Ospedale Dimiccoli
Ospedale Dimiccoli
Cara Barletta ti scrivo

Costruire a Barletta una "Cittadella della salute"

Una lettera del perito agrario Giuseppe Dargenio

«Ho letto con interesse, su BarlettaViva del 29/08/2020, una iniziativa del comitato Barletta Provincia in cui si denuncia al Ministero della Salute, Regione e Comune di Barletta, come l' edificazione del nuovo Ospedale di Andria potrebbe costare inutilmente tantissimo denaro pubblico quanto, più celermente e risparmiando, basterebbe ampliare il Dimiccoli di Barletta.

In realtà la costruzione ospedaliera barlettana è recente e più baricentrica, nel nostro territorio provinciale, rispetto all' Ospedale previsto ad Andria. Tutto ciò ha portato il comitato Provincia Barletta a chiedere di rendere conto su tali decisioni i succitati enti preposti.

Mi consentiranno i pregiati componenti del comitato un semplice suggerimento: ove, per i cosiddetti "magheggi " politici da loro paventati, riuscissero in quel di Andria, a realizzare un "Ospedalone"; premuniamoci di pensare e concretizzare (in ogni caso) una iniziativa altrettanto importante qui a Barletta, sempre in inerenza alla problematica sanitaria provinciale in senso lato.

Si potrebbe da noi riversare, nel nuovo Piano Urbanistico in itinere, l' idea di un importante Polo Sanitario che occuperebbe, in adiacenza al Dimiccoli, due aree, ovvero la ormai inutile vasta ex Zona di rispetto del ridimensionato Dimiccoli e l' area per attrezzature, essendo entrambe circoscritte nell' ambito del perimetro urbano di P.R.G., come da cartografia allegata alla delibera di Giunta Regionale 564 del 17/04/2003 quindi espressione della Regione, ente sovraordinato in ambito urbanistico. Stante tale localizzazione dei suoli come descritta si potrebbe pensare alla riqualificazione in senso produttivo di tali aree. Sortirebbe da ciò la possibile realizzazione di qualificate strutture ricettive e di ricerca medica e scientifica a basso impatto ambientale, con contenute volumetrie edificabili immerse in ampi ed estesi spazi di verde alberato sul genere del "Residence Parchitello" che sorge vicino Bari però con vocazione sanitaria scientifica e di ricerca, ricomprendendo anche un vasto "Orto Urbano" .

Insomma una "Cittadella della salute" e anche residenziale su un target assolutamente alto per studenti e insegnanti impegnati in attività di laboratori Bio – medicali, in un "Campus" para- universitario anche per manager del settore e poi laboratori clinici, cliniche private e convenzionate, correlate residenze alberghiere e abitative.

Il tutto lontano dai miasmi del centro urbano ma a pochissima distanza da esso. Insomma un residence molto vasto, con strutture raffinate, all' opposto dei volgari palazzoni "conigliere" della nuova 167.

Di seguito i cinque concreti e fattibili riferimenti rispetto all'idea progettuale :
  1. D.P.P. (Studio Fuzio) del 18/05/2005 prot. 30273 pag. 47 essendo qui specificata l' idea di un centro Socio Sanitario Integrato.
  2. Compendio di osservazioni al più recente D.P.P. della Prof.ssa Pelle sul tavolo del Future Center del 16/11/2016 prot. 75699 approvato in Consiglio Comunale nella seduta del 23/09/2019 e che alla prima osservazione in esso contenuta esprime l' idea di un Polo Sanitario presso il Dimiccoli.
  3. Schede tecniche (gelosamente sottochiave negli uffici urbanistici) in particolare quelle sul Programma Integrato di Riqualificazione delle Periferie allegate alla delibera di Consiglio Comunale n° 5 del 12/05/2011 Rigenerazione Urbana anche in inerenza alle aree adiacenti il Dimiccoli.
  4. Osservazione al Documento Programmatico di Rigenerazione Urbana del 11/10/2018 prot. 74647 in riferimento alla delibera Consiglio Comunale n° 53 del 23/04/2018.
  5. Progetto apripista in zona di Teramo: per verificarlo andare su Google e digitare: "Edilizia Sociale della Salute a Teramo" con approfondimento dei finanziamenti.
Grazie per l' attenzione e speriamo che non ci siano ulteriori e complicati tira e molla politici tra Ministero, Regione e Comuni sennò ci "ATTACCHIAMOTUTTI AL TRAM" Barletta, Andria, Comitato Provincia e cittadini!».

Giuseppe Dargenio, perito agrario
  • Ospedale "R. Dimiccoli"
Altri contenuti a tema
2 Caracciolo: «Ospedale Dimiccoli, serve una riorganizzazione degli spazi» Caracciolo: «Ospedale Dimiccoli, serve una riorganizzazione degli spazi» I posti di terapia intensiva passeranno da 6 a 28
Tumori neuroendocrini: eseguita a Barletta per la prima volta in Puglia la prima Pet con Gallio 68 Tumori neuroendocrini: eseguita a Barletta per la prima volta in Puglia la prima Pet con Gallio 68 Delle Donne: «Un vero e proprio percorso diagnostico-terapeutico che consentirà ai nostri pazienti di restare sul territorio»
2 Sradicate le tastiere di due ascensori dell'ospedale Dimiccoli Sradicate le tastiere di due ascensori dell'ospedale Dimiccoli Delle Donne: «Mi chiedo che senso abbia rovinare un bene comune come l'ospedale, un bene che appartiene a tutti»
2 Abbandonata nella Pediatria di Barletta, neonata affidata a una struttura Abbandonata nella Pediatria di Barletta, neonata affidata a una struttura «La bimba sta bene e la situazione si è sbloccata» commenta il dg della Asl BT Alessandro Delle Donne
2 «Valorizziamo maggiormente l'Ospedale Mons. Dimiccoli di Barletta» «Valorizziamo maggiormente l'Ospedale Mons. Dimiccoli di Barletta» Una riflessione a firma della Base del Comitato di Lotta Barletta Provincia
1 Neonata abbandonata in ospedale a Barletta, ora aspetta una famiglia Neonata abbandonata in ospedale a Barletta, ora aspetta una famiglia Ad occuparsi della piccola, medici ed infermieri del reparto di Pediatria
Automedica, servizio attivo da domani a Barletta Automedica, servizio attivo da domani a Barletta L'automedica prevede la presenza del medico, dell'infermiere e dell'autista soccorritore
Aveva una frattura al femore, la Procura indaga sulla morte di un 65enne Aveva una frattura al femore, la Procura indaga sulla morte di un 65enne È stato disposto l'esame autoptico sul corpo
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.