Ragazza al cellulare
Ragazza al cellulare
Istituzionale

YouPol, l'app della Polizia di Stato per segnalare episodi di violenza domestica

«In un periodo così delicato è possibile anche sentirsi minacciati tra le proprie mura domestiche»

Con l'emergenza sanitaria in corso le Istituzioni e le Forze dell'Ordine sono in prima linea anche per contrastare efficacemente possibili episodi di violenza domestica nei confronti dei soggetti più deboli (donne o minori in condizioni di difficoltà), che potrebbero ulteriormente aggravarsi in questo periodo di isolamento domiciliare.

A questo proposito, è disponibile per tutti "YOUPOL", l'app della Polizia di Stato per segnalare i reati di violenza che si consumano tra le mura domestiche. Le segnalazioni, alle quali sarà possibile anche allegare foto e video, potranno essere georeferenziate. "YouPol" è infatti un'applicazione informatica scaricabile molto facilmente su ogni smartphone attraverso la quale si può entrare in contatto diretto con la Polizia di Stato per segnalare, anche in forma anonima, episodi di droga, bullismo e violenza domestica.

"Ogni cittadino è parte responsabile della vita democratica del Paese ed è per questo che ciascuno di noi deve cercare di concorrere al miglioramento della vivibilità del territorio e della qualità della vita di chiunque, soprattutto se si tratta di coloro che sono in condizioni di maggiore difficoltà o fragilità - ha dichiarato il Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante -. YouPol è infatti uno strumento fondamentale proprio per sensibilizzare l'opinione pubblica rispetto all'affermazione dei valori della giustizia contro ogni forma di sopruso. In un periodo così delicato per l'emergenza sanitaria in atto, è possibile anche sentirsi minacciati tra le proprie mura domestiche. Per questo, YouPol può rappresentare un aiuto necessario per consentire alle vittime ed ai testimoni di episodi di violenza domestica di poter chiedere aiuto alla Polizia di Stato".

Si invitano dunque le Associazioni del terzo settore, i Centri Antiviolenza meritoriamente presenti sul territorio, i Servizi Sociali dei Comuni della provincia e tutta la rete che opera a sostegno delle fasce più vulnerabili della popolazione a promuovere l'utilizzo dell'applicazione "YouPol" nei confronti dei soggetti più esposti.

Analoghe iniziative di sensibilizzazione sono state già avviate dalle Forze dell'Ordine, su preciso invito in tal senso giunto dal Capo della Polizia, sempre in un'ottica di valorizzazione dei principi di legalità e giustizia sociale, a tutela delle fasce più deboli.
  • Violenza
  • Prefettura
  • Coronavirus
Speciale Coronavirus

Speciale Coronavirus

Tutti gli aggiornamenti sull'emergenza che ha cambiato il mondo

1142 contenuti
Altri contenuti a tema
Proroga al 10 dicembre delle scadenze fiscali, i commercialisti: «Inutile e dannosa» Proroga al 10 dicembre delle scadenze fiscali, i commercialisti: «Inutile e dannosa» Antonello Soldani: «Si rischiano contenziosi formali con il Fisco Italiano»
Plasma iperimmune per Covi-19, screening pre-donazione all’ospedale di Barletta Plasma iperimmune per Covi-19, screening pre-donazione all’ospedale di Barletta I candidati donatori devono documentare la positività al tampone nasofaringeo e la successiva negatività
In Puglia 1.659 casi di Covid-19 e 34 decessi In Puglia 1.659 casi di Covid-19 e 34 decessi Nella Bat si registrano 176 nuovi contagi e 2 decessi
Ospedale da campo di Barletta, ricoverato ieri il primo paziente Ospedale da campo di Barletta, ricoverato ieri il primo paziente Attivata l'area medica della Marina militare con 40 posti letto
2 Vaccino anti-Covid, Emiliano incontra Pfizer: «La Regione Puglia farà la sua parte» Vaccino anti-Covid, Emiliano incontra Pfizer: «La Regione Puglia farà la sua parte» Per la Puglia saranno individuati centri di distribuzione che dovranno essere pronti per la seconda settimana di gennaio
Covid-19, 1.101 casi oggi su meno tamponi. Ancora 30 decessi in Puglia Covid-19, 1.101 casi oggi su meno tamponi. Ancora 30 decessi in Puglia Nella provincia Bat si registrano 87 nuovi contagi
Covid-19, nessun decesso nella Bat. Sono 97 i nuovi casi Covid-19, nessun decesso nella Bat. Sono 97 i nuovi casi In Puglia si sono registrati altri 907 positivi su 8.285 tamponi
Eseguita l’autopsia sulla 41enne deceduta nell’ospedale di Barletta Eseguita l’autopsia sulla 41enne deceduta nell’ospedale di Barletta L’esito, che farà chiarezza su causa e tempi del decesso, sarà comunicato tra 90 giorni
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.