvo Di Masi. le prime fasi di gioco sembrano nettamente a favore dei biancazzurri, che tentano con uno sterile possesso palla di aggirare il muro biancorosso ben imbastito da mister Sciannimanico. Al 15' ottima opportunità per il Brindisi: dopo una mischia in area, Trinchera si trova la palla tra i piedi a pochi centimetri dalla porta, ma Di Masi para il suo tiro con un balzo felino da grande campione, salvando ancora una volta la porta biancorossa. Al 21' ammonito Menicozzo per un brutto fallo a centrocampo su Fiore. Al 24' altro cartellino giallo, questa volta per Fiore, anch'egli diffidato e costretto a saltare il prossimo match. Al 25', a gioco fermo, Di Masi interviene su una splendida acrobazia di Montella, ma l'arbitro aveva giò bloccato tutto.

Al 29' ammonito Infantino per un fallo in attacco su Taurino. Al 31' Silva si gioca il tutto per tutto sostituendo un terzino, Idda, con un attaccante, Galetti. Sciannimanico risponde subito mettendo in campo Romeo e Shiba per Rescio e Simoncelli, eroe di giornata. Al 37' Ammonito Muwana che, diffidato, salterà la delicata trasferta di Cassino. Al 38' gol annullato a Da Silva per un fallo dubbio su un difensore, ma questo episodio fa infuriare la panchina e i tifosi biancazzurri. Nelle fasi finali c'è spazio anche per Bendjemia, che sostituisce lo stremato Infantino, autore ancora una volta di una partita imperiosa. Gli ultimi 5 minuti di gioco si assiste ad un forcing infruttuoso per i biancazzurri che vedono respinti i loro attacchi.

L'arbitro assegna altri 5' di speranza per i brindisini ma l'assalto si rivela inutile e non c'è nessun'azione rilevante. L'incontro termina così con la vittoria del Barletta, che scavalca così l'acerrima nemica Brindisi. Grande esultanza sugli spalti e sul campo. Con la vittoria odierna il Barletta vola a quota 52 superando in un sol colpo il Brindisi ed il Siracusa, sorprendentemente sconfitta dal Manfredonia. Giornata favorevole al Barletta anche sugli altri campi, che vedono le sconfitte del Cassino, della Juve Stabia e del Gela. Domenica prossima gli uomini di mister Sciannimanico dovranno affrontare proprio il Cassino, che ormai sembra tirata fuori dalla lotta play - off.
56 fotoBarletta vince contro il Brindisi
Barletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il BrindisiBarletta strapazza il Brindisi
Barletta: Di Masi; Cutrupi, Marchetti, Gambuzza, Legittimo; Menicozzo, Muwana, Rescio (77' Romeo); Simoncelli (79' Shiba), Infantino (85' Bendjemia), D' Allocco. Allenatore: Lello Sciannimanico
Classifica:
Juve Stabia 66
Catanzaro 64
Cisco Roma 59
Barletta-1 52
Siracusa 51
Brindisi 49
Cassino 47
Gela 45
Melfi 43
Manfredonia 39
Monopoli 37
Scafatese 35
Isola Liri 35
Aversa Normanna 34
Noicattaro 31
Vibonese 26
Vico 23
Igea Virtus 11
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Vittoria
  • Sconfitta
  • Pareggio
Altri contenuti a tema
Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Amici, colleghi e vincitori: un importante riconoscimento per Luca e Riccardo Entrambi si sono aggiudicati il primo posto in categorie differenti
Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Il torneo in memoria del giovane calciatore barlettano vinto dalla società biancorossa
Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua I biancorossi superano l’ostico San Marzano nel primo incontro del girone della fase nazionale di Coppa Italia
Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Marangi, Nannola e Cafagna trascinano i biancorossi contro un combattivo Canosa
1 Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. È ora che chi sbaglia paghi: distinguiamo il tifo sano dall’idiozia
Barletta:  altro giro, altro poker Barletta: altro giro, altro poker I biancorossi schiantano quasi di inerzia anche il Borgorosso Molfetta
A Barletta sono stati vinti 2 milioni di euro A Barletta sono stati vinti 2 milioni di euro A darne la notizia il gruppo Barlett E AVEST
Emergenza Covid, si fermano ufficialmente i campionati regionali Emergenza Covid, si fermano ufficialmente i campionati regionali La decisione del comitato pugliese della Lega Nazionale Dilettanti
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.