Basket
Basket
Basket

Basket, il punto sul Campionato di serie C girone Puglia

Ad un turno dal giro di boa la Cestistica Barletta può sorridere

Comincia ad entrare nel vivo il campionato di serie C pugliese di basket, che bagna il suo "esordio" nel 2012 restituendo agli appassionati di pallacanestro una classifica interessante e ricca di spunti. Nel girone dove milita la Cestistica Barletta, al momento tutti i roster hanno quasi completato il cammino del girone d'andata, e non mancano i primi verdetti, seppur parziali. Come pronosticato ad inizio stagione dagli addetti ai lavori, non c'è una squadra favorita fino a questo momento, e, nelle zone "nobili" della classifica, regna un equilibrio più che assoluto considerati i valori messi in campo dalle rispettive compagini. A fare da battistrada è la Virtus Lucera, talentuoso roster guidato dalla stella dell'americano Johnson, in grado di fare la differenza su qualsiasi parquet. I foggiani hanno subito fino a questo momento soltanto 2 sconfitte, risultando in miglior attacco del girone nonostante una difesa rivedibile.

In attesa dello scontro diretto al vertice contro Castellana, Lucera si gode il primato in solitaria, anche se nelle retrovie incalzano a sole due lunghezze la stessa Athletic, la Cestistica Barletta e la quotata Ceglie. Obiettivi e umori diversi in casa delle tre inseguitrici. Si sorride per il 2011 appena trascorso in casa Barletta e Castellana, dove le rispettive società, pur avendo costruito team solidi e qualitativamente importanti, non si attendevano, probabilmente, di essere a soli due punti dalla vetta. Solo 3 sconfitte hanno fermato le due squadre, che al momento possono guardare alla classifica con fiducia, forti di attacchi efficaci (sesto e settimo del girone), ma soprattutto di difese sontuose in grado di fare la differenza in positivo. Infatti, la difesa barlettana è la meno perforata del girone con "soli" 857 punti subiti, mentre quella di Castellana insegue con i suoi 935 punti incassati a fronte dei 1050 segnati. Tra le inseguitrici anche la CBCRevisioniauto Ceglie, roster autore di una partenza a razzo, a cui sono seguite una serie di sconfitte dovute ad infortuni dei vari componenti della squadra. A chiudere il lotto delle pretendenti al titolo c'è il Basket Fasano, ultima compagine del gruppo di testa a quota 20.

Le "fantastiche 5" hanno creato un solco importante con le restanti squadre, che al momento si trovano distanziate di ben 6 punti dalla zona promozione. A quota 14 ci sono le prime inseguitrici del "gruppone" di testa, ossia Virtus Ruvo, Nike Terlizzi e Invicta Brindisi, che si sono gradualmente distaccate dalle posizioni che contano in seguito agli scontri diretti. Discorso a parte per la Polisportiva San Vito, che dopo un inizio di campionato ad handicap, è riuscita in una rimonta importante che l'ha portata ad occupare l'ottava piazza a quota 14. Due gradini più sotto troviamo le squadre che al momento sono invischiate nella lotta per non retrocedere: a quota 10 troviamo Nardò, Assi Brindisi, Lecce e Santeramo, formazioni certamente non sottovalutabili, ma eccessivamente discontinue per puntare a qualcosa di più di una salvezza tranquilla. Ancora più complicata la situazione delle ultime 3 in classifica. A quota 8 troviamo infatti la Fbk Trani, roster troppo altalenante, capace di fornire prestazioni importanti (come contro il Lucera) e subito dopo di perdere nettamente contro una diretta concorrente. Seguono il Castellaneta a quota 6 e il Mesagne a quota 4, squadre eccessivamente penalizzate da infortuni e sfortuna ma che dopo la sosta potrebbero dire la propria.

Dopo aver goduto di circa due settimane per ricaricare le pile in occasione delle festività natalizie, tutti i team torneranno subito nel vivo del campionato, che propone la quindicesima e la sedicesima giornata in rapida successione. I primi turni del 2012 sono teoricamente favorevoli alla Cestistica Barletta di coach Gino Degni, che dovrà affrontare l'Edilbalda Santeramo e la Nike Terlizzi: un inizio tutto sommato soft rispetto a quanto attende la Virtus Lucera, che in 3 giorni affronterà ben 2 scontri diretti contro Ceglie e Castellana. Saranno quindi fondamentali per tutti gli scontri diretti, che potranno dire quali delle pretendenti al titolo la spunterà. Ciò che è certo è che la lotta al vertice sarà dura e duratura, e che nessuno dei roster coinvolti nella lotta-promozione si arrenderà facilmente. Per gli appassionati di basket, non poteva esserci miglior inizio di 2012..
  • Pallacanestro
  • Campionato
  • Cestistica Barletta
Altri contenuti a tema
Monopoli amara per la Rosito Barletta Monopoli amara per la Rosito Barletta L'AP porta a casa i due punti grazie al 73-65 finale
La Rosito Barletta torna alla vittoria: 74-95 il finale contro Taranto La Rosito Barletta torna alla vittoria: 74-95 il finale contro Taranto Biancorossi trascinati da Kirlys, Guddemi e Degni
Rosito Barletta, vittoria al cardiopalma: la Dinamo Brindisi va al tappeto Rosito Barletta, vittoria al cardiopalma: la Dinamo Brindisi va al tappeto I biancorossi si impongono 98-90 in rimonta
Rosito Barletta, a Corato arriva il primo stop stagionale Rosito Barletta, a Corato arriva il primo stop stagionale 114-98 il finale al "PalaLosito", ma prestazione comunque positiva per i biancorossi
Rosito Barletta: prima prova, primo successo Rosito Barletta: prima prova, primo successo In rimonta i biancorossi mandano al tappeto Monopoli: 78-69
Nuova Cestistica Barletta, tre conferme per la prossima stagione Nuova Cestistica Barletta, tre conferme per la prossima stagione Restano in biancorosso Davide Rainis, Gennaro Tizzi e il coach Nicola Degni
Rosito Barletta all’ultimo respiro su Manfredonia Rosito Barletta all’ultimo respiro su Manfredonia Si decide tutto a gara tre, quattro uomini in doppia cifra per i biancorossi
Rosito Barletta cede a Manfedonia, finisce 78-60 Rosito Barletta cede a Manfedonia, finisce 78-60 Alla Cestistica non bastano i 31 punti di Stephens e gli 11 di Musil
© 2001-2021 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.