Cosimo Cannito. <span>Foto Ida Vinella</span>
Cosimo Cannito. Foto Ida Vinella
La città

Vandali in via Milano, il sindaco: «Voi sporcate, noi non ci stancheremo di pulire»

Cannito interviene dopo la segnalazione di questa mattina

«Voi sporcate, vandalizzate e deturpate la città e noi non ci stancheremo di ripulirla perché non resti traccia del degrado che create e dell'inciviltà in cui vorreste che si vivesse in questa città, che abbiamo il compito e il dovere di rendere un luogo migliore e accogliente, decorosa e moderna». È quanto dichiara il sindaco Cosimo cannito a seguito della segnalazione pubblicata questa mattina relativa agli atti vandalici in via Milano.

«Un mese esatto è passato dall'apertura al pubblico del sottovia pedonale di via Milano, ma questa mattina il risveglio è stato amaro, con le pareti già imbrattate, perché di quello si tratta e null'altro, scarabocchi privi di senso, uno sfregio a spese dei cittadini contribuenti che ora dovranno pagare gli interventi di pulizia. Già questa mattina, operatori di Bar.s.a. compiranno un sopralluogo per capire se l'uso dell'idropulitrice possa essere sufficiente ed efficace a fare tornare bianche le pareti imbrattate. E non si pensi che le telecamere siano un deterrente efficace contro questi atti vandalici perché chi li compie sa bene come agire per restare indenne in barba a tali sistemi di sorveglianza. È il modo di pensare che deve cambiare e forse ci vorrà tempo, ma questo non ci scoraggia, significa solo che dovremo impegnarci tutti il più possibile. La libera espressione artistica è altra cosa rispetto a questi gesti sconsiderati, tanto che in alcuni luoghi della città l'Amministrazione comunale ha coinvolto artisti che fanno riferimento alla street art per abbellire altrettanti scorci, si pensi ai blocchi di pietra lungo il cammino che dalle scale della pineta sotto le mura del Carmine conduce alla litoranea Pietro Mennea; oppure al murales di via Alvisi contro la violenza di genere e ancora ad altri progetti in cantiere.

Per quanto la bellezza sia un concetto soggettivo, non v'è dubbio su quello che bello non è, che deturpa, sporca, offende e insulta la città, il lavoro che è stato fatto e il diritto a vivere nel rispetto dei beni comuni».
  • Vandalismo
  • Cosimo Cannito
Altri contenuti a tema
Prima l'atto vandalico poi le scuse, il racconto dell'imprenditore di Barletta Prima l'atto vandalico poi le scuse, il racconto dell'imprenditore di Barletta «L’auspicio è che i giovanissimi possano rimanere “contagiati” da questi esempi di maturità»
2 Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Siglato a Barletta il protocollo “Mille occhi sulle città e sulle campagne” Videosorveglianza e sinergia tra pubblico e privato, sale la preoccupazione per gli episodi criminali
2 Vandalismo a Barletta: «Attendo che l'autore del danno si faccia vivo per rimediare» Vandalismo a Barletta: «Attendo che l'autore del danno si faccia vivo per rimediare» «Incuranti del rispetto delle cose altrui e per il decoro urbano»
6 Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» Canale H e Premente, Cannito: «Avviata una grande opera per città, che si chiama futuro» «Interventi ai quali l’Amministrazione comunale e io in prima persona abbiamo lavorato sin da quando ci siamo insediati e lo abbiamo fatto senza tregua»
2 Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Lavori al "Puttilli", Cannito chiarisce: «Diffuse notizie false» Il sindaco tranquillizza tifosi e cittadini sulla normale operatività del cantiere
Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale Episodi di violenza a Barletta, l'intervento del sindaco in consiglio comunale «Da domani ci sarà un presidio della polizia locale nel centro storico»
3 Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili Scuole di danza, Cannito si scusa con le docenti e responsabili «Non era mia intenzione demonizzare le scuole di danza»
1 «Gravi dichiarazioni del sindaco» sulle scuole di danza, anche l'Aidaf prende posizione «Gravi dichiarazioni del sindaco» sulle scuole di danza, anche l'Aidaf prende posizione L'associazione di categoria interviene: «Sono luoghi sicuri, con rigidi protocolli»
© 2001-2020 BarlettaViva è un portale gestito da InnovaNews srl. Partita iva 08059640725. Testata giornalistica telematica registrata presso il Tribunale di Trani. Tutti i diritti riservati.
BarlettaViva funziona grazie ai messaggi pubblicitari che stai bloccandoPer mantenere questo sito gratuito ti chiediamo disattivare il tuo AdBlock. Grazie.