Venerdì Santo a Barletta
Venerdì Santo a Barletta
Religioni

Venerdì Santo a Barletta, una tradizione dal 1656

Oggi il rito popolare dei "sepolcri" e domani alle 13:30 la processione "eucaristico-penitenziale"

La comunità barlettana vive come di consueto con grande partecipazione i giorni che ci avvicinano alla festa di Pasqua, ultimo giorno del «triduo pasquale», momento culminante dell'anno liturgico, scandito dalla memoria storica della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù. I giorni del triduo quindi sono venerdì santo, sabato santo e la domenica di Pasqua, ma anche oggi è un giorno importante, poiché si celebra la messa «in Coena Domini /nella Cena del Signore», a cui segue il rito popolare dei "sepolcri".

L'origine non è chiara, si fa risalire a tradizioni diverse ma il rito è ben radicato nella cultura popolare barlettana. I fedeli visitano tre, cinque o sette chiese per pregare davanti al tabernacolo: la cappella della reposizione viene allestita per l'occasione, spesso con fiori bianchi, per consentire l'adorazione fino alla mezzanotte. Non per rappresentare la sepoltura del Signore, ma per custodire il pane eucaristico per la comunione che verrà distribuita il venerdì santo. Un'abitudine molto consolidata a Barletta, e sono moltissime le chiese aperte per consentire il viavai dei fedeli.

Domani, nella ricorrenza del Venerdì Santo, dalla Cattedrale partirà alle 13:30 la processione eucaristico-penitenziale, che si snoda per le principali vie della città e si conclude alle ore 15 con l'Azione Liturgica della "Passione e Morte di Nostro Signore Gesù Cristo" in piazza Plebiscito. Questa processione ha origine nel 1656, quando la peste si riversò in città che pertanto implorò e ottenne la misericordia divina portando in processione Gesù Eucaristia. Domani sera, invece, dalla Basilica del Santo Sepolcro partirà la processione del Sacro Legno della Croce, custodita nella stessa chiesa.

La Settimana Santa si conclude con un'altra processione la mattina della domenica di Pasqua a partire dalla Chiesa di S. Giacomo Maggiore. Nella nostra agenda potete consultare il programma degli appuntamenti religiosi nella basilica di Santa Maria Maggiore, mentre potete conoscere qui i principali eventi nelle città vicine e lungo tutta la Puglia.
  • Pasqua
  • Processione
Altri contenuti a tema
Buona Pasqua, una festa benedetta da rispettare Buona Pasqua, una festa benedetta da rispettare I migliori auguri dalla redazione di BarlettaViva
Aspettando la Pasqua tra favole e felicità all'ospedale di Barletta Aspettando la Pasqua tra favole e felicità all'ospedale di Barletta Tante le iniziative dedicate ai piccoli degenti del reparto Pediatria
Processione del Venerdì Santo, tutte le immagini su BarlettaViva Processione del Venerdì Santo, tutte le immagini su BarlettaViva Il video completo del rito più caratteristico della Settimana Santa
Precetto pasquale dell’Unione Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana Precetto pasquale dell’Unione Cavalieri al Merito della Repubblica Italiana Collaborazione con l’Archivio di Stato di Bari per la mostra storica sulle foibe e l’esodo giuliano-dalmata
Venerdì Santo, il programma dei riti religiosi a Barletta Venerdì Santo, il programma dei riti religiosi a Barletta Alle ore 13,30 si svolgerà la Processione cittadina "Eucaristico-Penitenziale"
Per la prima volta all'ospedale di Barletta si celebrerà il Triduo Pasquale Per la prima volta all'ospedale di Barletta si celebrerà il Triduo Pasquale L'autorizzazione arriva su volontà dell'arcivescovo D'Ascenzo
Festa di Santa Rita, il programma degli appuntamenti a Barletta Festa di Santa Rita, il programma degli appuntamenti a Barletta Don Francesco Fruscio: «La festa di Santa Rita vuole essere una festa di quartiere»
Pasqua in tavola, i barlettani amano la "scarcella" Pasqua in tavola, i barlettani amano la "scarcella" Oltre alle immancabili uova di cioccolato, rimane viva anche la tradizione del "benedetto"
© 2001-2019 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.