Barletta-Manfredonia 0-0. <span>Foto Cosimo Campanella</span>
Barletta-Manfredonia 0-0. Foto Cosimo Campanella
Calcio

Barletta-Manfredonia 0-0: occasione mancata o punto guadagnato?

Biancorossi confermano la rinnovata solidità. Mancano purtroppo i gol

È vero, sicuramente abbiamo assistito al "Puttilli" a partite ben più esaltanti, sia dal punto di vista tecnico che da quello dello spettacolo. Tuttavia il match tra Barletta e Manfredonia offre comunque interessanti spunti di discussione, a partire dalla ritrovata solidità difensiva di Camilleri e compagni che non subiscono gol da tre partite, cosa che riporta alla memoria la fase migliore della gestione Ginestra, quando tra la quinta e la decima giornata i biancorossi presero gol solo al 94esimo del match con la Palmese.

A differenza della prima fase del torneo sono inoltre abbastanza evidenti - anche in ragione dei numerosi nuovi innesti - i progressi della squadra dal punto di vista della personalità e della varietà di schemi.
12 fotoBarletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"
Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"Barletta-Manfredonia 0-0: le immagini del match al "Puttilli"
Quello che purtroppo non è molto cambiato rispetto ai primi mesi della stagione è la sterilità offensiva, come testimoniato dalle sole due reti (quelle col Matera) messe a referto nel girone di ritorno. Davvero troppo poco per poter mettere a dura prova una difesa, quella del Manfredonia, particolarmente arcigna e molto difficile da superare quando la squadra non è costretta a "fare la partita", come del resto ampiamente dimostrato dal fatto che gli uomini di mister Franco Cinque non perdono in trasferta dalla prima giornata.

Se poi a complicare i piani ci si mette anche l'espulsione di Lobosco ecco allora che il pari interno contro il Manfredonia assume un sapore un un po' meno insipido vista l'inferiorità numerica e visti soprattutto i rovinosissimi crolli, avvenuti per molto meno, del recente passato.

Il problema però era e resta una classifica che continua ad essere, diciamo così, non da Barletta.

La salvezza diretta dista ora tre punti, vale a dire quelli che il Barletta ha di svantaggio rispetto al Rotonda. Quattro invece sono le lunghezze che separano il Barletta dalla Palmese, prossimo avversario dei biancorossi, nonché una delle compagini più in forma del torneo.

Palmese e Rotonda e successivamente Gravina: tre avversari da battere assolutamente, altrimenti lo spettro dei playout non solo verrà esorcizzato, ma diventerà uno scenario tremendamente concreto, dal momento che dopo la trasferta di Gravina il Barletta sarà atteso da una durissima sequenza di partite contro quasi tutte le big del girone, da affrontare magari con la speranza che la Team Altamura abbia già chiuso (o quasi) il discorso promozione, in modo da ridurre in modo notevole l'animus pugnandi di squadre come Fidelis Andria, Casarano e Martina che, come già detto, il Barletta avrà di fronte nella fase decisiva della stagione.
  • Asd Barletta 1922
Altri contenuti a tema
Barletta 1922, il primo acquisto è Andrea Bottalico Barletta 1922, il primo acquisto è Andrea Bottalico Centrocampista classe 1998 lo scorso anno alla Fidelis Andria
Barletta 1922, al via l'era di mister Pasquale De Candia Barletta 1922, al via l'era di mister Pasquale De Candia Le prime parole in biancorosso del nuovo tecnico
Barletta 1922: tra botti di mercato e limitate (?) speranze di ripescaggio Barletta 1922: tra botti di mercato e limitate (?) speranze di ripescaggio Dimenticare quanto prima il recente passato come primo imprescindibile obiettivo del nuovo Barletta
Barletta 1922, presentata domanda di ripescaggio Barletta 1922, presentata domanda di ripescaggio La nota del club biancorosso
4 Barletta 1922, si presentano Daniele De Vezze e Bartolo Lorusso Barletta 1922, si presentano Daniele De Vezze e Bartolo Lorusso Direttore generale e club manager chiedono di voltare pagina
Il Barletta 1922 riparte da Pasquale De Candia e Bartolo Lorusso Il Barletta 1922 riparte da Pasquale De Candia e Bartolo Lorusso Domani l'ufficialità di tecnico e ds
SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… SSD Barletta 1922 o Barletta Calcio Sport? Questo è un problema… Romano (e Dimiccoli) incassano il no di Daleno. Dibenedetto prova a riesumare un glorioso passato. In m
Barletta 1922, tra ombre e divisioni Barletta 1922, tra ombre e divisioni La svolta societaria è arrivata (forse), ma le macerie da raccogliere sono tantissime
© 2001-2024 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.