Barletta - Lucchese
Barletta - Lucchese
Calcio

Calcio, il punto sul Pisa

I prossimi avversari del Barletta hanno conquistato 13 punti su 18 in casa

Nella città della Torre la classifica della squadra di calcio è in bilico. Questo il titolo della stagione di un Pisa che dopo 18 giornate ha 18 punti in classifica, pochini per una squadra plasmata per concorrere per le zone alte di classifica. La società toscana è accomunata al Barletta dal fatto di essere anch'essa una neopromossa, in quanto beneficiaria di un ripescaggio che le ha però concesso un "salto" doppio, dalla Serie D alla Prima Divisione. La squadra di patron Battini un cammino deludente quello intrapreso nel 2010, in cui la squadra ha peccato di esperienza in diverse partite, pagando dazio in termini di classifica. La partita di domani sarà determinante per Pisa e Barletta, appaiate a quota 18, per cercare di uscire dalla zona playout e conquistare un "posto al sole". Per i pisani restano un bel ricordo le annate trascorse recentemente in cadetteria, culminate nella conquista di una posizione valida per la disputa dei i play-off nella(stagione 2007-2008 sotto la guida di mister Ventura.

Una stagione nel segno dell'"X"
Nelle 18 partite disputate in campionato, il Pisa ha sinora ottenuto 3 vittorie, 6 sconfitte e ben 9 pareggi; nelle occasioni in cui la posta in palio è stata divisa equamente, cinque partite sono state giocate all""Arena Garibaldi", quattro lontane da Pisa. Proprio la "pareggite acuta" è stata tra le cause dell'esonero di mister Cuoghi, avvenuto dopo lo scivolone di Andria (0-3) della quindicesima giornata, in un rapporto già deteriorato dalla poca cattiveria e dall'incapacità di portare a casa i tre punti denunciata dalla formazione nerazzurra nelle partite precedenti. Cuoghi è stato rimpiazzato da Semplici, subito vittorioso all'esordio interno contro il Viareggio. Nelle ultime due partite i toscani hanno subito due sconfitte esterne, contro Gela e Nocerina.
Per quanto riguarda l'andamento tra le mura amiche, il Pisa ha conquistato sul terreno dell'"Arena Garibaldi" 13 dei 18 punti totali, frutto di 3 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte.

Un attacco poco prolifico

Con 17 centri in 18 giornate, l'attacco del Pisa è tra i meno produttivi del girone; non a caso si fa il nome di un centravanti di peso, in grado di assicurare chili e gol, come "botto" del mercato invernale. I nomi che si fanno per l'attacco toscano sono quelli di Musetti e Titone.
Il miglior marcatore del Pisa è Marco Carparelli, autore sinora di 7 reti, tutte decisive per la conquista di punti preziosi: lo ricordano anche i tifosi del Barletta, freddati all'ultimo respiro da una punizione dell'ex bomber di Empoli e Genoa nella partita di andata, disputata al "Puttilli" e terminata 1-1.

I rinforzi del mercato invernale
La società toscana è tra le più attive del campionato di Prima Divisione per quanto riguarda i movimenti sul mercato "di riparazione". Sono già tre i nuovi volti della compagine nerazzurra: il difensore mancino Sereni, proveniente dal Grosseto, il mediano portoghese Pedro De Oliveira, ex-Modena e Jacopo Fanucchi, arrivato dall'Empoli nella giornata di ieri. Il centrocampista esterno ex-Empoli era tra gli uomini-simbolo del Figline, rivelazione dello scorso torneo sotto la guida dello stesso mister Semplici.

Il Pisa anti-Barletta
Domani il Pisa dovrebbe scendere in campo con il 4-4-2, "credo" tattico di mister Semplici,il quale ha modificato il 3-4-3 proposto in avvio di stagione da Cuoghi . Davanti al confermato portiere Lanni, si muoveranno da destra a sinistra Ton, Audel, Gimmelli e Sereni. In mediana esordio per Pedro De Oliveira, il quale giostrerà in mezzo al campo affiancato da Tabbiani, in vantaggio su Obodo per rimpiazzare lo squalificato Favasuli. Sulle fasce si muoveranno Passiglia a sinistra e Cerone a destra, a meno che il tecnico toscano non decida di impiegare dal primo minuto anche il neo-arrivato Fanucchi, il quale partirebbe dalla fascia destra con libertà di convergere verso il centro del campo, alle spalle del duo d'attacco Mosciaro-Carparelli Ancora out Cristian Amoroso, per il quale si va verso la rescissione del contratto con i nerazzurri.

LA PROBABILE FORMAZIONE DEL PISA ANTI-BARLETTA (4-4-2):
Lanni; Ton, Audel, Gimmelli, Sereni (Passiglia); Cerone (Fanucchi), Tabbiani, Pedro De Oliveira, Passiglia (Sereni); Mosciaro, Carparelli. In panchina: Pugliesi. Bizzotto. Cossu. Fanucchi, Obodo, Miani, Perez. Allenatore: Semplici.

I NUMERI DEL PISA NEL CAMPIONATO 2010/2011:

Punti in classifica: 18
Andamento in campionato: 3V - 9N - 6P
Partite in casa: 3V; 4P; 2S
Partite in trasferta: 0V; 5P; 4S
Gol fatti: 17
Gol fatti in casa: 9
Gol subiti:23
Gol subiti in casa: 9
Marcatori: Carparelli (7), Mosciaro (5), Miani (2), Gimmelli, Passiglia, Cerone (1).
LA ROSA DEL PISA 2010/2011:

PORTIERI: Adornato, Lanni, Pugliesi.
DIFENSORI: Audel, Bizzotto, Calori, Cossu, Gagliardi, Gimmelli, Negrini, Ton.
CENTROCAMPISTI: Amoroso, Anania, Cerone, Doveri, Fanucchi, Favasuli, Ilari, Obodo, Passiglia, Pedro De Oliveira, Reccolani Scampini, Sereni, Tabbiani.
ATTACCANTI: Carparelli, Forte, Miani, Mosciaro, Perez, Porro.
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • Campionato
  • Avversario sportivo
Altri contenuti a tema
Il giovane barlettano Cristian Tedesco firma con la SSC Bari Il giovane barlettano Cristian Tedesco firma con la SSC Bari Classe 2010, già capitano del Barletta Under 15, approda tra i professionisti
Il barlettano Angelo Gobbo firma con la Fiorentina Il barlettano Angelo Gobbo firma con la Fiorentina Il giovane, classe 2010, ha spiccato il volo firmando con l’under15 della Viola
Claudio Cassano veste ancora l'azzurro Claudio Cassano veste ancora l'azzurro Il talento barlettano classe 2003 convocato nella nazionale Under 20 del CT Bollini
1 Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Barletta-Matera 2-0. Finalmente tre punti. Finalmente una squadra Biancorossi vittoriosi dopo tre mesi di turbolenta agonia
Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Barletta in casa del Gallipoli con l’obbligo dei tre punti Biancorossi a caccia di un successo che manca dal 12 novembre
Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Giuseppe Venanzio dal Barletta alla Fidelis Andria Il classe 2005 barlettano lascia i biancorossi e si accasa ai federiciani
1 Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Claudio Cassano, il gioiello del calcio barlettano che gioca in serie B Intervista al numero 10 del Cittadella
Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gol, gioco, Gravina battuto e quinto posto: Barletta ora dicci chi sei Gialloblu murgiani battuti e zona playoff agganciata, ma il bello (o il brutto) arriva ora con gli scontri diretti
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.