Calcio Portiere Plastico
Calcio Portiere Plastico
Calcio

Calcio, a Barletta impazza il calciomercato

Tanti dubbi, poche certezze

Mancano pochi giorni alle partite più importanti della stagione e a Barletta cominciano le voci da bar. Impazza davvero il calciomercato nella città della Disfida. Saranno solo voci o verità difficili da digerire?

Partiamo dal simbolo di questo miracolo biancorosso: Sciannimanico. Sono in molti a pensare che dopo questa bellissima annata il tecnico barese, un po' come Mourinho, decida di accasarsi altrove. E crescono dunque le paure dei tifosi, che temono davvero di perdere quello che è stato il guru di questo Barletta 2010, dopo che Sciannimanico era stato in grado nella scorsa stagione di salvare un Monopoli che navigava in acque non proprio tranquille. Oltre al tecnico barese, alcune voci danno in partenza il dt Giuseppe Geria, architetto di questo miracolo. A lui si devono gli acquisti di gennaio, che hanno rinforzato la rosa permettendo ai biancorossi di crescere tanto arrivando al paradiso di questo complicatissimo girone. I due principali artefici di questa annata da sogno sono i beniamini della curva e di tutto il pubblico di fede biancorossa, ma potrebbero partire in caso di offerte migliori o di progetti poco ambiziosi della società.

Per quanto riguarda il capitolo squisitamente tecnico, tanto dipenderà dalla società. I soci sembrano intenzionati davvero a rinforzare la rosa in vista di un probabile ripescaggio o di una promozione diretta dopo la lotteria dei play – off. Tutto, però, dipende dalle risposte che la società ha chiesto al Comune per un campo di gioco che sia a norma con i regolamenti imposti dalla Lega. Ora dunque ogni ipotesi resta tale, in vista di novità politico – burocratiche. Restano però intatte le speranze dei tifosi di vedere questa squadra in alto, sperando nella conferma del gruppo dei miracoli.

Da indiscrezioni, sembra destinato a partire il bomber Saveriano Infantino, seguito da molte squadre di categoria superiore. Anche il giovane Simoncelli potrebbe non restare sotto lo scudo di Fieramosca, essendo reduce da una fantastica stagione. Incerta appare anche la situazione di alcuni dei senatori del gruppo, come Di Masi, Muwana, Sportillo e Fanasca, che rimarranno solo in caso di progetti seri. Ora però tutto rimane in dubbio, si spera nell'ennesimo miracolo della squadra, poi toccherà alla società e alla politica fare il miracolo vero. Il sogno è uno stadio migliore e funzionale, staremo a vedere..

A Barletta, intanto, si sogna ad occhi aperti.
  • SS Barletta Calcio
  • Calcio
  • play off
  • calciomercato
Altri contenuti a tema
Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il barlettano Francesco Divittorio è un nuovo calciatore della Città di Fasano Il terzino classe 2003 riparte dalla provincia di Brindisi. Per lui esperienze con Fidelis Andria e Bisceglie
Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Irene Divittorio alla Sampdoria: ora è ufficiale Dopo provini e successi, da oggi Irene Divittorio diventa una nuova blucerchiata
Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Barletta calcio 2022/23: entusiasmo a “mille” e oltre Campagna abbonamenti da record per una stagione, si auspica, da protagonisti
Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Memorial “Ruggiero Napoletano”: vince il Bari, Fidelis Andria al secondo posto Il torneo in memoria del giovane calciatore barlettano vinto dalla società biancorossa
Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua Eurogol di Sante Russo e il sogno di coppa del Barletta continua I biancorossi superano l’ostico San Marzano nel primo incontro del girone della fase nazionale di Coppa Italia
Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Tre gol, tre punti del Barletta dei giovani, con tanto di allungo in classifica Marangi, Nannola e Cafagna trascinano i biancorossi contro un combattivo Canosa
1 Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. Insulti alla speaker di Barletta. La solidarietà non basta più. È ora che chi sbaglia paghi: distinguiamo il tifo sano dall’idiozia
Barletta:  altro giro, altro poker Barletta: altro giro, altro poker I biancorossi schiantano quasi di inerzia anche il Borgorosso Molfetta
© 2001-2022 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.